chinino

Descrizione al 07.10.2015

  • Nome latino: chinino
  • Codice ATC: P01BC01, M09AA
  • Formula chimica: C20H24N2O2
  • Codice CAS: 130-95-0

Nome chimico

Proprietà chimiche

Chinino - che cos'è?

Questa sostanza è uno dei principali alcaloidi della corteccia di china. La corteccia ha un caratteristico sapore amaro, antidolorifici e proprietà antipiretiche, la capacità di combattere il plasmodio della malaria. Per lungo tempo è stato usato per curare la malaria

La corteccia dell'albero è stata portata in Europa fino a 30 anni di peso. Una cura per la malaria, a base di corteccia gesuita macinata in polvere, era conosciuta come la "polvere della contessa" e presto divenne diffusa in tutta Europa.

Il chinino è uno dei numerosi alcaloidi della corteccia di china e, inoltre, nella materia prima sono state trovate cinchonine, chinidina e cinchonidina. Una molecola di sostanza contiene cicli di chinolina e chinuclidina che sono collegati da un gruppo di atomi (CH-OH). Secondo la sua struttura, l'agente è un isomero chinidinico.

La sostanza può essere estratta con un solvente organico da p-ov acquoso alcalino. Il processo è più efficace con un pH compreso tra 9 e 10. Secondo Wikipedia, il peso molecolare dell'agente è di 324,4 grammi per mole. La sostanza si scioglie a 177 gradi Celsius.

In medicina, si usa solfato, cloridrato o chinina dicloridrato. La base è facilmente solubile in etere etilico, etere dietilico e cloroformio, è scarsamente solubile in acqua. Il cloridrato è solubile in etanolo, acqua e cloroformio, leggermente solubile in dietil etere. Il solfato è facilmente diluito con etere etilico.

Il cloridrato e il chinino solfato sono disponibili in compresse, diidrocloruro per soluzione iniettabile. Al momento, nella pratica medica il più spesso usato chinidina o altre droghe.

Azione farmacologica

Antiaritmico, sedativo, analgesico, antipiretico.

Farmacodinamica e farmacocinetica

Cos'è il chinino?

Il chinino è una medicina che ha un effetto multiforme e complesso sul corpo umano.

Questo composto è un agente antiaritmico, ha la capacità di rallentare la conduttività e ridurre l'eccitabilità del muscolo cardiaco. In questo caso, la sostanza ha un debole effetto antropico. Il farmaco è classificato come agente antiaritmico di prima classe. Tuttavia, la chinina è significativamente inferiore alla chinidina, ha un gran numero di effetti collaterali, rispetto all'isomero attivo.

L'alcaloide cinchona ha un caratteristico sapore amaro, proprietà dell'amaro. La sostanza stimola la produzione di succo gastrico e aumenta l'appetito. Lo strumento influenza il centro di termoregolazione nell'ipotalamo, normalizzando la temperatura corporea. Aumenta il tono dell'utero.

La sostanza è ben anestetica, in particolare, allevia il mal di testa, migliora l'effetto di antidolorifici narcotici e non narcotici. Lo strumento è spesso usato in combinazione con analgin.

Il chinino inibisce la riproduzione delle forme di eritrociti dell'agente causale della malaria - la malaria plasmodio. Secondo il suo meccanismo d'azione, la sostanza è simile alla hingamin, tuttavia la sua attività è leggermente inferiore. La sostanza si accumula nei lisosomi del plasmodio, aumenta il pH degli organelli intracellulari, interrompendo il trasporto della fosfolipasi. Lo strumento non influisce sul tessuto e sulle forme sessuali dell'agente maligno. Ai nostri giorni, la medicina viene utilizzata per forme particolarmente resistenti di malaria. I mezzi sono attivi in ​​relazione a Plasmodium falciparum, Plasmodium vivax e Plasmodium malariae.

Inoltre, questo composto ha un effetto antimyotonic. Estende il periodo refrattario dei muscoli scheletrici, interrompendo il trasporto del calcio attraverso la membrana semi-impermeabile. Pertanto, la risposta del sistema nervoso alla stimolazione muscolare viene disturbata e l'eccitabilità delle terminazioni del centro motore diminuisce.

Dopo l'ingestione, la sostanza viene completamente e rapidamente assorbita dall'apparato digerente. La sua biodisponibilità è dell'80% circa. Dopo aver assunto le pillole, la concentrazione massima del farmaco si osserva dopo 4 ore. Lo strumento ha un alto grado di legame alle proteine ​​plasmatiche. Il chinino supera la barriera emato-encefalica, attraversa la placenta ed è escreto nel latte materno.

Il metabolismo del farmaco si verifica nel fegato, i metaboliti sono meno attivi. Excreted attraverso i reni entro 16-18 ore.

Indicazioni per l'uso

  • stimolare il tono dell'utero con un travaglio debole;
  • nel complesso trattamento dell'ipotensione uterina nel primo periodo postparto;
  • con decorso grave e maligno della resistenza della malaria del patogeno ad altre lek. mezzi;
  • nell'ambito di una terapia complessa per l'insufficienza cardiovascolare.

Controindicazioni

  • con febbre emorragica;
  • pazienti con malattie dell'orecchio interno e medio e con udito ridotto;
  • con deficienza dell'enzima glucosio-6-fosfato deidrogenasi;
  • donne incinte (se non è necessario chiamare il lavoro);
  • con allergie al principio attivo;
  • durante l'allattamento.

Si raccomanda di prestare particolare attenzione:

  • in tarda gravidanza;
  • con un forte calo della funzione di pompaggio del muscolo cardiaco.

Effetti collaterali

Il farmaco provoca spesso i seguenti effetti collaterali:

Quando l'ipersensibilità alla sostanza aumenta la temperatura corporea, ci sono sanguinamento uterino, una complicazione del decorso della malaria, che si verifica a causa della scomposizione dei globuli rossi. Risultati conosciuti e letali.

Chinino, istruzioni per l'uso (metodo e dosaggio)

Il farmaco viene in genere assunto per via orale, il chinino cloridrato viene somministrato per via endovenosa o sottocutanea.

Istruzioni per il farmaco in malaria

Gli adulti nominano 1-1,2 grammi al giorno all'interno. Nei casi gravi della malattia - 1,5 grammi al giorno, suddivisi in 2-3 dosi per 5-7 giorni.

In caso di un corso maligno della malattia, il medicinale viene iniettato per via sottocutanea in profondità di 2 grammi, 4 volte al giorno. Viene anche indicata una somministrazione endovenosa lenta. Prima della procedura, 1 ml di una soluzione al 50% di chinino viene diluito in destrosio o cloruro di sodio, preriscaldando la soluzione a 35 gradi. In una condizione estremamente grave, per via endovenosa, è possibile immettere 0,5 grammi della soluzione risultante e altri 0,5 grammi per via sottocutanea. La frequenza delle iniezioni va da 3 a 4 volte al giorno. La dose giornaliera massima è di 3 grammi.

Chinino, istruzioni per l'uso

Nell'insufficienza cardiaca, i cui segni sono battito cardiaco accelerato, vene sommerse, ecc., Il rimedio viene usato in combinazione con altri farmaci (efedrina, canfora, caffeina). Il farmaco viene somministrato per via sottocutanea. Dopo che le condizioni del paziente si sono stabilizzate, si consiglia di passare alla forma della compressa.

