Parassiti nei pesci: aringa, luccio, foto

I professionisti della pesca sanno che i parassiti vivono in tutti i tipi di pesci, perché incontrano tali "ospiti" abbastanza spesso. Dopo aver aperto il pesce, nel processo della sua preparazione, la gente, scoprendo grandi vermi, la butta fuori, nonostante il fatto che molte varietà di parassiti di grandi dimensioni siano completamente innocui per l'uomo.

Il vero pericolo è rappresentato da piccole specie di vermi parassiti. Di norma, i pescatori che conoscono molto questo caso non sono disseminati di carne di pesce utile, ma avendo acquisito una certa conoscenza, eliminano abilmente i parassiti senza danneggiare il proprio frigorifero.

Parassiti di pesce crudo

Tutte le varietà di pesce commerciale, senza eccezioni, prima di essere messe in vendita, devono essere sottoposte a un controllo speciale del tipo sanitario veterinario. Queste regole sono accettate e utilizzate ovunque, indipendentemente dalla regione. Un problema serio in questo settore è fornito da pescatori dilettanti senza scrupoli, che pescano e vendono il loro pescato, il che porta successivamente al fatto che le persone che hanno fatto un acquisto vengono infettate da parassiti. Ci sono alcuni segni con cui è possibile distinguere gli individui infetti, ma non tutti hanno familiarità con loro. Ecco perché le malattie causate dai parassiti che vivono nei pesci sono ora abbastanza comuni.

Parassiti innocui per il corpo umano

Ci sono un certo numero di vermi parassiti che causano danni ai pesci, rimangono praticamente sicuri per gli esseri umani. È importante identificare le persone infette in modo tempestivo e adottare misure speciali durante il processo culinario. Questo aiuterà a prevenire l'ingestione di larve e individui maturi che vivono in molte varietà di pesci. Gli esperti raccomandano ed eliminano completamente dalla dieta un prodotto alimentare in assenza di specifiche abilità culinarie.

elminti

Nel pesce, i parassiti di questa specie si trovano più spesso. La famiglia delle carpe è principalmente infetta: gustera, orata, scardola. Il verme parassita più pericoloso e abbastanza grande è la ligula, che può essere vista nella foto. Questo verme alla maturità sessuale raggiunge più di 15 cm di lunghezza. A causa delle grandi dimensioni, il parassita causa un disturbo dei processi metabolici nel corpo umano, che è irto di gravi conseguenze.

Trovando Ligulu dentro il pesce, non dovresti precipitarti a buttarlo via. Si raccomanda di pulire il pesce dalle viscere con cui viene rimosso il verme parassita. Lavare la carne può tranquillamente mangiarlo, poiché in questo caso non c'è pericolo per gli esseri umani. Le larve di vermi non penetrano nelle strutture muscolari dei pesci, il che elimina la possibilità di infezione.

È importante preparare adeguatamente il prodotto, dandogli il trattamento termico necessario per la distruzione dei parassiti. Altrimenti, in presenza di piccoli tipi di elminti, c'è una probabilità di infezione umana con elmintiasi. La malattia è la penetrazione nel corpo umano di tali parassiti come trematodi, cestodi e nematodi. Nell'uomo il parassita può essere localizzato negli organi interni o nel tessuto sottocutaneo.

Shistotsefamosy

Un pesce come una carpa crucian può contenere vermi che sono leggermente più piccoli del ligula - digram. Sembra un parassita sulla foto. L'odore contiene spesso parassiti come lo schistocephamo che non superano i 2 cm di lunghezza, come mostrato nella foto. Questi parassiti sono praticamente innocui per gli esseri umani, in quanto non sono in grado di danneggiare i suoi organi interni. I parassiti di questo genere possono essere trovati nell'intestino di tali pesci rossi come trote e salmoni.

Se si trova questo tipo di parassita, si raccomanda di sventrare gli intestini dei pesci e di seppellirli in modo che gli animali non possano raggiungerli. Il pesce può essere mangiato dopo un accurato lavaggio e cottura.

Faryon cystidico

In inverno e in primavera, quando l'odore è più attivo, molti pescatori si chiedono se sia possibile mangiare pesce infetto. Il parassita si trova nella vescica natatoria e ha un aspetto particolare: un parassita filiforme e sottile. Cystidicol Faryonis è un verme rotondo e sottile. Non danneggia il corpo umano, ma nonostante ciò si consiglia di rimuovere tutte le parti interne prima di cuocere.

Trienoforo nodulozus

Nel fegato di bottatrice si possono trovare spesso sfere di bianco. Quando sono danneggiati, di norma, emerge un verme piatto, che può essere visto nella foto. La sua lunghezza varia da 10 a 12 cm. Le cisti si possono trovare in altri pesci. Il pesce infetto può essere mangiato, la cosa principale è pulire completamente i suoi parassiti e cucinare, osservando determinati standard.

Filometore

I pesci catturati in acqua dolce possono contenere vermi parassiti sottili lunghi fino a 10 cm. Questo parassita è localizzato nelle branchie o sotto la bilancia. Nella famiglia delle carpe, questo verme si trova più spesso, essendo localizzato sotto le scale nella regione della posizione della pinna superiore. In apparenza, questo parassita assomiglia a strisce. L'infezione di una persona è impossibile. L'ospite intermedio è crostaceo, senza il quale il parassita non viene trasmesso.

Istruzioni speciali

Si prega di notare che quando si trovano elminti di grandi dimensioni negli organi interni del pesce, non smaltire gli interni, gettandoli nello stagno. Questo metodo per sbarazzarsi di parassiti è irto di infezione di altri pesci.

È importante! Se, mentre tagli il pesce appena pescato, hai trovato i segni del parassita stesso, non gettarlo via, ma brucialo in modo da evitare più facilmente il "parassita".

Non dovresti rifiutare di mangiare piatti a base di pesce, ma è importante seguire una serie di raccomandazioni con l'aiuto di cui puoi proteggere il tuo corpo dall'infezione:

  1. non provare il pesce crudo mentre cucini;
  2. cuocere o friggere pesce per almeno mezz'ora;
  3. prima di cuocerlo, assicurati di tagliare la carne a cubetti, non più di 1 cm;
  4. pre-esporre carne di pesce per congelare.

