Antimalarici: classificazione

Una cura per la malaria colpisce diverse fasi del ciclo vitale dell'agente causale. Questi fondi sono presi dopo l'esame e la consultazione con un medico.

Principi di classificazione

I farmaci antimalarici sono classificati nei seguenti gruppi:

  • schizontotsida: farmaci che distruggono gli schizonti tissutali nel fegato;
  • ematoshizotropy che contribuisce alla morte di plasmodium in erythrocytes;
  • farmaci gametocidi - distruggono gli ematociti;
  • ipnozoitocidi - i farmaci antimalarici di questo gruppo non consentono la re-infezione;
  • sporontotsidy: contribuisce all'interruzione della fase sessuale nel corpo degli insetti che si nutrono di portatori di sangue delle cellule del parenchima.

Gli scienziati non hanno sviluppato farmaci che distruggano gli sporozoiti nel sangue. Prima di trattare la malaria con i rimedi di cui sopra, è necessario consultare uno specialista di malattie infettive. La terapia antimalarica di droga ha lo scopo di proteggere, curare e prevenire la trasmissione della malaria.

Per prevenire un attacco clinico, prendere il medicinale prima dell'inizio dell'infezione e dei sintomi della malattia. Lo scopo di tale trattamento dei farmaci contro la malaria è prevenire l'insorgere dei sintomi di un attacco della malattia. Per fare questo, tenuto:

  • profilassi soppressiva con uso di farmaci ematoshizotropici (previene gli attacchi acuti);
  • profilassi causale di histoshizotropa (impedisce la riproduzione di agenti patogeni nel fegato).

Se viene eseguito un intervento terapeutico, i farmaci anti-malaria vengono utilizzati per sradicare un'infezione già diffusa. È possibile prevenire la trasmissione della malattia eliminandola dalle zanzare. A tal fine, è prescritta la somministrazione di farmaci gamocococidi o sportivi-motori. Questa tecnica terapeutica viene utilizzata per combattere la malaria in aree con una forma endemica della malattia. La profilassi della malaria chimica viene effettuata con l'aiuto di farmaci antimalarici generali.

Nomi di farmaci

Droga La clorochina inibisce il sistema immunitario dell'agente patogeno, avendo un effetto antinfiammatorio. È accettato se le seguenti indicazioni:

  • terapia acuta di malaria;
  • prevenzione di coloro che hanno bisogno di visitare le zone epidemiche.

Il dosaggio del farmaco contro la malaria viene selezionato tenendo conto della necessità di eliminare i sintomi della malattia o di prevenire possibili infezioni durante il viaggio verso la zona epidemica. La clorochina viene assunta entro 3 giorni.

Se viene eseguita la profilassi, il farmaco viene assunto per 7 giorni. Ma se è preso per un lungo periodo, la dermatite può svilupparsi. In questo caso, il dosaggio viene ridotto o il trattamento viene interrotto. In questo caso, il medico controlla il lavoro del fegato, delle urine e degli esami del sangue. La clorochina non è indicata per i pazienti con malattie cardiache.

Il solfato di chinino è un farmaco efficace per il trattamento della malaria. La sua azione è mirata a prevenire la crescita dei tipi di malattia degli eritrociti. Se un paziente ha sviluppato una resistenza alla hingamina, la clorochina è indicata. Lo strumento non è assegnato quando i segni di una mancanza di enzima.

Se la malattia è lieve o moderata, il trattamento è Lariam malaria. Queste pillole combattono efficacemente la malattia causata dai ceppi di P. falciparum. Il farmaco viene utilizzato per la prevenzione delle malattie in individui che devono visitare le aree pericolose per la malaria. Se vi è il sospetto di un'infezione, è ammesso un ricevimento indipendente di Lariam. Ma prima devi leggere le istruzioni.

Ricezione Cloridina, Meflokhina

Le compresse di cloridina sono efficaci nella lotta contro il plasmodia malarico. Non consentono la crescita di forme asessuate di eritrociti di alcun plasmodia. Ma il tasso di azione del farmaco è inferiore a quello della clorochina. Allo stesso tempo, entra rapidamente nel flusso sanguigno, rimanendo in essa per una settimana. Per aumentare l'efficacia, prendere un complesso di farmaci antimalarici come la cloridina + clorochina. Un tale schema terapeutico può scatenare attacchi di emicrania, vertigini, dolore al cuore.

Meflokhin assunto una volta per prevenire la malattia. In questo caso, sono state prese diverse settimane prima del viaggio nella regione della malaria. Il trattamento e la prevenzione terminano 4 settimane dopo aver lasciato la zona. La meflochina non è prescritta per gli epilettici e per le convulsioni.

È possibile prevenire il ripetersi della malattia prendendo Primakhin. L'azione del farmaco è mirata alla distruzione dei patogeni degli eso-eritrociti nel fegato. Primakhin neutralizza rapidamente le forme sessuali di plasmodia nei globuli rossi. Il corso del trattamento è di 14 giorni. Se i ceppi sono resistenti all'agente, il dosaggio aumenta.

Primakhin è ben tollerato. Raramente può causare emicrania, debolezza, problemi al tratto digestivo. Queste reazioni possono verificarsi dopo la fine del corso della terapia. Primaquine non è indicato per i pazienti con anemia. Hinotsid e Bigumal sono efficaci antimalarici che vengono assunti per lo specialista di malattie infettive.

La droga Hinotsid previene la recidiva a lungo termine, distruggendo le forme sessuali di plasmodia. Se assunti, possono verificarsi nausea, dolore, febbre e febbre alta. Hinocide non viene assunto contemporaneamente ad altri medicinali antimalarici. Altrimenti, la sua tossicità aumenterà.

Azione Bigumalya simile alla cloridina della droga. Ma l'effetto della terapia è più lento. Bigumal viene assunto in quantità limitate, poiché lascia rapidamente il corpo, sviluppando una resistenza ai patogeni della malattia. Bigumal preso 4 giorni. Se la malaria è grave, il trattamento è prescritto per 7 giorni.

L'ultima generazione di farmaci

Fansidar è prescritto per quelle forme di malattia resistenti alla clorochina. I farmaci antimalarici sono presi nella seguente combinazione: Fansidar + chinino. La terapia dura 3 giorni. Per la profilassi mostrato assunzione settimanale. Se superi il dosaggio di farmaci antimalarici, si manifestano nausea, irritabilità nervosa, problemi con il lavoro del cuore. In questi casi, lo stomaco del paziente viene lavato. Quindi vengono monitorati i parametri emodinamici, l'ECG, il sistema nervoso.

Se viene rilevata una forma grave dell'infezione, i farmaci antimalarici vengono somministrati simultaneamente con farmaci che riducono l'intossicazione, migliorando la circolazione sanguigna.

Durante la terapia, si raccomanda di bere vitamine e medicinali, normalizzando il processo di coagulazione del sangue. I suddetti gruppi farmacologici di farmaci influenzano fortemente il plasmodio della malaria e il corpo umano.

Memo al pubblico: se tratti la malaria con due farmaci diversi, la probabilità di un ceppo mutante resistente a due sostanze viene calcolata moltiplicando la frequenza delle mutazioni caratteristiche di ciascun individuo.

Farmaci antimalarici Artemether + Lumefantrin sono efficaci nella lotta contro qualsiasi malaria. Con l'aiuto del farmaco Artemizinin, la biomassa di plasmodia si riduce di 10 mila volte. Questo effetto si osserva quando una combinazione di derivati ​​di artemisinina con altri farmaci antimalarici. La combinazione di Lumefantrin + Artemether è usata per trattare un'infezione lieve causata da P. falciparum.

Le proprietà antimalariche dei naftosinoni furono identificate già negli anni '40. Il composto più efficace di questo gruppo farmacologico è considerato idrossinaftochinone o Atovacon, che uccide i parassiti resistenti di P. falciparum. Solo Atovac non è accettato a causa dell'alto rischio di ricaduta. È prescritto in congiunzione con Proguanil.

Schema di Chlorproguanil + Dapsone - un nuovo metodo di controllo della malaria. Questa è un'alternativa alla combinazione Sulfadossina + Pirimetamina. I primi farmaci vengono eliminati più velocemente rispetto ai farmaci del secondo schema. La combinazione di Chlorproguanil + Dapsone è considerata efficace nella lotta contro la lieve malaria africana.

La pironaridina ha una somiglianza strutturale con Amodiaquin. In questo caso, il primo strumento ha un diverso meccanismo d'azione e altre reazioni avverse. Il farmaco orale è efficace contro il P. falciparum. È facilmente tollerato dai pazienti, ma ha una bassa biodisponibilità orale.

Metodi preventivi

Le misure per prevenire la malaria oi metodi per prevenirne la diffusione nelle zone epidemiche includono:

  • assumere farmaci profilattici;
  • unguento per uccidere le zanzare;
  • significa prevenire le punture di zanzare.

Un vaccino contro la malaria è in fase di sviluppo. Gli scienziati stanno attivamente ricercando per crearlo. Più spesso, la prevenzione di una malattia consiste nel prendere un farmaco antimalarico. Allo stesso tempo, si raccomanda di proteggersi dai morsi dei vettori di infezione:

  • usare mezzi speciali;
  • accendi i fumigatori elettrici.

Nelle aree dell'epidemia, si raccomanda di indossare abiti chiusi ma leggeri. È necessario mettere repellenti sul corpo. Se ci sono molte zanzare, è necessario dormire sotto un baldacchino trattato con insetticida.

Prevenzione completa della malaria:

  • terapia dei pazienti;
  • controllo vettoriale attivo;
  • protezione dalle punture di zanzara;
  • chemioprofilassi.