Per i bambini fino a 12 mesi, il dosaggio giornaliero viene distribuito da un rapporto di 10 mg del farmaco a un mese della vita del bambino. All'età di 10 anni - 100 mg per 1 anno, si consigliano fino a 15 anni di dare al paziente non più di 1 grammo del farmaco al giorno. Al fine di evitare lo sviluppo di necrosi nel sito di iniezione, è vietato iniettare farmaci per bambini sotto i 15 anni.

Per stimolare il travaglio e aumentare il tono dell'utero, il farmaco viene combinato con altri stimolanti (ossitocina, estrogeni, serotonina, pahikarpin). Il farmaco è prescritto per bocca, 100-150 mg, ogni mezz'ora, fino a 6 volte.

Per migliorare il tono dell'utero dopo il parto, da 1 a 3 ml di soluzione di chinino (50%) disciolto in destrosio o cloruro di sodio viene iniettato per via endovenosa.

overdose

In caso di sovradosaggio, la frequenza e la gravità delle reazioni avverse aumentano molto spesso, si verifica dolore addominale, debolezza generale, diminuzione della pressione arteriosa, il paziente perde improvvisamente vista, aritmia cardiaca e disturbi del sistema respiratorio aumentano, l'attività convulsiva aumenta e il cuore può fermarsi.

Come terapia, lo stomaco viene lavato, gli enterosorbenti vengono somministrati alla persona interessata, viene indicata la somministrazione di farmaci che comprendono il pH delle urine (ad esempio il cloruro di ammonio), la rianimazione del paziente e il trattamento sintomatico.

interazione

Lo strumento viola i processi di sintesi della protrombina e di altri fattori di coagulazione del sangue, migliora l'effetto degli anticoagulanti indiretti.

L'assunzione combinata di chinino con digossina può portare ad un aumento della concentrazione plasmatica di quest'ultimo e aumentarne l'efficacia.

Gli induttori dell'ossidazione microsomiale riducono l'efficacia del farmaco. Gli inibitori dell'ossidazione microsomiale aumentano la probabilità di effetti collaterali e l'efficacia dello strumento.

Condizioni di vendita

Condizioni di conservazione

Le compresse devono essere conservate nella loro confezione originale, in contenitori ben sigillati, senza esposizione alla luce solare.

Istruzioni speciali

Prima di somministrare il farmaco per via endovenosa, è necessario assicurarsi che il paziente porti normalmente questa sostanza per evitare lo sviluppo di idiosincrasia e morte improvvisa.

Va tenuto presente che con l'introduzione del farmaco per via intramuscolare, la probabilità di un ascesso, di necrosi dei tessuti molli e di dolore severo nel sito di iniezione è elevata. Quando possibile significa che è auspicabile utilizzare sotto forma di compresse.

Durante la terapia, si raccomanda di monitorare periodicamente il sangue periferico e i modelli di urina.

Per i bambini

Per i bambini è necessario regolare il dosaggio, come indicato nelle istruzioni. Non è raccomandata la somministrazione parenterale.

Durante la gravidanza e l'allattamento

In generale, lo strumento è controindicato per l'uso durante il trattamento di donne in gravidanza e in allattamento. Tranne quando il chinino è usato nella pratica ostetrica come parte della terapia complessa o nel primo periodo postparto.

Preparativi che contengono (Analoghi)

La sostanza fa parte delle compresse di mal di testa Analgin-chinino, chinino cloridrato, compresse di solfato di chinino.

Inoltre, questo strumento può essere trovato nella composizione di alcuni cibi e bevande, come il chinino in Schweppes come sapore sintetico: Schweppes Bitter Lemon, Schweppes Indian Tonic Water, Gin e Tonic "Jumbo", Evervess.

Il chinino è anche incluso nella composizione di prodotti cosmetici (shampoo Kloral con chinino).

Cos'è il chinino in Schwäps?

Il composto chimico è stato inizialmente aggiunto all'acqua come profilassi contro la malaria. Si ritiene che il limone nella bevanda aggiunto scoraggerebbe il gusto dell'amarezza. Al momento, sostituito da un sapore identico al naturale.

Recensioni di chinino

Le recensioni di chinino nella composizione dei farmaci per il mal di testa sono buone. Le compresse alleviano in modo permanente il disagio, hanno proprietà anti-infiammatorie e antipiretiche.

Anche le recensioni positive hanno shampoo con chinino cloro. Protegge i capelli dalla perdita di capelli intensiva, sgrassa bene e stimola la crescita dei capelli.

Prezzo Quinine, dove comprare

È possibile acquistare il chinino se si dispone di una prescrizione presso la rete di farmacie o presso qualsiasi farmacia online.

Il prezzo del chinino nella preparazione Analgin-chinino è di circa 55-70 rubli per 20 compresse in un rivestimento di film.

chinino

Nome IUPAC: (R) - (6-metossichinolina-4-il) ((2S, 4S, 8R) -8-vinilchinuclidin-2-il) metanolo

Sinonimi: (R) - (5-éthényl-1-azabicyclo [2.2.2] ott-2-il) - (6-metossiquinolin-4-il) -metanolo

Formula chimica: C20H24N2O2

Massa molare: 324,4168 ± 0,0187 g / mol

Il chinino è un alcaloide naturale, antipiretico, analgesico e, soprattutto, antimalarico. Nel 18 ° secolo, un estratto da un arbusto che cresce in Sud America, noto come quinn, è stato usato per prevenire la malaria. Successivamente, l'estratto è stato sostituito da chinacrina, clorochina e derivati ​​primaquine.