Parassiti pericolosi per il corpo umano

Piccoli individui parassiti la cui lunghezza è fino a 5 mm sono davvero pericolosi per l'uomo. È importante determinare tempestivamente la presenza di vermi nel pesce, che elimina la probabilità di infezione. Altrimenti, c'è il pericolo di infezione con malattie sufficientemente gravi che sono difficili da trattare.

Diphyllobotrium Latum

Il parassita che vive principalmente nel polpaccio e nelle branchie del pesce è chiamato diphyllobotrium latum. Una persona può essere infettata mangiando un prodotto cotto in modo improprio. Pesce persico, bottatrice o luccio per lo più infetto. All'interno del corpo umano, le larve di diphyllobotrium possono raggiungere i 30-50 metri di lunghezza. Ci sono stati casi di infezione di persone nel cui corpo il verme parassitario ha vissuto per 10 o più anni.

Diffillobotrium dendriticum

Gli individui parassiti vivono esclusivamente in corpi idrici sul territorio della Federazione Russa. Ci sono larve nel pesce e dopo la penetrazione nel corpo umano può crescere fino a 1 metro di lunghezza. Un verme vive per sei mesi, ma in un periodo di tempo relativamente breve provoca un gran numero di patologie nell'uomo.

Cosa fare quando vengono rilevati parassiti pericolosi?

Gli esperti raccomandano di escludere dalla dieta pesci infetti da diphyllobotrium di qualsiasi tipo. Sembra un parassita sulla foto. In caso di esclusione, è permesso mangiare pesce infetto, a condizione che vengano seguite le raccomandazioni di cottura, ma solo con determinate abilità:

  • pulire accuratamente il pesce;
  • tagliare a pezzi di 1 cm;
  • far bollire per 30-40 minuti.

Per la salatura dei pesci infetti, è necessario tenerlo per 10-12 giorni a basse temperature, quindi insistere per 7-8 giorni a temperatura ambiente in soluzione salina. Il sale deve essere aggiunto in una quantità di almeno 3 parti in peso di pesce. Un'attenta preparazione e manipolazione dei pesci contaminati non garantisce che non si verifichino invasioni. Ecco perché, per prevenire lo sviluppo di gravi malattie, non dovresti includere pesci infetti nella tua dieta.

Parassiti di aringhe

La cucina russa non ha piatti a base di pesce crudo. Ma in questo caso non dovremmo dimenticare le aringhe. Questo tipo di prodotto è molto popolare per il suo gusto e il suo basso costo. Non tutti i produttori rispettano la tecnologia della produzione di aringhe, pertanto l'infezione dovuta all'uso di questo prodotto non è completamente esclusa.

Le aringhe possono contenere vari parassiti che sono agenti causali delle seguenti malattie:

  1. Ligulosis - innescato da una tenia, raggiungendo 120 cm di lunghezza, essendo nel corpo umano. Il parassita schiaccia quasi tutti gli organi interni, provocando la loro disfunzione e rilascia anche prodotti di scarto che causano l'intossicazione del corpo. Tuttavia, si osservano sintomi come febbre, vertigini, nausea e diarrea.
  2. Opisthorchiasis - si verifica quando un falso gatto entra nel corpo umano. La malattia è accompagnata da danni alla cistifellea e ai dotti, alla ghiandola pancreatica e al tessuto epatico. Il parassita si moltiplica abbastanza rapidamente, causando sintomi quali amaro in bocca, mal di testa, febbre, stitichezza e diarrea.
  3. Anisokidoz - un helminthiasis comune, che è definito in pesci, infetti e organi interni umani. In questo caso, gli individui parassiti vivono nella regione dello spazio intestinale. I sintomi primari sono la comparsa di dolore nell'addome e il vomito periodico. Abbastanza spesso, la malattia è presa per lo stadio acuto di appendicite. Anisokidoz accompagnato dallo sviluppo del sanguinamento intestinale caratteristico, perché il parassita si schianta contro le pareti, che è la causa dello sviluppo della patologia.
  4. Diphyllobothriasis - l'utilizzo di aringa può catturare una tenia larga, che può crescere nel corpo umano fino a 25 metri di lunghezza. Clinicamente, la malattia si manifesta con perdita completa o parziale di appetito, mal di testa e vertigini piuttosto pronunciate, dolore nel peritoneo, ingrossamento della milza e fegato.

Le malattie più pericolose

Diottofimosi può essere distinta tra le più pericolose malattie che si verificano quando si mangia aringa. In questo caso, i vermi colpiscono la vescica, gli ureteri e i reni di un essere umano o di carnivori, principalmente i cani. Uova di vermi parassiti si depositano nell'area della pelvi renale, dove si sviluppano fino alla pubertà. Quando questo accade, la disfunzione del sistema urogenitale, che è accompagnata da tali complicazioni come insufficienza renale. La diottofhimosi viene trattata solo chirurgicamente.

Tra le pericolose invasioni da elminti, è possibile distinguere una malattia simile a quella dell'inchiostro, che ha infettato i pesci che contengono il patogeno di postdipliptomyosis nel loro corpo. Questa malattia non è molto pericolosa, ma gli esperti raccomandano di astenersi dal mangiare pesce, sul cui corpo ci sono macchie scure.

Come distinguere i pesci infetti

Il prodotto non utilizzabile presenta alcune differenze, sapendo che è possibile proteggersi dall'infezione:

  • I pesci infetti hanno danneggiato le strutture muscolari. Se premuto, il foro risultante non è allineato.
  • Le pupille del pesce sono torbide e la mucosa, di regola, è secca.
  • L'addome di un pesce è cedevole e gonfio.
  • Le branchie acquisiscono una caratteristica sfumatura palustre, mentre gli organi interni del pesce durante il taglio hanno un odore fetido.
  • L'orifizio anale sporge sopra il corpo principale del pesce e ne esce un muco vischioso e appannato.

Quando si prepara pesce infetto, il brodo ha caratteristiche abbastanza specifiche. Brodo, di norma, fangoso. Sulla sua superficie non c'è film grasso. Al suo posto nel brodo contiene una massa di particelle scure e scaglie di origine sconosciuta.

Parassiti nei pesci che sono pericolosi per l'uomo: foto e nomi di parassiti dei pesci

La pesca è un'attività piuttosto eccitante, che è stata inventata dall'uomo. Naturalmente, la pesca è un ottimo modo per trascorrere il tempo libero, rilassarsi nella natura in silenzio.