I pazienti vengono inseriti nella registrazione del dispensario. Hanno bisogno di un controllo di follow-up quando la temperatura aumenta.

Farmaci profilattici

Alcuni farmaci usati per la terapia possono anche essere usati per prevenire la malaria. Più spesso, questi fondi vengono assunti ogni giorno o settimanalmente a un dosaggio inferiore rispetto al trattamento della malaria. I farmaci preventivi sono prescritti per le persone che hanno bisogno di visitare l'area a rischio di infezione. Ma non sono prescritti alla popolazione locale a causa del prezzo elevato e dei loro effetti collaterali.

Puoi prevenire la malattia con il chinino. A causa della sintesi di componenti alternativi più efficaci, come ad esempio l'acriquina, primaquine, è possibile ridurre l'uso del chinino. Se la malattia è provocata da Plasmodium falciparum, viene prescritto il chinino.

I nuovi agenti profilattici per la malaria includono: Liam, Doxycycline, Malarone, Bigumal. Il farmaco viene selezionato tenendo conto della resistenza dei parassiti in una particolare area e delle reazioni avverse. In questo caso, l'effetto profilattico si verifica gradualmente, pertanto tali farmaci vengono assunti 1-2 settimane prima della partenza per la zona, così come entro 1-4 settimane dal ritorno a casa.

Il vaccino non cura completamente la malaria, poiché il suo agente patogeno si sviluppa e viene trasmesso alle persone senza un vaccino. Gli scienziati hanno dimostrato che il plasmodia, sviluppato in condizioni di vaccinazione, penetrando nel corpo di persone che non sono state vaccinate contro la malaria, provoca un grave decorso della malattia.

Malaria pillole

Lascia un commento 1.821

Quando sono infetti da parassiti sono farmaci importanti per il trattamento della malaria. La loro scelta e il dosaggio corretto sono determinati dal medico curante. I farmaci antimalarici hanno una caratteristica per eliminare rapidamente i sintomi, senza uccidere l'agente patogeno. Va ricordato che il recupero è possibile con l'intero corso della terapia.

Descrizione della malaria e delle sue conseguenze

La malaria è una malattia infettiva trasportata dagli insetti. L'infezione è possibile da madre a figlio durante la gravidanza o il parto, attraverso la trasfusione di sangue o il riutilizzo di strumenti medici e siringhe. Il pieno recupero è possibile con l'inizio tempestivo del trattamento e il pieno controllo del medico. Altrimenti, potrebbero svilupparsi complicazioni. Le conseguenze più pericolose includono il coma malarico, che termina con la morte. Sono anche possibili danni al fegato e ai polmoni, insufficienza cardiaca e danni al cervello.

Simptomatologia e procedure diagnostiche

Il sintomo principale della malaria è la febbre, che si verifica periodicamente. Il periodo di manifestazione del sintomo dipende dalla concentrazione di parassiti nel sangue. Pertanto, quando si inizia il trattamento, è importante completare il corso, anche se i sintomi della malattia sono passati. Le persone che hanno avuto la malaria sono più inclini alla ricaduta. Ciò è dovuto a possibili resti di parassiti nel corpo. Inoltre, i pazienti notano dolore muscolare, emicrania, brividi e debolezza generale. Come risultato delle fluttuazioni della temperatura, si osserva la traspirazione. Per diagnosticare la malaria, è necessario condurre un test di laboratorio di sangue per la presenza di parassiti. Inoltre tiene conto del luogo e delle condizioni di vita del paziente. Sulla base dei dati ottenuti, viene fatta una conclusione.

Trattamento della malaria

di farmaci

"Mefloquine"

Si riferisce a farmaci antibatterici di origine sintetica. Ha effetti antiparassitari e antimalarici. Lo svantaggio è la rapida dipendenza dei patogeni dal componente attivo dello strumento. Se non puoi andare in ospedale, i medici raccomandano l'uso del farmaco sotto forma di cure di emergenza per contrarre la malaria. Controindicazioni all'uso di intolleranza individuale e disturbi mentali. È anche vietato l'uso per bambini sotto i 2 anni e in stato di gravidanza. Il trattamento consiste in una singola dose dell'agente, secondo le istruzioni. In caso di vomito entro mezz'ora dopo l'uso, il farmaco viene riutilizzato in un dosaggio simile.

"Hinotsid"

Per il trattamento della malaria utilizzando il farmaco "Hinotsid", la cui azione è volta alla distruzione del patogeno. Inoltre, è usato per prevenire recidive e per prevenire la malaria. Autorizzato a utilizzare quando si infettano i bambini dalla nascita. In questo caso, il dosaggio viene calcolato dal pediatra. Ha reazioni avverse sotto forma di nausea e vomito, mal di testa, labbra blu e improvvisi cambiamenti nella temperatura corporea. Uso concomitante vietato con altri medicinali contro la malaria. Inoltre, non è possibile assegnare persone con malattie del sistema cardiovascolare e dei reni.

"Bigumal"

Farmaco antimalarico, prodotto sotto forma di compresse e polvere. È prescritto solo per malattie di natura tropicale. Ciò è dovuto alla lentezza dell'effetto, al rapido rilascio dal corpo e alla capacità dei parassiti di sviluppare l'immunità al principio attivo del farmaco. È attivamente utilizzato a scopo preventivo. Dopo l'assunzione dovrebbe bere 50-100 ml di acqua. La polvere contro la malaria "Bigumal" ha permesso di nominare bambini fino a un anno. Nei casi gravi della malattia, Bigual viene iniettato attraverso una vena sotto forma di una soluzione. Il suo vantaggio è l'assenza di reazioni avverse del corpo.

"Primachina"

Il farmaco per combattere la malaria, la cui azione è volta a fermare la riproduzione dei parassiti. Utilizzato in tutti i tipi di malattia. È anche efficace nel prevenire le recidive e nella prevenzione delle malattie. Si applica ai bambini di età inferiore a un anno. Gli effetti collaterali includono mal di testa e dolori addominali, insufficienza cardiaca, labbra blu e anemia sideropenica. Proibito in malattie del sangue e dei reni.

"Doxiciclina"

Rappresentante del gruppo tetraciclina. Il farmaco è un antibiotico ad ampio spettro di origine sintetica. È prescritto per le malattie infettive causate da batteri sensibili al farmaco. È necessario usare mezzi dopo cibo, nello stesso momento lavando giù con una grande quantità di liquido. Utilizzato efficacemente come trattamento e prevenzione delle malattie pomata Doxiciclina. Ha bisogno di spalmare la pelle danneggiata. È vietato scrivere a bambini fino a 9 anni e madri che allattano. L'uso della doxiciclina è accettabile nella prima metà della gravidanza.

"Fansidar"

Agente antibatterico basato su sintetico. Ha azione antimalarica e antiparassitaria. È usato per infettare malattie causate da parassiti. Consumare durante i pasti con acqua. È applicato a bambini con peso corporeo superiore a 5 kg. Il dosaggio è calcolato dal medico. È prescritto come farmaco profilattico. Dopo la fine del ciclo di trattamento dovrebbe essere testato in laboratorio. Il farmaco ha una funzione per rimuovere i sintomi, mentre non uccide il parassita. Sulla base dei risultati, il medico deciderà sulla continuazione del trattamento.

"Aciclovir"

La cura per la malattia con effetto antivirale. Ha la forma di rilascio sotto forma di unguento, compresse e polvere per la preparazione della soluzione. Questo ti permette di ottenere i massimi risultati dall'uso del farmaco. Usando un unguento passa senza effetti collaterali. Le pillole di malaria possono causare nausea, vomito e debolezza generale. L'introduzione della soluzione "Aciclovir" è carica dell'attività degli enzimi epatici e dei cambiamenti nell'analisi del sangue. Le controindicazioni sono la gravidanza e l'allattamento al seno.

"Hloridin"

La malaria e la lotta contro di essa spesso passa con l'uso del farmaco "Chloridin". L'efficacia del farmaco è stata dimostrata nella lotta contro la toxoplasmosi. Per risultati migliori, si raccomanda di assumere "Chloridina" in combinazione con sulfonamidi e hingaminom. Per il trattamento, è sufficiente una singola dose al giorno. Il dosaggio e la durata del trattamento sono determinati dal medico in base allo stato generale di salute e alla gravità della malattia. Uso accettabile in pediatria. Il dosaggio è calcolato dal medico in base al peso del bambino. Durante la gravidanza e durante l'allattamento al seno, non sono raccomandati per il trattamento della malaria.

Altre medicine

L'elenco dei farmaci che aiutano a combattere la malaria includono:

  • "Clorochina." Più popolare in luoghi tropicali. Il risultato visibile si verifica 3 ore dopo l'ingestione. Permesso di usare durante la gravidanza.
  • Il "chinino" è usato in forme complicate della malattia.
  • La sulfadossina ha un periodo più lungo di risultati visibili. Pertanto, è usato per scopi profilattici.
  • "Plasmokhin" è usato in alcuni tipi di malaria.

Medicinali per la malaria per il bambino

Quando si diagnostica la malaria in un bambino, il trattamento deve avvenire sotto la stretta supervisione di un medico. Altrimenti, possibili complicazioni che danneggeranno lo stato generale di salute. Per i bambini, usare droghe che mirano a fermare la riproduzione dei parassiti. Questi includono "Rezokhin", "Chloroquine" e "Delagil". Oltre alla terapia mirata, ai bambini viene attribuito un ciclo di farmaci per rafforzare il sistema immunitario e alleviare i sintomi della malattia.