La storia della scoperta del chinino

Un albero di china è una pianta che cresce nelle Ande ad un'altitudine molto elevata. Fa parte del genere Cinchona, tra cui la quinn rossa e gialla hanno proprietà antimalariche; la grigia hinn, recante il nome paradossale "hinn ordinary", o semplicemente "hinn", è privata di queste proprietà. Dal 17 ° secolo, la corteccia di quinn fu utilizzata per alleviare la febbre di tre giorni. La pianta fu importata in Europa intorno al 1633 e le sue qualità utili furono menzionate per la prima volta nel 1639. I gesuiti di Lima riferirono a Roma dell'uso della pianta per alleviare la febbre intermittente che imperversava ogni estate in questa città. Quindi la pianta fu resa popolare in Europa. Da qui il nome "erba dei gesuiti" o "corteccia peruviana". 1) Nel 1672, Robert Talbor nel suo opuscolo "Piretologia, un resoconto razionale della causa e la cura delle malattie", descrive i vantaggi dell'uso di polvere di china e avverte i lettori dei suoi effetti pericolosi se usato in modo improprio. Talbor guarì il figlio di Luigi XIV, il Delfino, somministrando alte dosi di corteccia di china. King acquistò il segreto della droga di Talbor per 48.000 lire, che furono aggiunte a una pensione di vecchiaia di 2.000 sterline 2). Al momento della sua morte, Luigi XIV ordinò la pubblicazione del suo lavoro sul trattamento del chinino (1681). Nel 1683, Nicolas de Blene diede una nuova descrizione nel lavoro "Rimedio inglese per il trattamento della febbre", che fu immediatamente tradotto in inglese. Nonostante le continue controversie sulla sua efficacia, il chinino è stato successivamente adottato nella comunità medica. Antoine-François Vorkrua, Louis-Nicolas Vauclin e Dr. Gomez stavano studiando alcune caratteristiche chimiche della corteccia di china. Nel 1820, i chimici francesi Joseph Pelletier e Joseph Cavantou identificarono i principali principi attivi della corteccia di china (a base di cannella rossa o gialla). L'Accademia di Medicina esaminò la loro corrispondenza l'11 settembre e il 16 ottobre 1820. Ciò ha portato alla pubblicazione nel febbraio 1821 nel Journal of Pharmacology and Applied Sciences. Gli scienziati hanno scoperto che la base antipiretica del composto consisteva in due alcaloidi, che chiamavano chinino e cinchonina. Questi due chimici, essendo farmacisti, cercarono di trovare la loro applicazione in farmacologia. Quindi, si sono impegnati nella produzione di chinino. Nel 1826, è stato possibile estrarre 1.800 kg di solfato di chinino da 138 tonnellate di corteccia di chinino nel loro laboratorio di produzione. Rendendo pubblicamente disponibili le loro scoperte, gli scienziati hanno dato a tutte le persone l'opportunità di usarle 3). A causa di ciò, diversi imprenditori tedeschi si sono impegnati anche nell'estrazione su larga scala di chinino. Nel 1823, nel laboratorio statunitense "Rosengarten and Sons", la produzione di chinino iniziò ad utilizzare la tecnica Pelletier-Caventa. Nello stesso anno, le campane dei templi nella valle del fiume Mississippi richiedevano il consumo di pillole del Dr. John Sappington di Filadelfia tutte le sere (compresse della febbre del Dr. Sappington), che faceva funzionare il dottore. Gli studi hanno dimostrato quali dosi di principi attivi sono efficaci. Pelletier inviò i suoi alcaloidi Francois Majandi per i loro test su animali e umani. Magendie ha osservato: "Mentre il medico è sempre di grande interesse per le dosi esatte della sostanza attiva nella preparazione che usa, questo vantaggio è più ovvio per quanto riguarda il chinino, che cambia significativamente la sua attività a seconda della natura e della qualità della corteccia. È anche molto piacevole prendere questo farmaco in piccole dosi e in una forma che non provochi disgusto in nessuno ". - F. Magendie, Formulaire pour la préparation et l'emploi de plusieurs medicaments, 1829 La produzione di chinino segna l'inizio della sostituzione di piante medicinali con diverso contenuto, non avendo dosaggi accurati e talvolta falsificati, per sostanze facili da usare, contenenti solo una certa dose di attivi molecola. Nel 1853, Louis Pasteur ottenne il derivato chinino più vicino, la chinotossina. Lo stesso vale per la cinotossina. Queste due sostanze furono successivamente denominate "chinina" e "cinchonocina": Miller e Rod diedero alle sostanze il loro nome nel 1890. La formula molecolare del chinino fu ottenuta nel 1854 da Adolf Strecker e la formula chimica fu descritta alla fine del secolo da Zhdeko Skraup e Wilhelm Koenigs. 4) Nel 1918 (e anche nel 1931), Paul Rabb e Karl Kindler confermarono l'implementazione della sintesi di chinina basata sulla chinotossina (tuttavia, non vi è alcuna prova esatta della pubblicazione di questo fatto). L'11 aprile 1944, Robert Woodward e William von Eggers Doring di Harvard annunciarono una sintesi completa di chinino, ricevendo nei loro test 30 milligrammi di chinino 5). (In effetti, Woodward e Doring descrivono solo 17 passaggi nella sintesi della D-chinotossina, basati sul lavoro di P. Raba sulle fasi di ottenere il chinino dalla xinotossina). Durante la guerra, quando il chinino era una risorsa scarsa e aveva un significato militare, è stato menzionato dalla stampa come "uno dei più notevoli risultati scientifici del ventesimo secolo". La scoperta di Woodward e Döring non era ancora stata messa in pratica, quindi il chinino, ottenuto per mezzo di una tale sintesi, era troppo costoso. Inoltre, c'erano dubbi sul fatto stesso di questa scoperta, perché fino a quel momento la sintesi del chinino dalla xinotossina non era ancora stata riprodotta (questo sarà fatto nel 1967, e poi nel 1973 da Uskokovich). La sintesi stereoselettiva completa di chinino è stata eseguita da Gilbert Stork nel 2001. Nel Journal of the American Chemical Society pubblicò un articolo in cui sosteneva che Woodward e Doring non potevano sintetizzare il chinino nel 1944 (e non solo a causa della chinotossina). Nel 2005, il chinino è stato isolato dalla corteccia del modo di redenzione peruviano.

Azione farmacologica

Il chinino è diventato il primo rimedio efficace contro la malaria. Questa malattia richiede circa un milione di vite all'anno 6) ed è causata da un parassita unicellulare del genere Plasmodium e viene trasmessa agli esseri umani attraverso i morsi delle zanzare infette. La zanzara inietta la plasmodia, che, prima di tutto, infetta il fegato (il ciclo epatico), dove si sviluppano e rilasciano merozoiti nel flusso sanguigno, che si spostano nei globuli rossi (ciclo dei globuli rossi). Il chinino è attivo solo contro le forme intra-eritrocitarie. Nell'area del cuore, il chinino chinino riduce l'ansia, la conduzione e la contrattilità. Il chinino inibisce la proteasi, che causa la rottura dell'emoglobina amminoacidica con la formazione della parete dei merozoiti. Il chinino inibisce anche la polimerizzazione dell'eme dell'emoglobina e, quindi, impedisce la riproduzione del plasmodio. È una febbre. Tuttavia, il chinino è tossico per il sistema nervoso, quindi gli scienziati tendono a sintetizzare analoghi che non hanno questo difetto:

Uso di

antimalarico

Il trattamento degli attacchi di malaria è l'uso principale del chinino, soprattutto nei casi di chemioresistenza ad altri farmaci. Può anche essere usato per la profilassi in caso di resistenza ad altri farmaci antimalarici. Un sovradosaggio di chinino può causare avvelenamento e complicazioni per il feto (compresa la perdita dell'udito) e persino la morte. Il chinino è usato come componente aromatica dei tonici. Si ritiene che i coloni britannici in India usassero il gusto amaro del chinino in combinazione con il gin per creare cocktail tonici. Tuttavia, al momento attuale, il gin and tonic è molto diverso dalla bevanda di quel tempo, soprattutto perché la dose attualmente utilizzata di chinino è circa un quarto della dose utilizzata in precedenza. Negli Stati Uniti, il livello massimo consentito di chinino nelle bevande è di 83 parti per milione.