Sicuramente, una lezione così eccitante ha un'altra faccia della medaglia, si potrebbe dire, piuttosto problematica. Molti pescatori sanno che vari parassiti abitano il pesce.

Di fronte a loro nel processo di taglio, la gente, trovando grandi larve o vermi, buttala via. Né si rendono conto che alcuni parassiti nei pesci non rappresentano un pericolo per la salute umana.

I vermi nei pesci sono in grado di penetrare in uno qualsiasi dei suoi organi - può essere il fegato, l'intestino, la bocca, le branchie. I parassiti entrano nel corpo umano quando vengono consumati con carne di pesce cruda, leggermente salata o trattata termicamente.

È noto che gli elminti comprendono migliaia di specie, alcune delle quali rappresentano una seria minaccia per la vita umana, mentre altre risultano essere completamente innocue.

A questo proposito, è necessario capire quali parassiti del pesce sono pericolosi e quali no? Chi può trovarsi nel merluzzo, orata, temolo, omul, luccio, sgombro, storione, tonno, nasello e fegato di merluzzo e negli organi di bottatrice? E scopri anche se puoi mangiare pesce infetto o no?

Quali parassiti sono innocui?

Va subito detto che piccoli tipi di microrganismi parassiti rappresentano una seria minaccia. Di solito gli appassionati di pesca che non amano solo la pesca, ma sanno anche molto su di esso, non sono sparsi per gustose e tenere carne rossa (char) o pesce di fiume (rudd, luccio), ma usano certe abilità senza danneggiare il loro frigo.

Praticamente in tutti i pesci di fiume (con l'eccezione della stellina) ci sono vari parassiti, che possono essere rimossi meccanicamente, e poi i pesci trattati termicamente. A proposito, nella pratica, molto spesso questi sono vermi in aringa. Ma nelle sterline larve e vermi sono estremamente rari, quindi puoi mangiarlo anche crudo!

Esiste un certo gruppo di vermi parassiti che causano danni significativi al pesce, ma non sono pericolosi per l'uomo e non si infettano mangiando pesce. Specie di vermi parassiti che non sono pericolosi per l'uomo:

  • Worms.
  • Shistotsefamos.
  • Trienoforo nodulozus.
  • Philometer (come nella foto).

Gli elminti nella carne di pesce sono abbastanza comuni. Di norma, nella stragrande maggioranza dei casi, la famiglia delle carpe è infetta: è un rudd, un orata. Un grave pericolo è causato da un individuo parassita con il nome Ligula (come nella foto).

Le larve, penetrando nel pesce, iniziano ad attivarsi, quindi il loro guscio si dissolve e inizia il ciclo di vita del verme. Nel tempo, la ligula si trasforma in un adulto e può raggiungere i 15 centimetri di lunghezza, mentre nell'orata.

Quando il parassita entra nel corpo umano, provoca un fallimento dei processi metabolici, che porta a gravi malattie e gravi complicazioni in futuro. Caratteristiche di cucinare tali pesci:

  1. Se è stata trovata una ligula all'interno del pesce, ciò non significa che sia necessario liberarsene immediatamente. Nonostante il pericolo di un tale parassita per l'uomo, con le giuste abilità, il cibo può essere salvato.
  2. È necessario pulire l'orata dalle viscere, mentre l'elminto parassita sarà rimosso.
  3. Sciacquare il pesce sotto un getto d'acqua corrente o in un serbatoio, ed è pronto da mangiare.

Vale la pena notare che, nonostante le larve di parassiti nell'orata, non penetrano nella carne del pesce, quindi puoi mangiarlo. Molti sono interessati a, e è possibile mangiare pesce pulito, ma crudo? Qui la risposta è inequivocabile, no, dal momento che piccoli parassiti che non sono visibili all'occhio umano possono essere presenti nell'orata.

Cystidicol Faryonis (come nella foto) - microrganismi parassitari, che sono più spesso osservati in inverno e in estate nella carne di pesce. Il verme e le sue larve vivono in una vescica natatoria, il parassita è un filo sottile e lungo, biancastro.

Tale elminto non rappresenta un pericolo per la salute umana. Tuttavia, prima di mangiare, è necessario liberarsi di tutte le interiora.

Trienoforo nodulozus, Philometra

I parassiti "escono" come scottati!

Già al mattino i parassiti "volano via" con un fischio.

Nel fegato della bottatrice, spesso si trovano piccole formazioni di colore bianco che spesso assomigliano a palle. Se sono danneggiati, puoi vedere come appare un flatworm da lì (come nella foto).

Tali elminti di pesce nel fegato di bottatrice possono essere lunghi fino a 15 centimetri. La carne di pesce infetta può essere mangiata con bottatrice, solo prima che sia necessario pulire le interiora, assicurarsi di rimuovere il fegato, sciacquare bene sotto l'acqua corrente, senza dimenticare la cottura richiesta prima di mangiare bottatrice.

Un pesce che è stato catturato in corpi d'acqua di acqua dolce può contenere un filometro, un verme parassita, la sua lunghezza è di 10-12 centimetri. Caratteristiche helminth:

  • Situato sotto le scale, a volte il parassita "si nasconde" nelle pinne.
  • L'elminto è una striscia molto sottile, come un filo.
  • Come ospite intermedio di questa specie di parassiti sono i crostacei, senza la loro partecipazione, l'elminto non viene trasmesso.

È possibile mangiare pesce contaminato catturato in corpi d'acqua dolce. Tuttavia, vale sempre la pena ricordare la regola che l'interno deve essere gettato via (preferibilmente sepolto), la carne deve essere lavata accuratamente e arrostita sul fuoco per almeno 20 minuti.

Nella carpa crucian ci sono parassiti che sembrano ligula, hanno una lunghezza minore e sono chiamati digram (come nella foto). Tipicamente, questi vermi parassiti e le loro larve si trovano nei pesci rossi: trota, salmone e salmerino.

Tuttavia, sono completamente sicuri per l'organismo, quindi, dopo averli puliti, possono essere mangiati anche debolmente essiccati.

Gli eustrongilidi vivono in un posatoio, ma non sono pericolosi per l'uomo. Le larve hanno una forma filamentosa, bianca o trasparente.

I parassiti che vivono nel posatoio hanno un effetto negativo solo sui suoi organi interni, e quando vengono rimossi dal pesce, la carne può essere mangiata.

Quali parassiti dovrebbero stare attenti?