Prevenzione della malaria

Le misure preventive per combattere i parassiti della malaria consistono in uno schema di azioni dirette. Include protezione personale, eventi di massa e controllo vettoriale. Le persone che viaggiano in paesi con un'alta percentuale di persone infette dovrebbero sottoporsi a chemioprofilassi obbligatoria. Basta bere un ciclo di farmaci. Una misura importante è proteggere dagli attacchi di zanzara. Per fare questo, è sufficiente utilizzare spray contro gli insetti nella stanza e tirare la rete sulle finestre della casa. Quando si cammina dopo il tramonto, gli esperti raccomandano di scegliere l'abbigliamento più chiuso di colori chiari. Se si sospetta un'infezione, consultare immediatamente un medico.

Revisione dei farmaci anti-malaria più efficaci per bambini e adulti

La malaria è una malattia protozoaria, i suoi portatori sono insetti succhiatori di sangue appartenenti ad una particolare specie. È a causa dell'alto tasso di mortalità che la malattia rappresenta un serio pericolo per una persona, e quando compaiono i primi sintomi, è necessaria una cura per la malaria e un trattamento tempestivo.

Il patogeno ha diversi proprietari e ognuno ha un ruolo speciale nel ciclo parassitario della vita. Per la striscia tropicale, la malaria è un vero disastro. Oltre 100 milioni di casi di questa malattia con un gran numero di decessi sono registrati ogni anno. La malattia ha il carattere di un'epidemia, che è più rilevante per l'Africa, alcune regioni asiatiche e il Sud America.

A proposito di droghe e dei loro metodi di esposizione ai parassiti

Importante sapere! I medici sono sotto shock: "Esiste un rimedio efficace ed economico per i parassiti". Per saperne di più.

I farmaci per la malaria possono essere suddivisi in diversi gruppi:

  • schizontotsidnaya: significa distruggere lo schizon, che si trova nel fegato;
  • ematoshizotropnaya: lotta con la plasmodia intrappolata nei globuli rossi;
  • gametocidal - distrugge i gametocides;
  • hypnozoitsidnaya - i farmaci in questo gruppo consentono di prevenire la re-infezione;
  • sporicida - interrompe la fase sessuale nei parassiti che si nutrono di sangue.

Sfortunatamente, gli scienziati non hanno ancora sviluppato farmaci in grado di distruggere gli sporozoiti che sono entrati nel sangue.

Prima di iniziare il trattamento per la malaria, è necessario consultare uno specialista in malattie infettive. La terapia farmacologica può essere attribuita a agenti protettivi che proteggono, trattano e prevengono la diffusione della malattia.

Descrizione dei farmaci

La malaria può essere trattata con unguenti e pillole. Consideriamo più in dettaglio i farmaci più comuni che aiutano a combattere la malattia.

meflochina

Incluso nel gruppo di agenti antibatterici con origine artificiale. Combatte contro i parassiti e la malattia stessa. Il rimedio ha uno svantaggio principale: i patogeni della malattia si abituano molto rapidamente a esso e la medicina smette di agire su di loro.

In assenza della possibilità di contattare un'istituzione medica, i medici consigliano di utilizzare il rimedio come aiuto di emergenza in caso di contrazione della malaria. Una delle controindicazioni è una reazione allergica ai componenti, alla malattia mentale, alla gravidanza o all'età del paziente. Non dare ai bambini sotto i due anni di età.

L'essenza del trattamento è che il rimedio viene applicato una volta in stretta conformità con le istruzioni. Se il paziente inizia a vomitare 30 minuti dopo l'uso del medicinale, deve essere assunto di nuovo, seguendo il dosaggio.

Hinotsid

L'effetto di questo farmaco è quello di distruggere l'agente eziologico dell'infezione. Oltre allo scopo principale dell'applicazione, può essere usato per prevenire le recidive e come agente profilattico. Consentito ai bambini la cui infezione si è verificata alla nascita. In questo caso, il dosaggio è determinato dal medico curante.

Ci sono effetti collaterali:

  • nausea;
  • vomito;
  • dolore alla testa;
  • labbra blu;
  • improvvisi cambiamenti di temperatura nel paziente.

Lo strumento non può essere utilizzato se hai iniziato un corso di trattamento con altri farmaci volti a combattere la malaria. Per le persone con problemi ai reni o al cuore o ai vasi, questo farmaco non è usato.

Bigumal

È un farmaco antimalarico, è disponibile sotto forma di compresse e polvere. Assegnato solo nel caso di specie tropicali della malaria. Il farmaco ha un effetto lento, viene espulso rapidamente dall'organismo, inoltre i parassiti sono in grado di sviluppare una protezione contro il principio attivo.

Lo strumento è spesso usato per la prevenzione. Dopo aver applicato Bigumal, è necessario bere almeno 50 ml di liquido, è meglio usare acqua.

In forma di polvere, lo strumento può essere somministrato a bambini di età inferiore a un anno. Nella malaria grave, la soluzione di Biguma viene iniettata per via endovenosa. Il grande vantaggio del farmaco è che il corpo non dà reazioni avverse ad esso.

primachina

Questo farmaco contro la malaria ha la capacità di fermare la moltiplicazione dei portatori di infezione. Può essere utilizzato con qualsiasi tipo di malattia. L'effetto positivo come profilattico, così come un farmaco che può prevenire il ripetersi.

Ci sono diversi effetti collaterali:

  • mal di testa;
  • dolore nell'addome;
  • anomalie cardiache;
  • labbro blu;
  • anemia da carenza di ferro.

Non può essere utilizzato in malattie del sistema circolatorio e malattie renali.

doxiciclina

Appartiene al gruppo delle tetracicline ed è un gruppo di antibiotici con una vasta gamma di effetti. Viene utilizzato quando si verifica un'infezione causata da microrganismi sensibili al rimedio. Il farmaco viene utilizzato dopo un pasto e deve essere lavato con molta acqua.

L'unguento con lo stesso nome ha un buon effetto. Agisce come agente terapeutico e profilattico. Applicare sulle zone cutanee con punture di insetti. Non dovrebbe essere usato da bambini sotto i nove anni e donne durante l'allattamento. Lo strumento può essere utilizzato fino a 4 mesi di gravidanza, ma prima è consigliabile consultare uno specialista.

Fansidar

Incluso nel gruppo antibatterico di origine artificiale. Possiede un'azione contro la malaria e i parassiti. Viene utilizzato in caso di infezione da infezioni trasmesse attraverso punture di insetti.

C'è uno strumento semplice che ti salverà dai parassiti, causato dal loro odore dalla bocca, e fermerà anche il loro aspetto.

Il farmaco viene applicato con il cibo e lavato con il liquido, è meglio usare acqua. Puoi dare ai bambini il cui peso è superiore a 5 kg, ma devi consultare uno specialista sul dosaggio.

Lo strumento è usato come preventivo. Non appena il corso di ammissione è completato, è richiesto il test per lo studio.

Il farmaco ha una caratteristica: è in grado di alleviare i sintomi, ma allo stesso tempo il parassita rimarrà nel corpo. Dopo i risultati ottenuti, il medico deciderà le fasi successive del trattamento.

aciclovir

Il farmaco mira a combattere i virus.

Disponibile nelle seguenti forme:

L'unguento non ha effetti collaterali dopo l'uso, a differenza delle compresse. Il paziente può manifestare nausea, vomito, debolezza. Dopo l'applicazione della soluzione in polvere, gli enzimi epatici vengono spesso attivati, il che porta a cambiamenti nelle analisi del sangue.

Non può essere usato durante la gravidanza e con l'alimentazione naturale.

hloridin

Molto spesso, è questo rimedio che viene usato per combattere la malaria. Quando si verifica la toxoplasmosi, ha l'effetto maggiore. Un buon risultato si ottiene quando la cloridina è combinata con sulfanilamide e hingamin. Applicare il farmaco una volta al giorno.

Il dosaggio e il tempo di somministrazione del farmaco sono prescritti dal medico, che formula una conclusione sullo stato generale di salute del paziente e sulla gravità della malattia.

La cloridina è usata per curare i bambini, la quantità del farmaco è calcolata dal medico, in base al peso del bambino.

Non è raccomandato l'uso durante la gravidanza e durante l'allattamento.

clorochina

Il farmaco agisce in modo deprimente sul parassita e allo stesso tempo ha la capacità di ridurre l'infiammazione. Può essere utilizzato nel caso di una forma acuta della malattia o per la profilassi prima di recarsi in un paese che non ha successo nella malaria.

Il farmaco viene dosato, a seconda della gravità del caso. Il periodo di accoglienza è di tre giorni con forma acuta.

Come agente profilattico, è usato per una settimana, ma un lungo corso può causare dermatiti. Con l'identificazione di quest'ultimo, è necessario ridurre il dosaggio o interrompere l'assunzione.

Il medico curante monitora regolarmente il lavoro del fegato, prendendo campioni di sangue e di urina. Il farmaco non può essere utilizzato per le malattie cardiache.

Come trattare i bambini

Se la malaria viene diagnosticata come un bambino, allora solo un medico dovrebbe trattarlo. L'automedicazione può causare difficoltà che possono danneggiare la salute in futuro. I bambini possono usare strumenti che possono interrompere il ciclo di riproduzione parassitaria.

Più spesso usano Rezokhin, Chloroquine, Delagil. Insieme al corso terapeutico generale, ai bambini vengono prescritti farmaci che aumentano il sistema immunitario e alleviano i sintomi della malattia.

Informazioni sulle misure preventive

Per prevenire la malaria, sono necessarie misure per prevenire la malattia nelle zone svantaggiate.

  • l'uso di farmaci per la profilassi;
  • unguenti che contribuiscono alla distruzione degli insetti succhiatori di sangue;
  • mezzi in grado di prevenire l'attacco di zanzare.