Crampi muscolari

Un'altra indicazione per il chinino è il trattamento dei crampi muscolari. Tuttavia, a causa della sua bassa efficacia e dei potenziali rischi mortali (in particolare, ematologici, cardiaci e allergici), dal 1995, la FDA non ha autorizzato il suo uso per questi scopi. 7)

pacemaker

Dal 1749, Jean-Baptiste de Senac notò che il chinino aveva un effetto sul battito del cuore (nel diciannovesimo secolo, il chinino era usato in combinazione con la digitale). Nel 1914, Karel Frederick Venlebach descrisse un effetto simile. Nel 1918, Walter von Frey riportò l'effetto di un derivato chinino, chinidina, sull'aritmia. Nel 1911, Julius Morgenroth dichiarò che il chinino può essere usato per trattare la tripanosomiasi.

dosaggio

Il chinino è una molecola fluorescente. Pertanto, può essere dosato mediante analisi spettrofluorometrica. A causa del suo gusto amaro, il chinino è usato in bevande come Schweppes e altre bevande analcoliche contrassegnate come "tonico". Il comitato di esperti congiunti internazionale FAO / OMS sugli additivi alimentari indica che la limonata può contenere fino a 100 mg di l-1 di chinino senza rischi per la salute. Tuttavia, in alcuni individui possono verificarsi reazioni di ipersensibilità.

produzione

Nel 1913 fu raggiunto il primo accordo tra agricoltori e produttori di chinino, la cui attuazione fu affidata all'organo esecutivo stabilito ad Amsterdam sotto il nome di Kinabureau, che fu sciolto nel 1961. I prezzi per il chinino non smisero di cadere dopo la guerra, fino al 1958, quando il prezzo era circa la metà del prezzo del 1946, cioè al di sotto del livello prebellico. Le principali compagnie di produzione di chinino firmarono accordi del 30 maggio e dell'11 / 13 giugno 1958 con l'obiettivo di fissare prezzi e quote per l'esportazione di chinino e chinidina.

miscellanea

Il chinino è nella lista dei farmaci essenziali dell'OMS (aggiornato ad aprile 2013). Lo scrittore e medico Louis-Ferdinan Celine (vero nome Louis Destoush) scrisse un chinino chinino in medicina, Paris, O. Doin, 1925. Il chinino è anche usato come additivo in alcune bevande analcoliche come Schweppes.

Chinino (chinino)

contenuto

Formula strutturale

Nome russo

Nome di sostanza latina chinino

Nome chimico

Formula lorda

Gruppo farmacologico di sostanze chinino

Classificazione Nosologica (ICD-10)

Codice CAS

Caratteristiche della sostanza chinino

Il chinino è un alcaloide contenuto nella corteccia di varie specie dell'albero della cinchona (Cinchona).

Nella pratica medica vengono utilizzati chinino cloridrato, chinina dicloridrato e chinino solfato; chinina cloridrato e solfato - in compresse, chinina dicloridrato - nella forma di soluzione per iniezioni.

Il cloridrato di chinino è un incolore setoso di aghi di seta o una polvere bianca cristallina inodore, dal sapore molto amaro. Solubile in acqua, facilmente solubile in acqua bollente ed etanolo, solubile in cloroformio con rilascio di gocce d'acqua.

Chinino dicloridrato - cristalli incolori o polvere bianca cristallina inodore, sapore molto amaro. Molto facilmente solubile in acqua, solubile in etanolo, è difficile nel cloroformio, molto poco nell'aria. Sotto l'influenza della luce diventa giallo.

Solfato di chinino - aghi di seta lucidi incolori o polvere cristallina bianca inodore, dal sapore amaro. Nel giallo chiaro. Molto poco solubile in cloroformio, leggermente solubile in acqua, difficile - in etanolo, solubile in acqua bollente e in acqua acidificata con acido minerale.

farmacologia

Il meccanismo proposto di azione antimalarica può essere associato alla capacità della chinina di concentrarsi nei lisosomi delle cellule del plasmodium, mentre aumenta il pH degli organelli intracellulari, che porta all'interruzione del trasporto macromolecolare e dell'attività fosfolipasica. È possibile che la sintesi degli acidi nucleici nelle cellule del plasmodium sia bloccata. Il chinino ha un effetto schizonociale. La sua capacità di accumularsi negli eritrociti colpiti può spiegare il suo effetto tossico contro le forme di eritrociti di tutti e 4 i tipi di plasmodia che causano la malaria, compresi i ceppi resistenti alla clorochina di Plasmodium falciparum. Il chinino ha anche un effetto gametocidal su Plasmodium vivax e Plasmodium malariae.

Chinino ha effetto antimiotonichesky - prolunga il periodo refrattario del muscolo scheletrico per effetto diretto sulla fibra muscolare e la distribuzione di calcio all'interno delle fibre indebolendo così la risposta alla stimolazione muscolare. Riduce anche l'eccitabilità delle terminazioni nervose del motore e riduce la risposta alla stimolazione nervosa ripetuta e all'acetilcolina.

Il chinino inibisce i centri termostatici e riduce la temperatura corporea in condizioni febbrili. Rafforza la contrazione dei muscoli dell'utero.

Quando l'ingestione è rapida e quasi completamente assorbita dal tratto gastrointestinale, la biodisponibilità è circa dell'80%. Tmax dopo ingestione - 3-5 ore Legame con proteine ​​plasmatiche - 70-90%. Durante attacchi di malaria, la concentrazione di chinino in plasma è significativamente più alta che in erythrocytes. Passa attraverso il BBB (il rapporto tra il contenuto nel liquido cerebrospinale e il livello nel plasma sanguigno è di circa il 7%). Passa attraverso la placenta e penetra nel latte materno; Cmax nel latte materno, si raggiunge in circa 90 minuti dopo l'ingestione. Metabolizzato nel fegato (oltre l'80%), i metaboliti hanno meno attività del chinino. Escreto dai reni (più intenso con l'urina acida). T1/2 nei pazienti con adulti è di 16-18 ore (nelle persone sane è di circa 11 ore), nei bambini è di 12 ore e non viene praticamente rimosso dal corpo durante la dialisi.

farmaci chinina sono il farmaco di scelta per il trattamento della malaria grave falciparum, causate da ceppi resistenti alla clorochina, pirimetamina / pirimetamina, meflochina o ceppi multiresistenti di Plasmodium falciparum. A volte usato in combinazione con pirimetamina / sulfadoxina.

Forse l'uso di chinina ad una debole attività di lavoro, l'ipotensione utero nel periodo post-parto (come parte della terapia di combinazione).

A causa della capacità di ridurre l'eccitabilità del muscolo cardiaco e di allungare la refrattarietà, è possibile utilizzare il chinino per trattare e prevenire battiti prematuri, solitamente in combinazione con preparazioni di digitale.

Uso della sostanza chinina

Trattamento della malaria da Plasmodium falciparum.

Controindicazioni

Ipersensibilità hemoglobinuric febbre, malattie dell'orecchio medio ed interno, perdita dell'udito, neurite ottica, la carenza di deidrogenasi, la gravidanza, l'allattamento al seno di glucosio-6-fosfato.

Restrizioni all'uso di

Disfunzione di reni e fegato, malattie cardiache, accompagnata da disturbi del ritmo e allungamento dell'intervallo QT, miastenia.