Il più grande pericolo per gli esseri umani sono individui piccoli ma maturi, la cui lunghezza varia da 2 a 5 millimetri. In questo caso, è molto importante determinare rapidamente la presenza di parassiti nella carne di pesce al fine di escludere la successiva infezione durante il consumo del prodotto. Individui parassiti pericolosi per il corpo umano:

  1. Diphyllobotrium latum.
  2. Diphyllobotrium dendriticum.

Il difterico di Dipyllobotrium si trova prevalentemente nelle uova e branchie di pesce. E, se c'è carne contaminata, la persona può prendere l'infezione. Di norma, un simile verme può essere trovato negli organi di bottatrice, luccio, a volte salato.

Se la larva entra nel corpo umano, alla fine si trasforma in un individuo maturo che cresce per tutto il suo ciclo vitale. Sulla base della pratica medica, possiamo dire che la lunghezza dell'elminto può raggiungere fino a 50 metri. Inoltre, ci sono stati casi in cui il verme viveva nel corpo umano per molti anni, provocando numerose malattie.

Difenilotterium dendriticum si trova solo in corpi idrici aperti nel territorio della Federazione Russa. Trovato le larve nel polpaccio, fegato. Se il verme penetra nel corpo umano, può raggiungere dimensioni impressionanti - più di un metro.

Il ciclo vitale del parassita è di sei mesi, ma durante questo periodo può seriamente peggiorare lo stato della salute umana, interrompendo il pieno funzionamento degli organi e dei sistemi interni. Di regola, il paziente è trovato numerose malattie, complicate da gravi conseguenze, se non ci fosse un trattamento immediato.

Si ritiene che i frutti di mare e i calamari siano sicuri per il corpo umano e non ci siano larve in essi. In realtà, questo non è affatto il caso:

  • Le larve e i vermi possono vivere nei frutti di mare e nei calamari.
  • I vermi nei calamari appartengono al gruppo dei nematodi e possono causare varie malattie, ad esempio l'anisacidosi.

È possibile essere infettati da calamari solo se non vi è stato un trattamento termico insufficiente del prodotto alimentare.

Pesce ed elminti

Aringhe e sgombri contengono parassiti che possono causare malattie come la ligulosi, l'anisacidosi, l'opistociasi.

La ligulosi è una malattia causata da parassiti del nastro che raggiungono fino a 1 metro di lunghezza. La complessità della malattia sta nel fatto che il verme cresce costantemente, mentre provoca la compressione degli organi interni, secerne sostanze tossiche che avvelenano il corpo umano.

La ligulosi è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  1. Vertigini.
  2. Mal di testa.
  3. Condizione febbrile
  4. Aumento della temperatura corporea.
  5. Nausea.
  6. Interruzione del tratto digestivo

Se nei pesci si trovano larve simili ai parassiti del tipo a nastro, questo prodotto deve essere smaltito. A molti interessa e aiuta il trattamento termico? No, non aiuta, ma riduce semplicemente la probabilità di infezione.

Accade spesso che acquistando una lattina di fegato di merluzzo, sia possibile trovare strisce sottili e lunghe di vermi. Indubbiamente, la stragrande maggioranza dei consumatori si sbarazza del fegato di merluzzo, perché pochissime persone sanno che gli elminti nel fegato sono normali.

Secondo le norme igienico-sanitarie, è permessa una piccola quantità di vermi nel fegato di merluzzo, quindi può essere tranquillamente mangiata, non avrà un impatto negativo sulla salute e il fegato di merluzzo infetto non causerà danni agli esseri umani.

In quali pesci ci sono parassiti?

  • Nello sgombro si osservano larve di nematodi, localizzate nel fegato, nei reni, nell'intestino. I vermi, penetrando nel corpo umano, muovono l'intestino, interrompono il suo lavoro, possono portare alla formazione di ulcere e tumori.
  • Come dimostrato da numerosi studi, il tonno è il pesce più innocuo per il consumo, non ha quasi mai parassiti.
  • Il Baikal omul non è solo una prelibatezza, ma anche un pericolo per gli esseri umani. In omul può essere un bevitore di tè.
  • Una seria minaccia è quell'omul, all'interno del quale ci sono capsule intere con l'embrione di un parassita racchiuso in esse. Quando un omulo infetto entra in una persona, la probabilità di infezione si avvicina al 100%.
  • Nel fegato di bottatrice può anche essere il tè alla tenia. I microrganismi parassitari non si trovano molto spesso nel merluzzo, di regola, nel merluzzo, e anche in rari casi, le larve di tenia si trovano nel tonno.

La passera appartiene alla famiglia dei pesci piatti. Molti sostengono che il rombo è il pesce più sicuro e si può anche mangiarlo crudo. Ma no, in realtà è vero il contrario. Se si mangia pesce nella sua forma grezza, è possibile catturare le larve di vermi, che sono simili agli ascaridi, ma un po 'più piccoli.

Questi vermi parassitano il tratto gastrointestinale umano, causando malattie dello stomaco e dell'intestino. Quando la melma contiene elminti, solo un'attenta cottura o congelamento aiuterà a liberarsene. Ideale se la passera giace nel congelatore per 7 giorni.

In ogni caso, se una persona trova elminti nei pesci (bottatrice di fegato, cobite, merluzzo, luccio, orata), è necessario rimuovere con cura tutte le interiora, sciacquarla con acqua e poi effettuare il trattamento termico per almeno 20 minuti. Questa regola non si applica solo al fegato di merluzzo, che viene venduto in scatola.

Se sorgono seri dubbi e una persona fa una domanda se sia possibile mangiare o meno un pesce del genere, è meglio abbandonarne l'uso. Dal momento che, nel migliore dei casi, puoi ottenere l'avvelenamento e, nel peggiore dei casi, essere sul tavolo operatorio. Il video in questo articolo mostrerà una specie di parassiti top. quello uccide un uomo.

Parassiti che vivono nei pesci: descrizione delle specie

Piatti di diverse varietà di pesce sono richiesti nel menu di ogni persona. Oggi è stato detto molto sui suoi benefici per il corpo umano. Le persone usano sia il fiume, sia il mare e il pesce oceanico, ma pochi pensano al fatto che anche le prelibatezze di pesce possano essere una fonte di invasioni elmintiche.

Nonostante le acque in cui vivono i pesci fino al momento in cui vengono catturati, può portare una potenziale minaccia alla salute umana se infettata da parassiti.