Ad oggi, gli scienziati stanno sviluppando un vaccino per questa malattia, molte ricerche sono in corso su questo argomento. Finora, i farmaci anti-malaria sono stati usati come il mezzo più efficace di prevenzione.

Allo stesso tempo, dovresti cercare di creare la massima protezione contro gli insetti succhiatori di sangue:

Pinworms, Giardia, tenia, vermi, tenia. L'elenco può essere continuato per un lungo periodo, ma per quanto tempo tollererai i parassiti nel tuo corpo? Ma parassiti - la causa principale della maggior parte delle malattie, che vanno dai problemi della pelle e termina con i tumori del cancro. Ma il parassitologo Sergey Rykov dice che è facile pulire il tuo corpo anche a casa, hai solo bisogno di bere.
Opinione degli esperti >>>

  • utilizzare gli strumenti sviluppati;
  • utilizzare fumigatori elettrici in ambienti chiusi.

Nelle zone colpite dalla malattia, è impossibile indossare abiti aperti, una persona dovrebbe essere protetta il più possibile. Il corpo prima di uscire viene processato dai repellenti.

Con un grande accumulo di insetti prima di coricarsi è necessario abbassare la chioma, che viene pretrattata con un agente insetticida.

I seguenti sono usati come misure preventive globali:

  • trattamento terapeutico dei pazienti;
  • metodi attivi di trattare con i distributori della malattia;
  • protezione dai polloni del sangue;
  • profilassi chimica.

Dopo il recupero, una persona deve registrarsi con il dispensario. Le persone devono essere esaminate in caso di un improvviso aumento della temperatura corporea.

Chi ha detto cosa rimuovere i parassiti?

A giudicare dal fatto che ora stai leggendo queste righe, la vittoria nella lotta contro i parassiti non è dalla tua parte.

E hai già studiato le informazioni sui farmaci antiparassitari? Non è sorprendente, dal momento che i parassiti sono pericolosi - vivono a lungo e si riproducono attivamente nel corpo umano, e le malattie causate da loro prendono un corso cronico, costantemente recidivante.

Disturbi del nervosismo, del sonno e dell'appetito, disordini immunitari, disbiosi intestinale e dolori allo stomaco. Tutti questi sintomi ti sono familiari di prima mano.

È possibile sbarazzarsi di parassiti senza conseguenze gravi per il corpo? Raccomandiamo di leggere l'articolo di Sergey Rykov sui metodi moderni per sbarazzarsi dei parassiti. Maggiori informazioni >>>

Pillole antimalariche e misure di prevenzione delle malattie domestiche

Viaggiare in paesi tropicali è spesso pericoloso per molte infezioni complesse, tra cui la malaria. Per ridurre il rischio di infezione e prevenire possibili conseguenze, è necessario acquistare farmaci antimalarici e conoscere le misure preventive per prevenire la malattia prima di viaggiare in India o in Africa.

Le informazioni preparate dai nostri esperti ti aiuteranno in questo.

Come eliminare la malattia?

Le statistiche sull'incidenza della malaria appaiono deprimenti: fino a 500 milioni di persone ogni anno diventano vittime del morso della zanzara anofele della malaria. La mancanza di prevenzione e di farmaci per la malaria porta al fatto che le persone con un'immunità indebolita sono esposte alle infezioni - bambini, donne incinte, pazienti con altre malattie.

Ma questo non significa che l'infezione non sia minacciata da uomini sani e forti - una puntura di zanzara è ugualmente pericolosa per tutte le categorie della popolazione che non hanno adottato misure preventive per prevenire l'attacco di insetti infetti.

La febbre di malaria può essere rapidamente curata se la malattia viene diagnosticata all'inizio dello sviluppo e sottoporsi a un ciclo di trattamento assumendo adeguati farmaci antimalarici.

Come trattare, i medici solleciteranno.

L'agente causale della patologia della malaria Plasmodium differisce in base al tipo di ceppo, rispettivamente, e i loro effetti sul corpo umano e il decorso della malattia sono diversi.

Pertanto, la scelta del farmaco dipende dal tipo di malattia, dai suoi sintomi, dal grado di sviluppo e dalla presenza di complicanze.

I medici insistono sul fatto che fino a quando la diagnosi non viene chiarita, non vale la pena iniziare un trattamento contro la malaria. Solo dopo che i risultati degli esami di laboratorio confermano la presenza di infezione e il medico determina il tipo di patologia, può essere prescritta una specifica terapia antimalarica.

Il principale metodo per sbarazzarsi della malaria è un trattamento farmacologico finalizzato all'eliminazione del patogeno, alla prevenzione dello sviluppo di complicanze e alla diffusione dell'infezione.

È importante diagnosticare la malattia nel tempo.

Classificazione dei farmaci

Mediante la prescrizione di farmaci per la malaria, i medici sono obbligati a fornire un effetto sulle diverse fasi dello sviluppo di agenti infettivi - microrganismi unicellulari del plasmodio. La classificazione esistente dei farmaci antimalarici consente di determinare con precisione la cura per la malaria, adeguata al grado di processi patologici. Strutture di gruppo:

  • Schizontotsidov distrugge gli schizonti di tessuto che colpiscono il fegato.
  • L'ematoshizotropia contribuisce alla morte del plasmodio, radicato nei globuli rossi.
  • I gametocidi aiutano a neutralizzare gli ematociti. Indicato nella forma acuta della malattia.
  • Ipnozoitocidi aiutano a prevenire la re-infezione.
  • Sporontotsidy interrompe lo sviluppo del plasmodio nello stomaco della zanzara della malaria.

Per eliminare i sintomi della malattia prescritti fondi dagli attacchi clinici della malaria. Ai fini della profilassi soppressiva, i farmaci ematoshizotropici sono usati per prevenire l'insorgenza o la ricomparsa di una febbre caratteristica della malattia.

Per inibire i ceppi di Plasmodium vivax, Plasmodium ovale, Plasmodium malariae, vengono utilizzati farmaci del gruppo 4-aminoquinolina.

Per prevenire la riproduzione di plasmodi nel fegato, è prescritta la profilassi causale - farmaci istisochimici che sopprimono l'attività delle forme pre-eritrocitarie di plasmodio e inibiscono l'attività degli schizonti eritrocitari.

Caratteristiche della terapia etiotropica

Per inibire il plasmodio applicare la terapia etiotropica. I principali farmaci per il trattamento sono considerati pillole contro l'agente eziologico della malaria e le iniezioni di fleboclisi endovenosa.

La clorochina (Delagil, Hingamin) è una delle droghe più popolari del gruppo del chinolmetanolo. Ha azione hematomashizotropic e gametocidal. È usato come mezzo per sopprimere il sistema immunitario dell'agente patogeno, così come per la prevenzione dell'infezione da parte della malaria di coloro che hanno intenzione di recarsi ai tropici. Soprattutto se il viaggio si svolgerà in regioni remote di paesi endemici, dove non è possibile accedere alle medicine necessarie.

La clorochina è usata nel trattamento della malaria.

Rilascio di modulo - compresse, iniezione. Il dosaggio del farmaco dipende dal compito - per eliminare i sintomi della malattia, l'agente viene preso per tre giorni, mentre il corso di prevenzione dell'infezione con la malaria è di sette giorni.

Effetti collaterali di clorochina - vertigini e nausea, possibili mal di testa e problemi di udito. Lo strumento è controindicato nei pazienti con malattie cardiache.

Il chinino (solfato di chinino, Hexahine, cloridrato di chinino) è un farmaco antimalarico ematoshizotropico che impedisce la penetrazione delle cellule di plasmodium nei globuli rossi. Come agente ematocida ha un effetto sulle forme genitali del patogeno.

Il farmaco è efficace contro tutti i tipi di plasmodio, comprese le forme resistenti alla clorochina. Non raccomandato per gravidanza e allattamento. Le principali controindicazioni sono le malattie dell'orecchio medio, l'emogloburia della malaria.

Meflokhin (Liam) - compresse del gruppo di chinolmetanolo. Hanno un effetto ematoshizotropico nella febbre tropicale e forme della malattia resistenti al chinino e alla chinochina. Utilizzato anche per prevenire la malaria come mezzo di prevenzione.

Per il trattamento dell'infezione, il farmaco viene assunto in due dosi con un intervallo di 12 ore. Per la profilassi, la ricezione del rimedio inizia 4 settimane prima del viaggio e continua a ricevere per un mese dopo il viaggio.

Artemether + Lumefantrin è una combinazione di farmaci antimalarici semisintetici di nuova generazione. Efficace contro tutti i tipi di plasmodio.

Metodi popolari di eliminazione della patologia

Alcune persone infette preferiscono il trattamento domiciliare quando non sanno come sbarazzarsi rapidamente di un attacco. Questo approccio è solo parzialmente giustificato - se è necessario un aiuto urgente e non c'è la possibilità di consultare un medico.

I metodi tradizionali di trattamento includono la preparazione di decotti medicinali:

Ci sono rimedi popolari per il trattamento della malaria

  • Saltare i coni con acqua bollente e lasciare per 1,5 ore. Prendi l'infuso durante l'attacco, due cucchiai o due volte al giorno tra un attacco e l'altro.
  • Le foglie fresche di lillà, assenzio e olio di eucalipto insistono sulla vodka e prendono prima dei pasti un cucchiaio.
  • Mezzo cucchiaino di senape versare un bicchiere di vino, aggiungere un pizzico di sale. Lo strumento è completamente miscelato e preso tre volte al giorno.
  • La buccia d'arancia schiacciata viene presa da un quarto di un cucchiaino tre volte al giorno.
  • Un cucchiaino di corteccia di salice versare 400 ml di acqua bollente e poi a fuoco basso per 15 minuti. Prendi ogni mattina a stomaco vuoto.