Effetti collaterali del chinino

Dal sistema nervoso e dagli organi sensoriali: mal di testa, vertigini, confusione, visione offuscata (compresa cecità temporanea), tinnito, perdita dell'udito, sordità, mani tremanti, insonnia.

sistema cardio-vascolare e di sangue (sangue, emostasi): palpitazioni, dolore nel cuore, la fibrillazione atriale, una violazione della intracardiaca di conduzione, diminuzione della contrattilità miocardica, ipotensione (di solito per somministrazione parenterale), ipoprotrombinemia, trombocitopenia, agranulocitosi, anemia emolitica (con un deficit glucosio-6-fosfato deidrogenasi).

Da parte del tubo digerente: nausea, vomito, dolore addominale, epatite.

Da parte del metabolismo: ipoglicemia (soprattutto se somministrata per via parenterale).

Da parte del sistema urogenitale: insufficienza renale acuta, aumento della contrattilità del miometrio, sanguinamento uterino.

Da parte del sistema muscoloscheletrico: una violazione della conduzione neuromuscolare (azione curara).

Altro: reazioni allergiche (incluso rash), ipertermia, morte improvvisa (in presenza di idiosincrasia); con idiosincrasia per il chinino già piccole dosi può provocare eritema, orticaria, febbre, sanguinamento uterino, hemoglobinuric febbre.

interazione

Migliora l'effetto degli anticoagulanti indiretti (a causa di una violazione della sintesi della protrombina e di altri fattori della coagulazione nel fegato). Rallenta l'escrezione di digossina e digitoxina. In combinazione con chinidina aumenta il rischio di prolungamento dell'intervallo QT e lo sviluppo di aritmie. In associazione con meflochina, aumenta il rischio di cardiotossicità e lo sviluppo di convulsioni (la meflochina deve essere prescritta non prima di 12 ore dall'ultima dose di chinino). La cimetidina blocca il metabolismo della chinina nel fegato.

overdose

Sintomi: mal di testa, vertigini, dolore addominale, grave debolezza, diminuzione della pressione sanguigna, aritmia, improvvisa perdita della vista, disturbi respiratori, convulsioni, arresto cardiaco.

Trattamento: lavanda gastrica con carbone attivo; farmaci che abbassano il pH delle urine (cloruro di ammonio); rianimazione; terapia sintomatica.

Via di somministrazione

Precauzioni per la sostanza chinina

Prima della / nell'introduzione, è necessario assicurarsi che il paziente abbia precedentemente tollerato il chinino, perché in presenza di idiosincrasia al chinino in termini di / in riferimento, è possibile la morte improvvisa.

Con segni di debolezza vascolare (frequenti piccoli impulsi, vene infossate), la soluzione isotonica di cloruro di sodio e le sostanze toniche vengono introdotte contemporaneamente a chinino e canfora, caffeina, efedrina, norepinefrina, ecc. Allo stesso tempo, l'iniezione endovenosa deve essere evitata.

Iniezioni di chinino non sono raccomandate per i bambini.

Con l'introduzione / m possibile dolore acuto, ascesso, necrosi tissutale nel sito di iniezione.

Durante il trattamento, devono essere monitorati esami del sangue e delle urine.

Chinino - che cos'è?

Alcuni secoli fa, il chinino sotto forma di polvere macinata veniva importato in Europa. Gli scienziati hanno immediatamente apprezzato le proprietà benefiche di questo nuovo farmaco. Era indispensabile alleviare i sintomi della malaria, che a quei tempi non poteva essere sconfitta da altri mezzi disponibili. Poco dopo, ha iniziato a essere utilizzato in quasi tutte le aree della medicina. A causa delle sue proprietà positive ha creato molte combinazioni di farmaci.

Cos'è il chinino e dove si trova questa sostanza? Come funziona e c'è qualche vantaggio da questo? Quali malattie sono prescritte per questo? Ci sono effetti collaterali e possono essere avvelenati? Perché oggigiorno non viene praticamente utilizzato e dove viene ancora utilizzato? - scopriamolo.

Cos'è il chinino

Chi ha scoperto il chinino? Per la prima volta un missionario Bernab Cobo lo portò in Europa nel 1632. Lo storico nei suoi scritti descriveva pienamente il chinino e le sue proprietà, conosciute a quel tempo. Ma il mondo ha imparato a conoscere i benefici della droga grazie alla storia medica e al felice recupero della contessa Chinchon, moglie del viceré del Perù. Fu in suo onore che il farmaco fu successivamente nominato.

Secondo le informazioni che giungevano ai nostri giorni, la contessa era seriamente malata di malaria, da cui era quasi impossibile riprendersi dal diciassettesimo secolo. A quel tempo, fu proposto un metodo insolito per il trattamento di una malattia: la corteccia di china. Tale medicina fu suggerita al viceré della Loha Valley, i cui indiani conoscevano direttamente gli effetti e gli effetti curativi del chinino. La contessa, tornando in Europa, raccomandò la polvere a tutti quelli che conosceva. Più tardi, il farmaco è stato portato a Roma.

I lavori del Bernab Cobo avrebbero potuto raccogliere polvere sugli scaffali per diverse centinaia di anni e il trattamento della malaria sarebbe stato difficile se non fosse stato il caso della contessa. Ora è difficile giudicarlo. A causa della coincidenza, il chinino venne a conoscenza del mondo civilizzato e i medici iniziarono a studiarlo da vicino. Sebbene, come si dice, gli scienziati, nella storia della contessa ci siano molte incongruenze. Ma non importa, perché ha giocato un ruolo importante in medicina.

Il chinino è un alcaloide (cioè un composto organico che contiene azoto nella sua composizione), che è contenuto nella corteccia dell'albero del chinino. La formula chimica del chinino - C20H24N2O2.

Gli alcaloidi vegetali hanno proprietà fisiologiche pronunciate e, se consumati, influenzano il benessere umano. In piccole quantità, sono in grado di migliorare molti processi nel corpo, ma, se overdose, la loro azione è difficile da prevedere. La sostanza ha un sapore amaro pronunciato.

Dov'è il chinino? È una preparazione di origine vegetale, estratta dalla corteccia degli alberi di quinna sempreverdi. Crescono in America, in Madagascar e in Africa.

Come fa il chinino

È difficile descrivere completamente l'effetto biologico che questo alcaloide ha sul corpo umano. I suoi effetti dipendono dalla dose e dal sistema nervoso umano. Può essere utile e dannoso a seconda della situazione.

Come è utile il chinino?

  1. Colpisce il ritmo cardiaco, o meglio, lo rallenta. Riduce il ritmo di conduzione degli impulsi nervosi, a causa di ciò che viene utilizzato per le aritmie.
  2. Per cosa viene usato il chinino? Le proprietà positive includono un effetto stimolante sulle ghiandole. A causa del pronunciato sapore amaro, il chinino migliora la secrezione di succo gastrico. Durante l'assunzione del farmaco, l'appetito migliora, il che aiuta se vi viene diagnosticata una gastrite ipoacida, cioè un'infiammazione della mucosa gastrica, che è accompagnata da una bassa acidità.
  3. Colpisce anche il sistema nervoso centrale - è un centro importante per una speciale formazione del cervello - l'ipotalamo. Il chinino abbassa la temperatura corporea in piccole quantità, quindi era usato come febbrifugo. Anche ai nostri giorni, fa parte della combinazione di farmaci che riducono la temperatura.
  4. I benefici del chinino nel suo effetto calmante, che si manifesta non solo in relazione al sistema cardiovascolare, ma anche quando espresso stress emotivo. Ha sempre fatto parte dei sedativi.
  5. Il debole effetto analgesico del chinino è completato da altri farmaci di azione simile.
  6. Incide negativamente su uno degli stadi della riproduzione del plasmodio della malaria. Rallenta lo sviluppo delle forme asessuate.
  7. Il chinino era usato in ginecologia. Ha un'abilità contrattile e stimola la contrazione dell'utero.