Cos'è il pesce crudo pericoloso?

I vermi nei pesci non sono al momento rari. Le infestazioni da vermi in grandi animali a sangue freddo sono un problema ambientale, perché non si tratta di corpi separati di acqua dolce, ma anche di baie marine e oceaniche, che sono un luogo permanente di catture di materie prime per scopi commerciali.

  • I parassiti che vivono nel pesce possono anche parassitare nel corpo umano da diversi mesi a diversi anni.
  • Le persone sono infettate dai vermi mangiando piatti con pesce crudo (sushi, insalate, spuntini di pesce appena salati e salati).
  • La carne termicamente non cotta può contenere larve parassite, quindi gli esperti consigliano i buongustai di non inseguire le tendenze della moda gastronomica, ma, soprattutto, di pensare alle possibili conseguenze dell'uso di piatti non tradizionali.

Secondo gli standard sanitari per la preparazione di sottaceti, cibo in scatola, carne affumicata, sono adatte materie prime con un tasso di invasione valido. A basse e alte temperature, nelle soluzioni saline, i vermi nella carne di pesce e le loro larve muoiono entro una o due settimane.

La non conformità con la tecnologia del congelamento, salatura, fumo, inscatolamento è la ragione per la distribuzione di prodotti contaminati da parte delle imprese commerciali. Quindi, non solo il pesce crudo può essere pericoloso per la salute.

Varietà di invasioni elmintiche in pesci marini e d'acqua dolce

Quali sono i vermi nei pesci d'acqua dolce e acque marine, le loro foto e descrizioni sono presentate per riferimento sotto.

Nonostante il gran numero di specie, non molti parassiti di acqua dolce e marini che infettano gli animali a sangue freddo sono pericolosi per l'uomo. Per una persona, il "vicinato" con tali individui è estremamente indesiderabile:

Anisakids

Eusrongylides (eustrongilides) - le larve parassite, di 3,5-5 cm di dimensione, sono localizzate nella cavità addominale, nell'intestino, nel fegato e nella muscolatura dei pesci, hanno l'aspetto di vermi rossi rotondi contorti in una spirale circolare.

Anisakis simplex (verruche) - le larve di 1-3 cm di dimensioni, infettano la carne di pesce, hanno l'aspetto di vermi incolori, giallo chiaro o marrone chiaro ritorti in una spirale circolare.

Pseudoterranova (verme del merluzzo) - larve di 2-4,5 cm di dimensione - vermi bianchi nei pesci, che si trovano più spesso nelle fibre muscolari che nelle viscere.

Сontracaectim (kontrakaektima) - un parassita raro.

passere

Metagonimus yokogawai (metahonimus) - piccoli vermi piatti, dimensioni 1-2,5 mm, impercettibili nelle carcasse di carne, trovati durante l'ispezione di laboratorio del pescato.

Clonórchis sinénsis (passera cinese) - piccoli vermi piatti di colore rosso, dimensioni 2,5 cm, colpiscono l'interno del pesce.

Opisthorchis felineus (passera siberiana) - vermi piatti che colpiscono il tessuto muscolare del pesce, dimensioni 1,8 cm.

Nanophyetus salmincola (nanofietus) è il più piccolo rappresentante di parassiti piatti, di 0,58 mm di dimensione, ha un colore giallo.

Le larve di Tickweed sono cisti incapsulate, che tendono a sopravvivere sia ad alte temperature che a basse. Un verme piatto trovato nel pesce è un indicatore per lo smaltimento delle materie prime.

tenie

Taeniarhynchus saginatus (tenia bovina) è un verme lungo 10-18 metri, a sangue freddo infettato da cisti di parassiti.

Taenia solium (tenia di maiale) è un verme di 2-3 metri di lunghezza, i pesci sono portatori delle cisti dei parassiti.

Il difterico di Diphyllobothrium (una tenia larga) è un verme lungo 10-15 metri, i vari tipi di animali a sangue freddo sono portatori di cisti di elminti.

In molti casi di invasioni con tenie, il pesce non serve come anello intermedio nel loro ciclo di vita, ma come ultimo, quindi, quando si tagliano le carcasse, non le larve, ma si possono identificare individui adulti che raggiungono diversi metri.

Ecco come può apparire un verme salivario nei pesci. Il parassita è localizzato nel peritoneo.

I pesci infetti da tenie non sono adatti al consumo perché perdono il loro gusto. Ad esempio, orate celerate nei fiumi e nei bacini d'acqua dolce non è raro. Le carcasse infette eviscerate sono sottili e dopo la cottura la loro carne è secca e amara.

parassiti

Corynosoma strumosum (corinosome) è un verme lungo 1-1,5 cm che ha una testa con ganci.

Echinorhynchus gadi (eichenorinchis guidi) è un verme lungo 4-8 cm, avente una proboscide cilindrica con venti file di ganci.

I pesci sono portatori di larve.

I principali portatori di parassiti

I vermi di pesce sopra descritti provocano lo sviluppo delle seguenti malattie:

Anizakidoz

Le larve di Anisakid, entrando nel corpo umano, causano:

  • grave reazione allergica;
  • diarrea;
  • dolore nell'addome;
  • infiammazione intestinale e ulcera peptica.

Le conseguenze della malattia:

  • ostruzione intestinale;
  • perforazione delle pareti intestinali;
  • peritonite.

I portatori di vettore di larve di anisaccaride parassita sono famiglie a sangue freddo:

  • merluzzo bianco (merluzzo, merluzzo bianco, merluzzo bianco, merluzzo del Pacifico, eglefino, merluzzo nero, merlano);
  • salmone (salmone rosa, salmone atlantico, trota, salmone, salmone sockeye, trota, odore, capelano);
  • pesce persico (luccio persico Volga, gorgiera, pesce persico);
  • sgombro (comune, tonno blu, sgombro, sgombro);
  • aringa (aringa del Baltico, aringa atlantica).

Metagonimoz

La malattia si sviluppa quando una persona viene infettata da metagone.

Si fa sentire dalla manifestazione di sintomi come:

  • febbre;
  • eruzione del corpo;
  • diarrea;
  • dolore nell'addome.

L'infestazione da vermi può essere asintomatica.

I portatori di larve di metahonimus sono famiglie di pesci:

  • Carpa (carpa comune, orata, occhi rossi, pesciolino, carassio, carpa argentata);
  • salmone (coregone, merluzzo).