Curare completamente la malaria a casa è quasi impossibile.

I metodi di medicina alternativa affrontano il sollievo del paziente durante l'insorgenza della febbre e prevengono lo sviluppo di complicanze.

Tuttavia, anche con un miglioramento visibile del benessere di una persona infetta, i rimedi popolari non possono garantire che dopo qualche tempo non ci sarà una ricaduta e le convulsioni non riprenderanno.

Come prevenire la malattia?

La prevenzione dell'infezione da malaria è raccomandata per le persone che stanno pianificando un viaggio in paesi con una situazione epidemiologica inadeguata.

Le seguenti misure sono raccomandate come le principali:

  • Massima protezione contro gli attacchi di zanzare. Per fare questo, utilizzare le zanzariere che coprono gli insetti di entrare nella stanza, repellenti - prodotti chimici che vengono applicati sulla pelle per spaventare le zanzare. Se necessario, usare mezzi per distruggere gli insetti infetti.
  • La chemioprofilassi pubblica della malaria comporta l'identificazione di portatori parassitari, il controllo dei vettori di agenti infettivi, il trattamento delle persone infette.
  • Metodi di chemioprofilassi personali: assumere farmaci antimalarici un mese prima di entrare in un'area pericolosa.

Turisti, lavoratori stagionali e rifugiati provenienti da regioni endemiche sono ad alto rischio. Pertanto, ogni persona che risiede temporaneamente in un paese tropicale deve sottoporsi a una visita medica, anche se non ha sintomi di malaria.

La malattia si sviluppa gradualmente e può verificarsi entro un mese. Se le cellule del patogeno vengono rilevate nel tempo nel sangue, allora possono essere eliminate prima che inizino i processi patologici e quindi evitare le gravi conseguenze della malaria.

Farmaci antimalarici

Tutto quello che devi sapere sulla malaria, per non avere paura di questa malattia.

La malaria è una malattia infettiva che può essere infettata dal morso di una zanzara femmina infetta della specie Anopheles. Dopo un morso, i sintomi della malaria di solito si sviluppano in 10-15 giorni. La malattia è accompagnata da una forte febbre parossistica, brividi, anemia, ingrossamento del fegato e milza. A volte i sintomi possono essere lievi e mimare l'ARVI. Tuttavia, se non si inizia il trattamento nelle prime 24 ore dopo l'infezione, è possibile la morte.

Causa i protozoi della malaria del genere Plasmodium. Cinque tipi di plasmodi sono pericolosi per l'uomo: P. vivax, P. ovale, P. malariae, P. falciparum e P. knowlesi. Ogni tipo di plasmodio è caratteristico di una particolare località.

Circa la metà della popolazione mondiale è a rischio di contrarre la malaria ogni anno. La maggior parte di loro sono persone che vivono in aree pericolose. Tuttavia, anche i viaggiatori che visitano un pericoloso paese della malaria possono essere infettati. La malaria è una malattia molto grave, ma è ben tollerabile alla prevenzione e al trattamento.

Il Plasmodia richiede un clima molto caldo e umido per la riproduzione. Prima di visitare regioni tropicali e subtropicali, dovresti avere familiarità con la Mappa delle Rischio Malaria e l'Efficacia dei Farmaci Anti-Malarici. Se decidi di visitare una regione pericolosa, dovresti fare un test per la malaria e una scorta di un farmaco efficace. Il Plasmodia in alcune regioni non è assolutamente sensibile a certe sostanze medicinali, quindi è importante avvicinarsi con competenza alla scelta di farmaci profilattici e medicinali.

Come prevenire e curare la malaria?

La prevenzione personale della malaria è ridotta a quattro metodi.

  1. Uso avanzato di farmaci chemioterapici.
  2. Proteggi l'alloggiamento dalla penetrazione delle zanzare.
  3. Indossare abiti che coprano la pelle il più possibile.
  4. L'uso di repellenti, repellente per zanzare.

I farmaci antimalarici iniziano a prendere 1-2 settimane prima della partenza in una regione pericolosa, continuano per tutta la durata della loro permanenza nel centro della malaria e 3-4 settimane dopo il ritorno. Oggi ci sono molte medicine per la malaria a base di chinino, clorochina, meflochina, fansidar, metakelfine, proguanile e artemisinina.Alcuni di questi farmaci sono usati solo per il trattamento, altri possono essere utilizzati per la prevenzione.

Il chinino è un composto chimico derivato dalla corteccia di un albero di china. Storicamente, è la prima sostanza utilizzata per combattere la malaria.

La clorochina è un analogo sintetico del chinino. In alcune regioni, il plasmodia malarico è resistente ai farmaci a base di clorochina (ad esempio, Delagil, Rezokhin, Hingamin, Arehin). Oggi i farmacologi hanno già ricevuto farmaci con un effetto terapeutico più pronunciato rispetto al chinino e alla chlorochina.

La profilassi di Fansidar viene eseguita secondo lo schema standard. E per il trattamento, fansidar viene solitamente assunto insieme al chinino per la massima efficacia. Questo bene impedisce le ricadute osservate con la monoterapia con chinino.

Abbastanza strumento conveniente ed efficace è meflochina (Liam). Per la prevenzione, è preso 1 volta a settimana secondo lo schema standard. Il trattamento con Lariam viene effettuato entro 1 giorno dopo la scoperta del fatto di infezione, poiché il farmaco mantiene la sua concentrazione terapeutica nel sangue per un lungo periodo e continua il suo potente lavoro per molti altri giorni. Un bel vantaggio di questo farmaco è che otteniamo la sua proprietà di non danneggiare le cellule del fegato.

La profilassi contro il methekelide dura a lungo - deve essere continuata per sei mesi dopo il ritorno da una regione pericolosa per la malaria. Il trattamento è una singola dose del farmaco.

Proguanil (Malarone) per la profilassi deve essere assunto più spesso di altri farmaci - 2 volte a settimana. Il trattamento viene eseguito per 4-7 giorni. Tuttavia, i ceppi resistenti al proguanil non sono stati ancora identificati.

Ad oggi, il farmaco anti-malaria più popolare è Riamet (Coartem), che contiene un derivato dell'artemisina. Questo è un farmaco abbastanza nuovo che viene utilizzato solo per il trattamento della malaria. Riamet (Coartem) viene assunto per via orale per 3 giorni dal momento dell'infezione. A causa dell'ottimo effetto terapeutico di questa droga ha guadagnato il riconoscimento universale.

Cura della malaria

La malaria è una malattia protozoaria che alcuni tipi di zanzare di solito portano. L'agente causale ha due organismi ospiti distinti, ognuno dei quali svolge un ruolo speciale nel ciclo di vita del parassita.

Nei paesi tropicali, la malaria è la principale malattia parassitaria. Ogni anno vengono registrati in tutto il mondo 200 milioni di casi di malaria e 2 milioni di morti. La malattia è endemica in oltre 100 paesi in Africa, Asia, Oceania, America centrale e meridionale e alcune delle isole dei Caraibi, dove vive circa il 60% della popolazione mondiale.

Esistono quattro tipi di parassiti della malaria (plasmodia)

La malaria viene solitamente trasmessa dalle zanzare del genere Anopheles. In rari casi, l'infezione si verifica a seguito di trasmissione congenita, trasfusione di sangue infetto o l'uso di siringhe contaminate. La plasmodia di quattro tipi di malaria causa la malattia:

  • Il Plasmodium falciparum è una specie diffusa che causa le infezioni più gravi; quasi tutti i casi di morte per malaria sono dovuti al plasmodio di questa specie (Figura 6.23a);
  • Plasmodium vivax - una specie comune; la malaria causata da questo plasmodio ha un carattere più benigno rispetto a dopo l'infezione da P. malariae e P. ovale (Figura 6.236);
  • Anche la malaria da Plasmodium è diffusa;
  • Il Plasmodium ovale è distribuito principalmente in Africa.

Quattro tipi di malaria

  • P. falciparum causa l'infezione più grave; Il problema principale è la resistenza di questa specie ai farmaci antimalarici.
  • P. vivax causa una natura più benigna della malattia rispetto a P. malariae e P. ovale
  • P. vivax e P. ovale sono responsabili di ripetuti attacchi della malattia; l'agente patogeno è localizzato nel fegato
  • P. ovale distribuito principalmente in Africa

Il quadro clinico di un'infezione da malaria dipende dal tipo di parassita e dallo stato immunitario dell'organismo ospite.

La malaria acuta causata da P. falciparum è una malattia potenzialmente fatale e gli individui non immuni che si trovano in aree endemiche sono a rischio di contrarre un'infezione grave. La malaria acuta si verifica quando l'esposizione è limitata o stagionale e dove l'immunità è relativamente bassa nella popolazione dell'area. In queste condizioni, può verificarsi un'epidemia di malaria, che colpisce tutte le fasce d'età. Complicazioni: lesioni del sistema nervoso centrale (malaria cerebrale), ipoglicemia, edema polmonare, insufficienza renale acuta e emolisi intravascolare massiva.

L'infezione cronica ripetuta porta spesso a splenomegalia e anemia progressiva (Fig. 6.23c). Le donne in gravidanza che non stanno ricevendo un trattamento sono al più alto rischio di morte per infezione da P. falciparum, specialmente quando la trasmissione è intermittente. Il feto in queste donne è inevitabilmente affetto da insufficienza placentare.