Le forme di rilascio di chinino sono varie. Il farmaco può essere acquistato in quasi tutte le forme:

  • è prodotto sotto forma di compresse;
  • in ginecologia e contro la malaria, è usato nelle iniezioni;
  • ce n'è in polvere e in capsule;
  • nella combinazione di sedativi è usato sotto forma di gocce.

Gli effetti del chinino hanno molti effetti positivi sul corpo umano. Allora perché oggi il chinino da solo viene usato raramente da solo o solo come parte di una medicina combinata? In primo luogo, sono comparsi moderni farmaci potenti, più potenti ed efficaci rispetto al chinino. In secondo luogo, oltre all'effetto positivo sull'organismo, non è privo di qualità negative.

Effetti collaterali

Quando la medicina era appena in via di sviluppo e non c'erano rimedi sufficienti per il trattamento di malattie gravi, la produzione di chinino poteva essere paragonata alla scoperta di antibiotici. Gli effetti sul cuore, sul sistema nervoso, sull'abbassamento della temperatura e sul sollievo dal dolore - tutti questi effetti terapeutici dall'uso del chinino erano in precedenza molto popolari. La medicina era insostituibile qualche decennio fa, ma ora la situazione è cambiata radicalmente.

Il chinino in medicina ora è usato raramente, poiché dopo il suo uso ci sono molti effetti collaterali.

  1. Se si overdose con qualsiasi farmaco sedativo, provoca depressione del sistema nervoso. Il chinino non fa eccezione: stordimento, mal di testa e vertigini minacciano chiunque la prenda troppo.
  2. I chinini con uso prolungato causano rumore o addirittura tinnito, visione offuscata.
  3. L'effetto antiaritmico a volte non funziona, poiché il farmaco stesso provoca palpitazioni cardiache e altri tipi di aritmie cardiache.
  4. Forse lo sviluppo dell'anemia.
  5. In risposta all'uso regolare di chinino nel corpo umano, si sviluppa un'infiammazione del tessuto epatico - epatite indotta da farmaci.
  6. Un altro grave effetto collaterale del chinino è vertigini e grave depressione a lungo termine.
  7. Il suo uso può portare a gravi allergie. Si manifesta da arrossamento della zona cutanea a grave orticaria o addirittura shock anafilattico.
  8. I farmaci a base di chinino influenzano negativamente il tratto gastrointestinale. Una dose errata o un uso prolungato possono causare nausea, vomito, feci deboli e dolore addominale lungo l'intestino.

Gravi effetti collaterali dopo chinino hanno portato a un graduale divieto di utilizzo del farmaco. E anche se oggigiorno in alcune fonti è possibile soddisfare le raccomandazioni sull'applicazione, in pratica stanno cercando di dimenticarsene.

Indicazioni per l'uso

Per quali malattie è prescritto il chinino?

  1. Ora è prescritto per lo sviluppo della malaria, che non è assoggettabile al trattamento con altri farmaci.
  2. Compresse "Analgin-chinino" è usato per sbarazzarsi di mal di testa. In questa combinazione, il farmaco funziona meglio, influenzando molte delle cause del dolore. Inoltre, questi sono due farmaci in uno - con effetti antipiretici e analgesici.
  3. In ginecologia, i sali di chinino venivano usati per rafforzare o eccitare il travaglio, per ridurre l'utero.
  4. In precedenza, veniva utilizzato in cardiologia per la correzione di varie aritmie cardiache: con extrasistoli (contrazioni straordinarie del muscolo cardiaco), per ridurre gli attacchi di tachicardia (battito cardiaco accelerato).
  5. Come sedativo per nevralgia, nevrosi.
  6. In gastroenterologia venivano utilizzate pillole con chinino per stimolare la secrezione delle ghiandole gastriche.

Oggi il chinino viene gradualmente dimenticato, in quanto vi sono molti analoghi con meno effetti collaterali. Ma anche ora rimane una riserva per tutte le condizioni e le malattie sopra descritte.

Controindicazioni

Nel caso del chinino, è necessario leggere attentamente le istruzioni, perché il farmaco è controindicato in alcune malattie.

  1. Il chinino non è prescritto per la prevenzione della malaria, nel qual caso non è assolutamente efficace.
  2. È controindicato nelle malattie dell'orecchio interno e medio.
  3. Con lo sviluppo di allergie alla precedente introduzione.
  4. Se c'è una violazione del fegato e dei reni. Soprattutto, le persone anziane dovrebbero astenersi dall'utilizzare il farmaco.
  5. Non può essere usato durante la gravidanza e durante l'allattamento, poiché l'alcaloide chinino penetra facilmente attraverso la placenta e nel latte materno della mamma. Questo può danneggiare il bambino, tranne nei casi in cui il suo appuntamento è necessario per motivi di salute.
  6. Non assegnato a persone con cardiopatia congenita, in modo da non provocare un disturbo del ritmo.
  7. Per gravi malattie del fegato e dei reni, è meglio sostituirlo con un altro medicinale.

Ora in medicina il chinino è usato solo da infectiologi in forme gravi di malaria, che non è suscettibile di trattamento con altri analoghi più sicuri. In ginecologia, è già stato abbandonato. Ma alcuni decenni fa, era quasi un farmaco ideale per la correzione e il trattamento di molte malattie.

Dove viene ora usato il chinino

La medicina moderna si sta gradualmente allontanando dall'uso di questo alcaloide. Costantemente in via di sviluppo sull'introduzione di nuovi farmaci sicuri. Ma nell'industria alimentare il chinino è ancora richiesto. Quali bevande o cibi contengono questa sostanza? Cos'altro puoi trovarlo?

  1. Quali alimenti contengono il chinino? Viene aggiunto alle bevande: gin and tonic di varie ditte (Schweppes, Indian Tonic e altri). Inizialmente, tale produzione è stata progettata per trattare le persone in India e in Africa dalla malaria. Poiché il chinino aveva un pronunciato sapore amaro, il gin è stato aggiunto alla bevanda. Ora ci sono molte varietà di tonico con diversi gusti, dolcificanti e coloranti. Ma la bevanda medica pura conteneva sempre solo la soda e l'alcaloide stesso.
  2. Ha cominciato ad essere utilizzato in cosmetologia, aggiunto agli shampoo per stimolare la crescita dei capelli. Questo cosmetico è raccomandato per i capelli grassi.
  3. Insieme a erbe e sostanze chimiche lenitive, era usato non solo in neurologia, ma anche nella vita di tutti i giorni: con bromo, motherwort e valeriana per alleviare lo stress rapidamente o sistematicamente per normalizzare il sonno.
  4. Ora in medicina usava i derivati ​​del chinino - "Liam" è anche destinato a combattere la malaria.