Nanofietoz

Questa diagnosi viene fatta infettando con nanofietus. Questi parassiti del pesce causano diarrea persistente con segni di intossicazione - nausea, vomito. Sullo sfondo della disidratazione e dell'esaurimento, il paziente sviluppa anemia.

I principali portatori di larve di parassiti nanofietus sono famiglie:

  • salmone (chum, malma, temolo siberiano, lenok, taimen, coregone, kunja);
  • Ciprinidi (minnow, dace, occhio superiore);
  • luccio (luccio comune, luccio dell'Amur).

Opistorchiasi

La malattia è causata dal parassita del colpo di fortuna siberiano.

Molto spesso le sue larve si trovano nelle famiglie di pesci:

  • Ciprinidi (carpa comune, orata, tinca, occhi rossi, dace, Podust, vobla);
  • salmone (pollock, amico, kundzha).

L'infezione con il colpo di fortuna siberiano è caratterizzata da lesioni della cistifellea, del pancreas e del fegato.

Complicazioni di invasione elmintica:

clonorchiasi

L'agente causale della malattia è un colpo di fortuna cinese.

I vettori di questo parassita sono le famiglie di pesci:

  • Carpa (chebachok, carpa comune, gobione, pesce palla, carassi);
  • ghiozzo (ghiozzo circolare, ghiozzo, ghiozzo rotan);
  • aringa (aringa del Baltico, aringa atlantica, sardina europea, spratto europeo).

L'infezione da un colpo di fortuna cinese è accompagnata da complicanze da pancreas, stomaco, tratto biliare, polmoni e fegato.

bothriocephaliasis

La malattia provoca un ampio nastro.

Il portatore delle larve del parassita del nastro sono famiglie di pesci:

  • salmone (trota, salmone);
  • pesce persico (pesce persico, pesce persico, lucioperca);
  • merluzzo (bottatrice, pollock);
  • luccio (luccio comune, luccio dell'Amur);
  • Carpa (orata, carassio, ciprinidi).

Gli effetti della diphyllobothriasis sono ridotti al danno intestinale, all'ostruzione intestinale, allo sviluppo dell'anemia e alle malattie del sistema nervoso.

Korinosomoz

La malattia provoca parassiti, raschietti. Colpiscono l'intestino, gli organi interni, causano la perforazione delle pareti intestinali, che provoca lo sviluppo di peritonite.

Spesso questi parassiti vengono rilevati nel rombo e nel pollock.

Prevenzione dell'infezione da parassiti

I vermi identificati nei pesci d'acqua salata possono causare malessere alle persone. Una volta nel corpo umano, i parassiti possono parassitarlo per diversi anni.

Al fine di ridurre il rischio di infezione da parassiti, dovrebbero essere seguite le seguenti raccomandazioni di specialisti:

  • eliminare l'uso di pesce crudo, in salamoia e salato;
  • durante la cottura, seguire la tecnologia culinaria - è necessario cucinare e arrostire la carne per almeno mezz'ora, mangiare dopo la salatura non prima di due o tre settimane;
  • quando si trovano parassiti o larve di larve nei prodotti acquistati congelati, salati o in scatola, devono essere smaltiti (i vermi freschi possono essere distrutti se vengono rilevate più larve di parassiti e 2-3 volte le larve), la carne può essere cotta solo dopo surgelazione ).

Non dovremmo dimenticare che i parassiti vengono trasmessi dal pesce all'uomo, quindi è necessario rifiutarsi di acquistarlo nei mercati naturali. A scopo preventivo, non bisogna dimenticare l'osservanza delle norme di igiene personale - lavarsi le mani, tenere puliti gli utensili da cucina per tagliare la carne. Il trattamento termico prolungato dei pesci è una garanzia che il corpo umano non sarà esposto alle infezioni da elminti.

Vermi nel pesce - pericoloso e sicuro, in cui i pesci non hanno parassiti

Quale pesce non ha vermi? Studi recenti mostrano che tutti i prodotti ittici sono invasivi. Anche nei pesci marini, parecchie specie di elminti, in particolare anisakidi, si parassitano. Le tenie nei pesci (cestodi) non sono così rare come potrebbero sembrare a prima vista. Oltre ai cestodi, almeno una dozzina di altre varietà di elminti usano abitanti marini e d'acqua dolce, compresi gamberi e granchi, come ospiti intermedi o ultimi. Si trova spesso nei nematodi del pesce (nematodi), così come in quelli piatti (trematodi). Non tutti sono pericolosi per l'uomo. È possibile mangiare pesce con vermi all'interno? Sì, se la gente lo cucina bene. Cosa succede se il verme nel pesce è già stato trovato a casa? Opzioni 3: portare al negozio, congelare per un paio di settimane, è bene friggere o bollire.

Vermi sicuri

Molte specie di parassiti che vivono nei pesci non rappresentano una minaccia particolare per l'uomo. Ciò è dovuto al fatto che:

  • Non tutti i vermi che parassitano un pesce sono pericolosi per l'uomo.
  • Il pesce che compriamo nei supermercati e nei negozi di pesce, viene da noi congelato. Può essere considerato sicuro se tutto è stato fatto correttamente su una nave da pesca. A quale temperatura i vermi si neutralizzano? La maggior parte dei parassiti quando congelati da -20 ° C e al di sotto muoiono in 7-14 giorni.
  • Se si mangia pesce fritto o cotto secondo gli standard accettati (io non faccio cuocere a metà), il 99% dei parassiti morirà dopo il trattamento termico.

I seguenti parassiti nei pesci non rappresentano una minaccia per l'uomo nemmeno in forma vivente: diplocomi (piatti), pigrometri (rotondi), alcuni tipi di tenie.

Diplostomy

I parassiti del pesce come Posthod diplostomum cuticola, Diplostomum spathaceum, Posthodiplostomum minimo appartengono alla famiglia Diplostomatidae e appartengono alla classe dei trematodi o dei vermi piatti.

Diplostomia cuticola parassita vicino agli occhi del pesce - nelle pinne pettorali, branchie, succede nei bulbi oculari. Questo parassita si trova ovunque nel territorio della Russia nei corpi di acqua dolce, così come nella baia di Kursk nel Mar Baltico. Il diplomatico si trova in pesce persico e ciprinidi, in particolare in persico e triotto.