I bambini nati da madri immuni nelle aree holo-endemiche di solito non vengono infettati dalla malaria per diversi mesi dopo la nascita, principalmente a causa del trasferimento passivo di anticorpi materni attraverso la placenta. Quindi questi bambini in tenera età diventano suscettibili a gravi attacchi acuti ripetuti, potenzialmente pericolosi per la vita, e dopo 5 anni la gravità e la frequenza di questi attacchi diminuiscono man mano che l'immunità si sviluppa.

Dal punto di vista clinico, la malaria grave è un fenomeno poco frequente tra gli adulti (ad eccezione delle donne incinte e con sistemi immunitari compromessi) che risiedono in aree con un'alta probabilità di trasmissione.

I farmaci antimalarici agiscono su diverse fasi del ciclo vitale del parassita della malaria.

Il ciclo di vita del parassita della malaria (Figura 6.24) passa attraverso diverse fasi:

  • gli sporozoiti si formano nel portatore di zanzare dalle forme sessuali del parassita e migrano verso le ghiandole salivari della zanzara (sporogonica);
  • dopo una puntura di zanzara nel flusso sanguigno umano, gli sporozoiti penetrano rapidamente nelle cellule parenchimali del fegato, dove crescono in grandi schizonti di tessuto contenenti un gran numero di merozoiti (un processo noto come schizogonia extra eritrocitaria);
  • dopo 5-20 giorni (a seconda delle specie), gli schizonti di tessuto grosso si rompono e rilasciano i merozoiti, che invadono i globuli rossi circolanti, dove si moltiplicano rapidamente;
  • gli eritrociti dell'organismo ospite vengono solitamente distrutti, liberando merozoiti, che penetrano nuovamente negli eritrociti intatti e li distruggono, creando così un circolo vizioso;
  • alcuni merozoiti, in via di sviluppo, si trasformano in gametociti maschili e femminili, di conseguenza una persona infetta diventa una riserva di infezione per le zanzare; questo completa il ciclo di trasferimento.

La distruzione degli eritrociti con il successivo rilascio dei prodotti di decadimento dei parassiti causa episodi (ad intervalli la cui durata dipende dal tipo di parassita) attacchi di brividi e febbre, così caratteristici della malaria. Alcune forme tissutali di P. vivax e P. ovale persistono nel fegato per diversi mesi e persino anni sotto forma di ipnozoiti responsabili delle recidive caratteristiche di queste forme di malaria. P. falciparum o P. malariae non formano ipnozoiti. Infezioni ricorrenti causano forme persistenti di sangue del parassita nei pazienti dopo terapia inadeguata o in sua assenza.

La scelta del farmaco per il trattamento della malaria dipende dal tipo di parassita, dalla biodisponibilità, dal metabolismo e dagli effetti collaterali del farmaco e dallo stato di immunità dell'organismo ospite.

Poiché l'efficacia di un farmaco contro un'infezione malarica è una funzione dell'interazione tra parassita, medicina e corpo umano, la scelta del farmaco dipende da:

  • specie del parassita e il suo stadio di sviluppo. La resistenza ai farmaci tra diversi tipi di Plasmodia sta diventando un problema globale. Esistono anche differenze nell'efficacia dei farmaci in relazione a diversi ceppi degli stessi tipi di plasmodio in diverse aree geografiche;
  • metabolismo dei farmaci, che può essere diverso nelle diverse popolazioni geografiche (ad esempio, enzimi CYP);
  • equilibrio tra effetti terapeutici e collaterali;
  • immunità dell'ospite: le persone che hanno un certo livello di immunità a seguito di un'esposizione prolungata a un'infezione possono essere curate più facilmente (rispondono a dosaggi ancora più bassi del farmaco) o hanno un grado di protezione più elevato rispetto agli individui non immuni.

I farmaci antimalarici sono classificati in base alla fase del ciclo di vita del plasmodio sul quale agiscono.

I farmaci antimalarici agiscono selettivamente su diverse fasi del ciclo di vita del plasmodio (vedi Fig. 6.24), quindi distinguono tra:

  • agenti istopizotropici (schizocianali) che causano la morte di schizonti tissutali (forme non eritrocitarie) nel fegato;
  • farmaci ematomiotropici (schizocianali) che distruggono la plasmodia nei globuli rossi, prevenendo o fermando un attacco clinico;
  • i farmaci gametocidi che distruggono le forme sessuali di plasmodio (gametociti), prevenendone la trasmissione;
  • agenti ipnozoicidi che agiscono su ipnozoiti a riposo P. vivax e P. ovale presenti nel fegato; questi farmaci prevengono le ricadute;
  • agenti sportocitari che interrompono la fase di sporogonia nelle zanzare che si nutrono del sangue dei vettori di gametociti. Di conseguenza, le zanzare non possono più trasmettere l'infezione.

Ad oggi non sono stati sviluppati farmaci attivi contro gli sporozoiti presenti nel sangue.

L'uso di farmaci antimalarici appropriati può creare protezione, prevenire la trasmissione della malaria e curare la malattia.

Per prevenire un attacco clinico, i farmaci antimalarici vengono utilizzati prima che si verifichi un'infezione o prima che diventi evidente. L'obiettivo è prevenire l'insorgere di uno qualsiasi dei sintomi di un attacco di malattia con:

  • profilassi soppressiva con l'uso di farmaci ematoshizotropici per prevenire un attacco acuto della malattia;
  • profilassi causale usando farmaci istopizotropici per impedire ai parassiti di colonizzare il fegato.

In caso di un intervento curativo (terapeutico), i farmaci vengono utilizzati contro un'infezione già sviluppata. Il trattamento consiste in un trattamento soppressivo per eliminare un attacco acuto, di solito con l'aiuto di farmaci ematoshizotropici. Per prevenire la recidiva della malaria, è necessario utilizzare agenti ipnozoiticidi contro le forme di parassiti a riposo nel fegato.

Per prevenire la trasmissione di infezioni, è necessaria la sua eliminazione nelle zanzare con l'aiuto di agenti gametocitocidi o sportotocidi. È molto importante liberarsi della malaria nelle aree in cui è endemica.

Comunemente utilizzati sono farmaci anti-malaria appartenenti a diversi gruppi di sostanze chimiche.

I dati riepilogativi sull'azione di vari farmaci antimalarici sono presentati in Tabella. 6.27.

Farmaci antimalarici [modifica]

4-amminoquinoline (clorochina, amodiachina) [modifica]

Clorochina. La clorochina è una 4-aminoquinolina, sintetizzata per la prima volta nel 1934, ma poi scoperta in modo indipendente a seguito di studi antimalarici nel 1943. Chimicamente è vicina ad altri chinoloni, che hanno anche proprietà antiparassitarie. Un analogo strettamente correlato è l'amodiachina.

La clorochina e l'amodiachina agiscono come farmaci ematoshizotropici (schizontocidi). Si presume che si accumulino nei lisosomi del parassita (vacuoli digestivi), dove l'emoglobina viene digerita. Qui inibiscono la polimerizzazione dell'emoina, tossico per il parassita, in emmozoina insolubile e non tossica (pigmento malarico). L'accumulo di hemin uccide il parassita.

La clorochina agisce sulle forme eritrocitarie di P. vivax, P. ovale e P. malariae, nonché su P. falciparum, che è sensibile alla clorochina. Ha anche un effetto gametocidal sulle prime tre forme. La clorochina non è attiva contro le forme latenti di tessuto di P. vivax o P. ovale.

Inoltre, la clorochina viene utilizzata contro le amebe epatiche, così come nelle malattie infiammatorie con una componente autoimmune.

Il ceppo resistente di P. falciparum trasporta la clorochina dal suo vacuolo digerente più velocemente di ceppi sensibili. I calcio antagonisti (ad esempio verapamil e nifedipina) sopprimono il deflusso della clorochina e, se usati insieme alla clorochina, dovrebbero teoricamente effettuare una terapia efficace contro ceppi resistenti alla clorochina. I recenti tentativi di stabilire le basi genetiche della resistenza non hanno avuto pieno successo, suggerendo che la resistenza potrebbe essere dovuta a meccanismi multipli.

La clorochina è il farmaco antimalarico più usato nei tropici. La sua concentrazione nel sangue raggiunge un livello terapeutico entro 2-3 ore, viene lentamente eliminata dal corpo, principalmente dai reni. La clorochina viene escreta invariata (circa il 50%) o metabolizzata nel fegato, principalmente per ossidazione con enzimi CYP.

Effetti collaterali della clorochina: nausea, vomito, irrequietezza, disturbi visivi (sfocatura, offuscamento), ipotensione e prurito. Si ritiene che durante la gravidanza, la clorochina sia relativamente sicura.

Amodiaquine. L'amodiachina è simile alla clorochina, tuttavia, mantiene una certa attività contro i ceppi di P. falciparum resistenti alla clorochina, sebbene questo vantaggio sia solitamente di breve durata. Con la somministrazione continua di amodiachina, uno dei suoi metaboliti, la chinoneimina, provoca epatite tossica e agranulocitosi potenzialmente fatale. Attualmente, l'uso di amodiachina è sospeso.

Arylaminoalcohol [modifica]

I chinolinmetanoli (chinino, chinidina e meflochina) e il fenantranmetanolo (alofantrina) sono farmaci ematosforici, perché agiscono solo sugli stadi eritrocitari del plasmodio della malaria, quando il plasmodio è occupato dalla digestione dell'emoglobina. Questi farmaci sono usati per trattare la forma acuta della malattia a causa della loro azione rapida.

Il chinino ha una lunga storia d'uso (350 anni). È un alcaloide estratto dalla corteccia di un albero di cinchona (cinghona) che cresce in Sud America. Nella sua forma non purificata come infuso, la corteccia di chinino è stata portata in Europa molti secoli fa e usata per curare la febbre.