Oggi, bevande contenenti chinino, più richieste dei farmaci basati su di esso. Il loro uso non riduce solo la sete. È la prevenzione e la protezione della malaria per le persone che vivono in paesi con frequenti epidemie della malattia. Inoltre, gin e tonic hanno un leggero effetto tonico e preservano completamente tutti gli effetti positivi del chinino.

Intossicazione da chinino

Qualsiasi farmaco usato in modo improprio può causare sintomi di intossicazione o avvelenamento. Il chinino è anche tra quelli con una dose che non ha bisogno di scherzare. Con un leggero aumento del numero o della frequenza di assunzione, causerà debolezza, vertigini, nausea.

Un aumento irragionevole indipendente della dose del farmaco a volte assomiglia al ritiro di alcol o altre sostanze potenti.

I sintomi di avvelenamento da chinino sono i seguenti:

  • mal di testa e vertigini;
  • l'avvelenamento porterà allo sviluppo del tremore in tutto il corpo e del tremore delle mani;
  • tinnito;
  • ridotta acuità visiva;
  • nausea e vomito persistenti;
  • dopo l'introduzione o l'uso di una grande quantità di chinino, compaiono i sintomi di un disturbo del sistema nervoso centrale: sonnolenza o, al contrario, brusco risveglio;
  • stordimento;
  • pupille dilatate;
  • bradicardia o un raro battito cardiaco;
  • diminuzione della quantità di urina escreta al giorno;
  • convulsioni;
  • con la sconfitta del centro respiratorio può fermare la respirazione e la morte.

Più spesso, si osserva avvelenamento con un aumento indipendente della dose del farmaco o con l'introduzione di forme di iniezione del farmaco. La dose letale di chinino è di circa 10 grammi.

Pronto soccorso per l'avvelenamento

Il trattamento dell'intossicazione da chinino è compito dei medici di rianimazione, poiché è impossibile far fronte a molti dei mezzi disponibili disponibili. Un'assistenza inadeguata o tardiva può portare a gravi conseguenze. Se sospetti avvelenamento con questo alcaloide, dovresti immediatamente chiamare un'ambulanza o consegnare in modo indipendente la vittima all'ospedale più vicino.

In grandi quantità, il chinino è una sostanza potente. Non può essere completamente neutralizzato prendendo i soliti preparati per lavare lo stomaco. Il trattamento dell'avvelenamento con questo alcaloide deve essere effettuato solo in ospedale.

Prima dell'arrivo dell'ambulanza, puoi provare a dare il primo soccorso:

  • lavare lo stomaco con acqua semplice, quindi somministrare alla vittima un drink di carbone attivo - 1 compressa per 10 kg di peso;
  • dopo aver lavato il sistema digestivo superiore, puoi fare un clistere purificante o somministrare un lassativo nel caso in cui il farmaco sia stato bevuto molto tempo fa.

Il primo soccorso degli operatori sanitari per l'intossicazione da farmaci è il trattamento sintomatico:

  • con una forte diminuzione della pressione del sangue, viene prescritta la caffeina;
  • durante l'insorgenza di convulsioni, è indicato il diazepam;
  • ai fini della disintossicazione, la soluzione di cloruro di sodio e altri preparati di sale sono somministrati per via endovenosa;
  • se la funzionalità respiratoria è compromessa, è indicata la ventilazione polmonare artificiale.

Nocivo o no chinino? - Non è più pericoloso di qualsiasi altra droga. Manipolazione impropria anche di sostanze innocue porterà sempre a conseguenze negative. E sebbene questo alcaloide possa essere condizionalmente classificato come potente per il corpo umano, non ha salvato una vita alla volta. Non esiste un ramo della medicina, ovunque nel passato si usi questo medicinale. Oggi è usato come droga di riserva nella lotta contro la malaria, così come nell'industria alimentare per la produzione di bevande.

chinino

Il chinino è una polvere prodotta dalla corteccia di un albero di china. È stato a lungo noto come cura per la malaria. Eppure è un alcaloide piuttosto pericoloso, che può portare all'avvelenamento.

Pertanto, è importante capire che cos'è il chinino, in quali aree viene utilizzato, quanto sono alti i rischi di avvelenamento con questa sostanza e come procedere con un sovradosaggio accidentale.

Cos'è il chinino

In Europa, il chinino è apparso nel 17 ° secolo. L'hanno portato dal Sud America, dove la polvere della corteccia dell'albero della china è stata a lungo usata come cura efficace per la malaria.

Naturalmente, gli indiani locali non sapevano nulla della sostanza attiva di una tale droga e del principio della sua azione. Ma ha aiutato gli europei a imparare come sbarazzarsi della malaria, che in precedenza era considerata una malattia incurabile.

Il chinino puro è un alcaloide isolato dalla corteccia dell'albero del chinino. La sua formula chimica è -C20H24N2O2. Come molti alcaloidi, ha un'attività fisiologica abbastanza alta.

In piccole quantità, la maggior parte delle sostanze di questo gruppo sono in grado di apportare benefici al corpo umano, ma quando le dosi ammissibili vengono superate, la probabilità di avvelenamento è elevata. Il chinino si distingue per le sue proprietà curative e il gusto amaro pronunciato.

Come il chinino agisce sul corpo umano

Per descrivere gli effetti di questo alcaloide in poche parole è quasi impossibile. Dipende non solo dal dosaggio della sostanza, ma anche dalle caratteristiche del sistema nervoso umano. Pertanto, a seconda della situazione, la polvere di chinino può essere sia utile che tangibile.

Le azioni benefiche del chinino includono:

  • La capacità di rallentare la frequenza cardiaca e ridurre il ritmo di conduzione degli impulsi nervosi, che consente di gestire l'aritmia.
  • Un effetto di simulazione sulle ghiandole. Ad esempio, migliora la secrezione di succo gastrico, e questo è utile per la gastrite con bassa acidità, così come in assenza di appetito.
  • Effetto sul sistema nervoso centrale attraverso l'ipotalamo. Ciò consente al chinino di abbassare la temperatura corporea, quindi a volte viene utilizzato nella produzione di farmaci antipiretici combinati.
  • Effetto sedativo, che consente di includerlo nella composizione dei farmaci utilizzati con elevato stress emotivo.
  • Effetto analgesico leggero, che consente al chinino di integrare altre droghe di azione simile. Allo stesso tempo, migliora l'azione di entrambi gli analgesici narcotici e non narcotici.
  • Impatto negativo sullo sviluppo della malaria da Plasmodium. Questo è l'effetto benefico più famoso del chinino, che lo ha reso un farmaco popolare e ricercato.
  • La capacità di rafforzare le contrazioni dell'utero. Questo rende possibile utilizzarlo in ginecologia. Oggi ci sono farmaci più efficaci, quindi il chinino non è usato in questo settore.