Il worm Diplostomum spathaceum parassita esclusivamente nella lente. Di conseguenza, gli occhi dei pesci diventano torbidi e perdono la vista a causa di un processo infiammatorio attivo. La malattia è particolarmente incline a:

  • Salmone (nel pesce rosso: in keta, salmone, salmone, coho, trota di mare, e anche nel salmone rosa può essere trovato spesso nel dimplost).
  • Carpa (orata, ide, carassio, carpa, tinca, carpa argentata, lasca).
  • Pesce persico (questi parassiti nella spigola si trovano abbastanza spesso).
  • Coregone (coregone, nelma).

Il minimo di Posthodiplostomum è una specie diffusa di piccoli trematodi che vivono nei pesci. La lunghezza di questi vermi non supera 1,2 mm. Ampiamente distribuito in Messico e Nord America. Il diplocoma nano ha un segmento ovale anteriore con una cavità ventrale coperta da numerose spine. Le larve di parassiti si trovano nei pesci sotto la pelle e nei tessuti sotto forma di metacercarie, e possono essere visti anche ad occhio nudo.

Pilometra

Philometra fasciati o Philometra lethrini si riferisce ai nematodi che vivono nei pesci (foto sotto). Questi sono vermi rossi lunghi fino a 0,1 metri. Sono stati trovati per la prima volta nel Pacifico meridionale al largo della costa della Nuova Caledonia. Il verme vive più spesso nelle tasche di una scala nelle femmine o in un guscio di vescica natatoria nelle carpe maschili. Quando si pulisce la bilancia, l'elminto viene rimosso e il pesce che una volta era con i vermi diventa utilizzabile.

Cestodi o tenie

Nel pesce, parassitizzano diverse specie di questi vermi: Ligula intestinalis e Schistocephalus solidus.

Il primo verme ha il nome di una comune razza. Nel corpo del pesce, rimane nella forma dell'ultimo stadio larvale (plerocercoide) e allo stesso tempo raggiunge una lunghezza di 100 cm.

Lo schistocephalus solidus è simile a un Ligulidae nel suo normale ciclo di vita. La dimensione di questo parassita è piuttosto piccola - solo pochi centimetri. Parassitario in piccoli pesci.

Vermi pericolosi

Ricordati che non solo nei pesci di fiume, ma anche nei gamberi, ma anche nei pesci marini, puoi incontrare ospiti indesiderati. Pertanto, è meglio stare attenti e rifiutarsi di comprare aringhe o sgombri affumicati salati o freddi / caldi e cuocere i crostacei per almeno 20 minuti. I parassiti nei pesci marini non sono un mito, ma una dura realtà (ad esempio, vermi di merluzzo o aringhe).

Tra l'enorme numero di vermi, parassiti nei pesci marini e d'acqua dolce, solo alcune delle loro specie sono in grado di infettare gli esseri umani. Appartengono a tondi, piatti e tenie. I parassiti che vivono nel pesce sono pericolosi per l'uomo (vedi foto sotto):

Tra i rari vermi di pesce si possono citare Heterophyes heterophyes e Metagonimus yokogawai.

Anisakids

Sono considerati i più pericolosi di quelli che vivono nei pesci. Nell'uomo, un parassita corto:

  • Anisakis simplex - vermi bianchi di aringhe. Tali vermi negli sgombri e nelle aringhe sono molto comuni. I parassiti in pollock appartengono anche al simplesso di Anisakis.
  • Pseudoterranova decipiens. I vermi del merluzzo sono anisakidi di questa specie. Si trovano spesso anche nei pesci congelati e sono chiamati vermi di merluzzo.

La via dell'infezione è orale. Le larve del verruca possono entrare nel corpo umano da pesci crudi o salati (parassiti in sgombri o aringhe, vermi in merluzzo). La situazione è simile al merluzzo, possono essere infettati ancora più velocemente con l'uso regolare di sushi da halibut, trota, salmone rosa e anche se la bottatrice è cucinata in modo improprio (questo pesce appartiene al merluzzo). Molto spesso nel fegato della bottatrice si trovano parassiti anisiz.

Difillobotrium

Appartiene alla classe dei cestodi, parassita nei pesci. Ci sono circa 13 varietà di diphyllobothrium (Diphyllobothrium). Puoi infettarti con 3 di loro: Latum (nastro largo), Dendriticum e Nihonkaiense.

L'ampio nastro che vive nel pesce è uno dei vermi più lunghi del mondo. La sua lunghezza raggiunge i 10 metri e oltre. La durata della vita del parassita è di 20 anni.

Il ciclo di vita di un worm è piuttosto complesso:

  1. Un uomo infetto trasuda uova immature insieme a feci.
  2. Le uova di vermi cadono nell'ambiente acquatico, dove maturano per circa 20 giorni, dopo di che le oncosfere le lasciano.
  3. Dopo un po 'di tempo, le oncospheres producono coracidi - le larve che si muovono nell'ambiente acquatico, nutrendo ospiti intermedi (crostacei, pesci).
  4. Crostacei e pesci marini mangiano coracidi. Nel loro corpo, il parassita si trasforma in un procercoide.
  5. Il secondo ospite intermedio, un piccolo pesce, mangia un crostaceo. Qui il procercoid diventa il plerocercoide. Se una persona mangia crudo crudo, si infetterà.

Va notato che pesciolini e altri piccoli pesci non vengono mai mangiati dall'uomo. Tuttavia, il pericolo di invasione persiste perché queste specie di pesci sono cibo per i predatori come il luccio o la trota.

Dopo aver ingerito il pesce infetto, diventano portatori di pleroceridi. Qui un largo nastro è localizzato nella carne di pesce. Dopo aver mangiato trote o luccio scottate o arrostite con parassiti, una persona diventa l'ultima proprietaria di un'ampia tenia.

passere

Esistono circa 3 dozzine di varietà di vermi piatti, ma solo alcuni di essi rappresentano una vera minaccia per l'uomo. Questo include parassiti di pesci d'acqua dolce come Clonorchis sinensis (Klonorchus) e Opisthorchis spp (Opistorchis). Ospiti intermedi in questo caso sono molluschi bituminosi e carpe (scarafaggi, carpe, carpe, orate e altri).