E solo molto più tardi è stato scoperto che questo è un trattamento specifico per la malaria. Nonostante la sua lunga storia, il chinino rimane il farmaco di scelta per il trattamento della malaria grave complicata.

Il meccanismo d'azione del chinino è che, come base debole, inibisce la polimerizzazione disintossicante dell'eme. Il chinino ha proprietà schizonocide e ha un debole effetto su altre forme, ad eccezione dell'effetto gametocitocida su P. malariae e P. vivax, quindi non viene usato per la profilassi. Inoltre, il chinino blocca i canali ionici come la chinidina (D-enantiomero di chinino), che viene usato come agente antiaritmico. Agisce anche sui muscoli scheletrici, riducendo la loro eccitabilità, quindi, a basse dosi, viene utilizzato per eliminare le contrazioni convulsive dei muscoli delle gambe.

Lo scopo principale del chinino per la malaria è nel suo / nell'introduzione come agente soppressivo e terapeutico per la resistenza all'infezione da clorochina. Seguendo l'iniziale in / nell'introduzione è assunto per via orale. Viene sempre usato come infusione di cottura controllata. Il chinino è considerato relativamente sicuro durante la gravidanza.

Le reazioni avverse lievi al chinino sono comuni quando somministrate per via endovenosa. Nel caso di alte dosi, si osserva una triade caratteristica di effetti collaterali: cinchonismo, ipoglicemia e ipotensione. I sintomi del cinchonismo includono l'acufene, la perdita dell'udito, la nausea, il vomito, l'irrequietezza e la disabilità visiva (sfocatura, sfocatura). L'effetto collaterale grave più comune è l'ipoglicemia. Il chinino e il suo isomero chinidinico sono sostanze che bloccano i canali ionici. Come risultato di questa azione sui canali ionici di potassio del cuore, che sono responsabili per l'attuale IKg, le sostanze possono causare aritmia cardiaca.

La meflochina, simile nella struttura chimica al chinino, è un farmaco ematocisotropico di lunga durata che è efficace nel trattamento di tutti i tipi di malaria, incluso il P. falciparum multiresistente. La meflochina può essere utilizzata anche per la profilassi soppressiva.

Meflochina è disponibile solo sotto forma di pillola. Effetti collaterali di meflochina: nausea, vomito, colica addominale, bradicardia sinusale, __ aritmia sinusale e ipotensione posturale. Effetti collaterali gravi ma relativamente rari sono la psicosi acuta e l'encefalopatia transitoria con convulsioni. Si presume che la meflochina possa portare a difetti nel feto nel caso del farmaco nel primo trimestre di gravidanza.

L'alofantrina è un altro antimalarico sintetico attivo contro il P. falciparum multiresistente. La biodisponibilità orale del farmaco è variabile e debole, tuttavia aumenta in caso di assunzione del farmaco insieme a cibi grassi. I preparativi per la somministrazione parenterale sono assenti. I pazienti con alofantrina di solito tollerano bene, gli effetti collaterali sono lievi e reversibili, come nausea, dolore addominale e diarrea. Tuttavia, è stato dimostrato che quando si usa il farmaco in dosi standard, si estende l'intervallo QT all'elettrocardiogramma e ci sono segnalazioni isolate di aritmie gravi, talvolta letali (ad esempio torsioni di punta).

Antifolates [modifica]

Sulfonammidi (sulfadossina, sulfalene e cotrimossazolo), sulfone (dapsone), biguanidi (proguanile e clorproguanile) e diamminopiridina (pirimetamina) hanno la proprietà di inibire il metabolismo dei folati in un parassita. Questi farmaci possono essere suddivisi in due tipi:

  • tipo 1 - sulfamidico e dapsone in competizione per l'enzima DHPS, che si trova solo in plasmodia;
  • tipo 2 - biguanidi e diamminopirimidine, inibendo specificatamente la forma di DHFR, che si trova solo nella malaria plasmodium (Figura 6.25).

Poiché entrambi i tipi di antifolati inibiscono tutti gli stadi di crescita del plasmodia, vengono utilizzati sia per la prevenzione che per il trattamento. Gli antifolati agiscono come sportocidi, perché prevenire la formazione di sporozoiti nella zanzara. Una miscela di antifolati di tipo 1 e 2 viene utilizzata contro il P. falciparum resistente alla clorochina.

Sulfadoxina ha un T1 / 2 lungo, pari a 120-200 ore. Il farmaco è meno efficace contro P. vivax rispetto a P. falciparum. La combinazione di solfadoxina con pirimetamina in un rapporto di 20: 1 dà un effetto sinergico, sebbene questa combinazione influenzi solo le fasi tardive dello sviluppo dei parassiti negli eritrociti. Apparentemente, il suo effetto antimalarico è ritardato rispetto alla clorochina. Questa combinazione può causare vasculite sistemica, sindrome di Stevens-Johnson o necrolisi epidermica tossica in pazienti ipersensibili ai sulfonamidi. Per precauzione, è meglio non usarlo nelle ultime fasi della gravidanza, durante l'allattamento e nei neonati, al fine di evitare lo sviluppo teoricamente possibile di ittero nucleare.

Il solfato di T1 / 2 è di 65 ore; Il farmaco è spesso usato in combinazione con pirimetamina.

T1 / 2 dapsone è di 25 ore; Il farmaco è usato principalmente in combinazione con pirimetamina e in combinazione con un farmaco profilattico di bassa prim.

Il cotrimossazolo (trimetoprim più sulfametossazolo) è una combinazione antibatterica con attività antimalarica.

Proguanil (e il suo analogo clorproguanil con un T1 / 2 significativamente più lungo) è metabolizzato nel fegato per formare metaboliti attivi. I composti parentali sono biguanidi, che sono riorganizzati in metaboliti attivi cicloguanile e clorocicloguanile, rispettivamente. Questi metaboliti agiscono come inibitori di DHFR. Sono stati trovati due gruppi di enzimi che metabolizzano questi farmaci.

Pertanto, il metabolismo effettuato dall'enzima epatico CYP2C19 può essere intenso o debole. Le persone con scarso metabolismo costituiscono il 3-6% della popolazione in Europa e in Africa e il 13-23% in Asia.

Una prevalenza senza precedenti (71%) di individui con un metabolita debole del genotipo CYP2C19 caratterizzato da uno scarso metabolismo del proguanile è stata trovata nelle isole di Vanuatu nella Melanesia orientale. Studi condotti su Vanuatu hanno anche dimostrato che il proguanile composto progenitore ha una significativa attività contro la malaria causata da P. falciparum e P. vivax, indipendentemente dal metabolita del cicloguanile.

La proguanila T1 / 2 è di 11-20 ore. Ha un effetto schizontocidal ritardato sulle forme di plasmodia degli eritrociti, tuttavia è altamente efficace contro le forme non eritrocitarie nel fegato e ha un effetto sportoconduttivo sul P. falciparum. A causa della sua sicurezza, proguanil (200 mg / die) è ampiamente usato in combinazione con clorochina (300 mg / settimana) come farmaco profilattico causale. Questa combinazione può essere utilizzata durante la gravidanza.

Proguanil come monoterapia non è più raccomandato per il trattamento della malaria, ma recentemente c'è stato rinnovato interesse per il suo uso in combinazione con solfoni, sulfonamidi o atovaquone. Negli Stati Uniti, il farmaco non è disponibile.

La pirimetamina T1 / 2 è di 95 ore. È usato solo in combinazione con sulfonamidi o solfoni per la profilassi e la terapia a causa della diffusa resistenza a questo farmaco.

Sfortunatamente, il gene dhfr in P. falciparum si modifica spontaneamente, di solito come risultato dell'esposizione ai farmaci. Questo gene conferisce resistenza al pirimetamina e / o al cicloguanile al parassita. La resistenza al sulfadossina si verifica a causa di mutazioni puntiformi in questo gene. Sia la pirimetamina che la sulfadossina vengono eliminate lentamente dal corpo e, dopo l'introduzione della combinazione standard, la concentrazione iniziale di sostanze farmacologiche nel plasma raggiunge un livello sufficiente per uccidere la maggior parte dei ceppi di P. falciparum. A seguito di ciò, la concentrazione di farmaci diminuisce lentamente, e solo i ceppi sensibili muoiono, creando così le condizioni per l'emergenza di ceppi resistenti.

8-aminoquinoline [modifica]

Più di 100 anni fa, è stato scoperto che primachina, 8-aminoquinolina, chimicamente correlata alla tintura blu di metilene, ha attività contro i parassiti della malaria.

Una varietà di 8-ammino-chinolinici antimalarici è stata sintetizzata principalmente negli anni '40, anche se appaiono ancora nuove sostanze di questo gruppo (ad esempio, tafenohin).

Il plasmokhin è particolarmente attivo contro gli stadi non differenziati del plasmodio (cioè gametociti e ipnozoiti). Attualmente, è l'unico farmaco gametocida disponibile per P. falciparum e ipnozoicida (anti-recidiva) per P. vivax e P. ovale.

Primakhin è assunto per via orale perché quando somministrato per via parenterale, provoca grave ipotensione. Ha un'alta biodisponibilità. La sostanza passa attraverso la placenta ed è escreta nel latte materno, quindi non può essere utilizzata durante la gravidanza e l'allattamento. Primaquine si decompone rapidamente per formare vari metaboliti, alcuni dei quali possono essere antimalarici.

Una singola dose di Primaquine 30-45 mg è sufficiente per eliminare i gametociti di P. falciparum e 15 mg / die per 14 giorni uccide gli ipnozoiti e fornisce una cura radicale per la malaria causata da P. vivax e P. ovale. Nella somministrazione orale, la primaquina è generalmente ben tollerata, specialmente dai caucasici. La primaquina può causare un limitato disagio gastrico.