Dalla lista è chiaro che il chinino è una sostanza molto utile con un ampio spettro di azione. Tuttavia, nella medicina moderna non è praticamente usato. Ciò è dovuto al fatto che per il trattamento di ciascuna delle malattie oggi esistono medicine più moderne, efficaci e sicure.

Inoltre, spesso i rischi dell'uso di chinino superano i possibili benefici. Ciò è dovuto alle qualità negative del farmaco. Questi includono:

  • In caso di sovradosaggio, il chinino provoca depressione del sistema nervoso. I pazienti sentono un mal di testa accoppiato con vertigini, sorprendente.
  • L'uso prolungato di preparati a base di chinino porta a compromissione della vista, l'udito si riduce anche a causa del rumore e degli squilli nelle orecchie.
  • A volte non è possibile ottenere un'azione antiaritmica, poiché il farmaco stesso provoca un disturbo del ritmo cardiaco.
  • In alcuni casi, l'assunzione di chinino provoca lo sviluppo di anemia.
  • L'uso regolare di farmaci contenenti chinino può provocare infiammazione nei tessuti del fegato o epatite indotta da farmaci.
  • L'assunzione prolungata o anormale può innescare disturbi digestivi, diarrea, vomito e dolore intestinale.
  • Il chinino più spesso dei farmaci moderni, porta allo sviluppo di reazioni allergiche
  • A volte il trattamento con questa sostanza provoca una depressione prolungata nei pazienti.

Un gran numero di gravi effetti collaterali ha portato al fatto che l'uso del chinino è gradualmente scomparso. In alcune pubblicazioni ci sono raccomandazioni per il suo uso. In pratica, il farmaco obsoleto è stato a lungo più nuovo ed efficace.

Oggi, il chinino è usato raramente nel trattamento della malaria grave, se altri metodi si sono dimostrati inefficaci.

Questa sostanza viene assorbita molto rapidamente dopo l'ingestione. La massima concentrazione di chinino nel sangue si osserva dopo 4 ore e la sua biodisponibilità è dell'80%. La sostanza viene metabolizzata nel fegato ed escreta attraverso i reni entro 16-18 ore.

Controindicazioni

La probabilità che un moderno dottore ti prescriva il chinino è trascurabile. Ma nel caso dovessi familiarizzare con l'elenco delle controindicazioni al farmaco. Ha colpito:

  • Malattie dell'orecchio, sia interne che secondarie;
  • Allergia al farmaco;
  • Malattie del fegato e dei reni, causando interruzioni del loro funzionamento;
  • Gravidanza, così come l'allattamento, poiché questo alcaloide penetra facilmente nella barriera placentare e nel latte;
  • Mancanza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (enzima);
  • Cardiopatia congenita

Il chinino non è mai prescritto a nessuno per prevenire la malaria. Contrariamente alla credenza popolare, dovrebbe essere presa solo quando la malattia si sta già sviluppando nel corpo.

Dove viene usato il chinino nel mondo moderno?

La medicina moderna è quasi completamente deviata dall'uso di questo alcaloide. Ma in alcune altre aree è ancora richiesto. Una delle aree più vaste per la sua applicazione è l'industria alimentare.

Il chinino è un componente del popolare drink - tonico. Gli conferisce un caratteristico sapore amaro e proprietà toniche. È vero, in molti tonico moderno è già stato sostituito da sapori e sapori identici.

Inizialmente, le bevande a base di soda e chinino sono state prese per curare la malaria nei paesi caldi. Per mascherare il disgustoso sapore amaro dell'alcaloide, gin, limone e zucchero sono stati aggiunti al mix. Quindi un cocktail popolare - gin and tonic.

Il chinino è anche usato in cosmetologia. I più popolari sono gli shampoo con l'aggiunta di questa sostanza. Stimola la crescita dei capelli e aiuta a sbarazzarsi di grasso eccessivo. Aggiungilo ad altri prodotti per la cura della pelle e dei capelli.

Intossicazione da chinino

Qualsiasi farmaco, se consumato in modo improprio o eccessivo, può causare avvelenamento. Il chinino è anche pericoloso se non si segue un dosaggio sicuro. Anche con un leggero sovradosaggio di questa sostanza appare nausea, vertigini e debolezza.

Con un eccesso significativo delle dosi raccomandate, c'è spesso una condizione che assomiglia alla sindrome di astinenza da alcol o sostanza narcotica.

I sintomi più comuni di intossicazione da chinino:

  • Vertigini con mal di testa;
  • Tremore nelle mani e tremore nel corpo;
  • Visione offuscata e tinnito;
  • Nausea con vomito;
  • Debolezza e sonnolenza, o viceversa, un forte risveglio;
  • Aumento pupille degli occhi;
  • Battito cardiaco Stordente e lento;
  • Notevole diminuzione della diuresi.

Nelle situazioni più difficili possibili convulsioni. Una lesione del centro respiratorio cerebrale può provocare un esito fatale. Solo circa 10 grammi di chinino possono portare alla morte della vittima.

Come aiutare la vittima di avvelenamento da chinino?

Indipendentemente per curare l'avvelenamento da chinino è quasi impossibile, quindi in ogni caso dovrai andare all'ospedale. E prima dell'arrivo di un'ambulanza dovresti cercare di dare il primo soccorso:

  • Lavare lo stomaco con acqua semplice e quindi assumere qualsiasi sostanza enterosorbente.
  • Fai un clistere o prendi un lassativo (prima di usare il sorbente), se è passato molto tempo dall'avvelenamento e il chinino potrebbe essere nell'intestino.

Trattamento di avvelenamento da chinino

Tratta l'intossicazione da chinino solo in un ospedale. Ciò è dovuto alla mancanza di antidoti a questa sostanza e ad un ampio spettro della sua azione. È difficile prevedere in che modo l'uso del chinino influirà su una determinata persona, quindi è meglio essere sotto la supervisione di specialisti.

Nella maggior parte dei casi, i medici possono solo supportare la persona e svolgere le procedure di pulizia. Anche i farmaci iniettati che aumentano il pH delle urine, ad esempio il cloruro di ammonio.

Per alleviare la condizione della vittima, viene utilizzata la terapia sintomatica:

  • Con una rapida caduta della pressione sanguigna, è indicata la somministrazione di caffeina;
  • Il diazepam è usato per eliminare le convulsioni;
  • La disintossicazione è realizzata mediante somministrazione endovenosa di soluzione di cloruro di sodio e altri liquidi idonei;
  • Se la funzione respiratoria è compromessa, il paziente è collegato al ventilatore.

Fortunatamente, oggi l'avvelenamento del chinino è estremamente raro a causa della piccola gamma del suo utilizzo. Ma nel secolo scorso era impossibile immaginare il trattamento di molte malattie senza di essa, quindi i casi di overdose di chinino erano abbastanza comuni.

Oggi, l'avvelenamento di questa sostanza è difficile, non è venduto in farmacia e viene utilizzato nel trattamento della malaria solo come agente di riserva. E nelle bevande e nei cosmetici, la concentrazione di chinino è troppo bassa.

Articoli Simili Su Parassiti

Tipi di parassiti nel corpo umano
Farmaci antiparassitari per bambini
Trichomonas e i loro metodi di trasmissione: è possibile catturare la tricomoniasi attraverso la vita di tutti i giorni?