Un disturbo più grave è la metemoglobinemia. L'effetto collaterale più grave è l'emolisi intravascolare acuta in pazienti con deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi. È un difetto ereditario incatenato all'X di questo enzima eritrocitario in alcuni individui ed è più comune in alcuni gruppi geografici. Tuttavia, l'emolisi grave è raramente registrata.

Il tafenohin, un primocorrelato, ha un indice terapeutico più elevato rispetto alla primizia e viene eliminato molto più lentamente (T1 / 2 è di circa 14 giorni). La prima di queste proprietà rende tafenokhin un farmaco più sicuro, ma la sua efficacia terapeutica non è stata ancora stabilita.

Azione antiparassitaria di farmaci antimalarici

  • 4-aminoquinoline (ad esempio, clorochina) sono concentrate nei lisosomi del parassita, dove viene digerito l'emoglobina
  • L'arilamminoalcool (ad esempio, chinino e meflochina) agisce su parassiti che digeriscono l'emoglobina
  • Antifolati (ad es., Sulfadossina, pirimetamina e proguanile) agiscono sul metabolismo dei folati parassita
  • Gli antibiotici, in particolare la tetraciclina, inibiscono la sintesi delle proteine ​​ribosomali parassitarie
  • Primaquine è particolarmente attivo contro gametociti e ipnozoiti.
  • L'Artemisinina e i suoi derivati ​​hanno una configurazione di perossido (triossano), che determina la loro azione

Gli effetti collaterali più gravi dei farmaci antimalarici

  • La clorochina e il proguanile hanno generalmente effetti collaterali moderati; può essere relativamente sicuro durante la gravidanza
  • Amodiaquina: agranulocitosi letale
  • Chinino: ipoglicemia; usato durante la gravidanza nella malaria grave
  • Meflokhin: psicosi acuta e encefalopatia transitoria con convulsioni
  • Alofantrina: prolungamento dell'intervallo QT sull'ECG
  • Sulfadossina e pirimetamina: sindrome di Stevens-Johnson
  • Primaquina: emolisi intravascolare acuta in pazienti con deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi
  • Tetraciclina: alterazione dello sviluppo di ossa e denti nei bambini di età inferiore a 8 anni

Antibiotici [modifica]

Gli antibiotici (ad esempio, tetraciclina, doxiciclina, clindamicina, vedi "Farmaci e batteri") non agiscono immediatamente, ma hanno un effetto pronunciato sugli stadi eritrocitari della malaria. Tutti gli antibiotici sono inibitori della sintesi proteica del plasmodium ribosomal:

  • la tetraciclina ha dimostrato di essere un utile integratore di chinino contro il P. falciparum multiresistente,
  • La doxiciclina viene utilizzata come profilassi soppressiva, specialmente nelle aree in cui il plasmodia è resistente alla meflochina (ad esempio, in Tailandia e Cambogia). Tuttavia, in alcuni pazienti, la doxiciclina ha un effetto fotosensibilizzante. Le tetracicline sono controindicate durante la gravidanza e l'allattamento, così come per i bambini di età inferiore agli 8 anni, dal momento che questi antibiotici possono causare disturbi ossificanti delle ossa e dei denti.

La clindamicina è un derivato sintetico della lincomicina; Si è dimostrato efficace nel trattamento della malaria da P. falciparum. Può anche essere usato in combinazione con il chinino.

ARTEMIZININ EI SUOI ​​DERIVATI. L'Artemisinina (Hinghaosu) è un lattone sesquiterpenico estratto dall'erba Artemisia annua (assenzio annuale). È stato usato in Cina come un antipiretico per oltre 2.000 anni. Il componente attivo è stato isolato e descritto nel 1971. La sua struttura perossidica (triossano) è responsabile dell'attività antimalarica. Il farmaco è usato per via orale e sotto forma di supposte, ottenuto alcuni derivati ​​semi-sintetici. Derivati ​​di artemisinina comuni sono artemetere, artesunato e diidroartemisinina (quest'ultimo è il principale metabolita di artemetere e artesunato).

Gli studi clinici sull'artemisinina e sui suoi derivati ​​(artemetere, usato in olio e artesunato, usato per via orale e sotto forma di farmaci per somministrazione endovenosa) mostrano che sono sostanze ematoshizotropiche (schizocinotidiche) che agiscono rapidamente su plasmodi, inclusi ceppi multi-resistenti P falciparum Tuttavia, le recidive sono comuni.

Questi farmaci sono di grande importanza nel trattamento di forme gravi e complicate di malaria, inclusa la malaria cerebrale. In Thailandia, è stato riscontrato che le compresse di artesunato in combinazione con meflochina erano più efficaci contro il P. falciparum multi-resistente rispetto a artesunato o meflochina da soli. L'Artemisinina e i suoi derivati ​​hanno un effetto pronunciato sulla gametocytogenesis. Studi condotti in Tailandia e al confine con la Birmania mostrano che i farmaci per l'artemisinina possono ridurre la trasmissione e, di conseguenza, la diffusione di ceppi resistenti.

I derivati ​​di artemisinina occupano attualmente un posto definito tra i farmaci più promettenti nella chemioterapia della malaria a causa della loro diversa struttura molecolare, dell'effetto rapido e della relativa sicurezza.

Nuovi farmaci antimalarici [modifica]

Artemether-Lumefantrina. Durante il trattamento della malaria con due diversi farmaci, la probabilità di comparsa di un ceppo mutante resistente a entrambe le sostanze può essere calcolata moltiplicando i tassi di mutazione per ciascun farmaco separatamente. L'Artemisinina riduce la biomassa di plasmodia di circa 4 ceppi (cioè 10.000 volte) calcolati per ciascun ciclo asessuale. Una tale rapida diminuzione è di grande importanza teorica quando i derivati ​​dell'artemisinina vengono utilizzati in combinazione con altri farmaci antimalarici, poiché la dimensione della popolazione in cui possono verificarsi mutazioni rispetto al secondo farmaco è marcatamente ridotta.

La lumefantrina è un farmaco antimalarico che viene espulso lentamente per via orale e viene somministrato per via orale come soluzione nell'acido linoleico. Tuttavia, la sua biodisponibilità varia considerevolmente. La combinazione di lumefantrina con artemetere con una percentuale fissa di questi viene utilizzata per trattare le infezioni non complicate causate da P. falciparum.

-Proguanile. Proprietà antimalariche dei naftochinoni sono state identificate a metà degli anni '40. Il composto più interessante di questo gruppo è l'idrossinaftochinone (atovaqu), che uccide i parassiti resistenti di P. falciparum. Un atovaqon non viene utilizzato a causa dell'alta frequenza di recidive, tuttavia, la sua combinazione standard con proguanile aiuta a prevenire le ricadute.

HLORPROGUANIL-dapsone. Questa combinazione è un nuovo modo di utilizzare due farmaci già noti ed è una possibile alternativa alla combinazione di sulfadossina più pirimetamina. La prima combinazione viene eliminata più rapidamente della seconda, riducendo così il rischio di sviluppare ceppi resistenti. Inoltre, la combinazione di clorproguanil più dapsone mantiene l'attività contro il plasmodia con mutazioni del gene dhfr nelle posizioni 108, 51 e 59 ed è efficace nel trattamento della malaria non complicata in Africa.

PIRONARIDIN. La pironaridina è una base strutturalmente correlata all'amodiachina, ma ha un diverso meccanismo d'azione e altri effetti collaterali. Il farmaco, attualmente usato per via orale, è efficace contro il P. falciparum multi-resistente ed è ben tollerato dai pazienti, tuttavia la biodisponibilità orale è bassa.

I principali effetti collaterali della pironaridina sono mal di testa, vertigini, disturbi gastrointestinali e cambiamenti transitori di ECG.

Resistenza al parassita ai farmaci antimalarici [modifica]

L'insorgenza di ceppi di P. falciparum resistenti alla clorochina è stata rilevata per la prima volta in Tailandia nel 1959 e in Colombia nel 1960. La rapida diffusione di ceppi di P. falciparum resistenti alla clorochina in tutto il mondo è diventata un problema serio, complicato ulteriormente dalla diffusa distribuzione di plasmodium resistente alla combinazione di sulfadossina più pirimetamina e chinino.

Ceppi resistenti alla meflochina di P. falciparum esistono anche nel sud-est asiatico e in alcuni paesi africani. Tuttavia, nonostante l'insorgenza di ceppi di P. falciparum resistenti alla clorochina e la recente comparsa di P. vivax resistente a questo farmaco in Papua Nuova Guinea, la clorochina è ancora ampiamente utilizzata in tutto il mondo come farmaco antimalarico, il che indica la necessità di ricercare alternative antimalariche alternative fondi.

La resistenza dei parassiti ai farmaci antimalarici ha vari gradi di gravità, che vanno dalla minima perdita di efficacia del trattamento, che è determinata solo dall'allungamento delle recidive e termina con un alto livello di resistenza quando il farmaco non dà un effetto soppressivo. Nel 1967, l'OMS propose una classificazione dei gradi di resistenza basata sulla reazione dei parassiti di P. falciparum in risposta alle dosi comunemente raccomandate di clorochina (Figura 6.26). Questo sistema di classificazione viene utilizzato anche per altri farmaci ematoshizotropici e altri tipi di malaria negli esseri umani.

Articoli Simili Su Parassiti

Blastocisti nelle feci di un adulto e bambino
Delagil: istruzioni ufficiali per l'uso
La temperatura nei vermi dei bambini o no?