Inoltre, i piccoli trematodi sono pericolosi per gli esseri umani, uno dei cui proprietari intermedi sono i pesci, e gli ultimi rapaci sono mammiferi. Questi sono membri della famiglia Heterophyidae. I patogeni più frequenti sono elminti delle specie Heterophyes heterophyes e Metagonimus yokogawai.

Malattie causate da vermi di pesce

I vermi nei pesci spesso causano una varietà di elmintiasi negli esseri umani. Ciò è dovuto al fatto che questo prodotto (pesce) è considerato il più sicuro rispetto alla carne bovina o al pollame. Tra le infestazioni da vermi causate da vermi di mare:

  • anizakidoz;
  • difilobotrioz;
  • clonorchiasi;
  • Opistorchiasi;
  • heterophios (Heterophyes heterophyes);
  • metagonimosi (Metagonimus yokogawai).

Anizakidoz

Le larve di Anizakid (vermi di pollock, aringa, merluzzo) sono adattate per la vita nel corpo di un pesce e non sono adattate per una lunga permanenza nel corpo umano. Immediatamente dopo esserci entrati, i vermi tendono ad uscire il più rapidamente possibile. Tuttavia, durante la loro breve visita, possono causare gravi danni alla salute umana. I sintomi intestinali o gastrici sono più pronunciati, a seconda di dove il parassita si è temporaneamente fermato:

  • Vomito, nausea persistente.
  • Debolezza generale
  • Aumento della temperatura a subfebrile.
  • La diarrea.
  • L'accumulo di gas nell'intestino.
  • Dolore epigastrico
  • Reazioni allergiche al rilascio di tossine parassitarie - angioedema, orticaria.

Gli anisakidi possono migrare al fegato o all'esofago. Nel primo caso, vi è l'infiammazione dei dotti biliari e della vescica, nel secondo, il dolore nell'esofago, che è accompagnato da tosse.

Difillotbotrioz

Dipillobotrium vivono nel pesce, mentre perfettamente adattato per una lunga permanenza nel corpo umano. Lui è il loro padrone finale. Nel suo intestino, un verme come un largo nastro può raggiungere dimensioni gigantesche - 12 metri e vivere per almeno 10 anni.

Difillobotrioz può essere asintomatico. Sebbene in realtà, i sintomi non specifici sotto forma di dolore addominale, nausea, eruttazione presente. Ma il paziente presta attenzione a lei solo dopo aver notato un pezzo di nastro di un verme nelle sue feci. Altri sintomi includono:

  • Patologie nei sistemi: digestione, formazione del sangue, nervoso.
  • Debolezza, sonnolenza.
  • Sgabello sconvolto.
  • Sensazioni di gusto incomprensibili quando si mangiano cibi acidi, piccanti e salati.
  • Le eruzioni allergiche sono possibili - l'orticaria.
  • Vomito, perdita di appetito.
  • Riduzione del peso
  • Anemia da carenza di vitamina B12.
  • Parestesia.

Durante la diagnosi, in 9 casi su 10, ai pazienti viene diagnosticata l'achofilia - atrofia delle ghiandole gastriche che produce succo digestivo, oltre a trombocitopenia, leucopenia.

clonorchiasi

I vermi di Klonorhi (influenza cinese) si basano principalmente nello stomaco e nel fegato umano. I sintomi sono simili a quelli dell'opportorosi:

  • Debolezza generale, febbre, infiammazione dei linfonodi. Su palpazione, un fegato ingrandito è rivelato, meno spesso una milza. Questo stato dura fino a un mese. Ciò è dovuto al ciclo di vita del parassita.
  • Un mese dopo, le uova di un colpo di fortuna cinese si trovano nelle feci del paziente.
  • Nei casi avanzati, il paziente sviluppa discinesia biliare, epatite, pancreatite, angiocolite e cirrosi epatica in casi critici.

La clonorchosi si manifesta cronicamente, con periodi di esacerbazione e remissione.

Opistorchiasi

I vermi opistorhi vivono nei dotti biliari del fegato, ma si trovano anche nel pancreas. I sintomi associati alla loro presenza nel corpo umano sono suddivisi in allergici, che è associato al rilascio di sostanze tossiche da parte di vermi e traumatico - quando attaccato al corpo e spostando il verme provoca un grande danno ad esso. Con un'alta concentrazione di vermi, è possibile un blocco completo del dotto biliare.

  • Un forte aumento della temperatura a +38 e oltre. Può contenere fino a 3 settimane.
  • Mal di testa articolari, muscolari.
  • Orticaria.
  • Diarrea, vomito, nausea.
  • Insonnia, letargia o viceversa - sovreccitazione.
  • Linfonodi ingrossati.
  • Ittero.
  • Dolore nell'ipocondrio destro.

La malattia può manifestarsi a lungo, senza periodi di esacerbazione chiaramente espressi. In questo caso, i pazienti sviluppano gradualmente epatite cronica e condizioni più gravi - carcinoma epatocellulare e cirrosi epatica.

Se il verme si impiglia nel pancreas, i sintomi sono diversi:

  • Dolore circostante, dando sul lato sinistro del torace.
  • Depressione, disturbi del sonno, mal di testa.
  • Cambiamenti d'umore taglienti.

Se il verme si insinua nell'intestino o nello stomaco, si sviluppano ulcere, gastroduodenite, gastrite cronica.

Geterofioz

Il principale sito di localizzazione del verme Heterophyes heterophyes è l'intestino umano. Tuttavia, le sue uova possono entrare nel cervello.

La malattia è caratterizzata da sintomi intestinali e allergici:

  • Feci sconvolte (diarrea, stitichezza).
  • Orticaria.
  • Mal di testa.
  • Vomito, nausea.

Il decorso cronico è caratterizzato da diarrea persistente, sbavando, dolore localizzato nell'addome. L'eterophiosi provoca lo sviluppo di enterite.

Metagonimoz

I sintomi di questa elmintiasi sono simili all'eterophiosi. L'inizio del corso è acuto, caratterizzato da un aumento della temperatura, febbre e reazioni allergiche sotto forma di prurito. Ulteriore sviluppo di enterite, che è caratterizzata da dolore addominale, nausea, vomito, diarrea prolungata.

Gli elminti sono pericolosi nei pesci e possono essere mangiati? Se non violate le norme igieniche, il prodotto è sicuro. Ma per mangiarlo o buttarlo via - tutti decidono individualmente. Sapendo come appaiono questi o altri vermi, puoi determinare il loro aspetto e capire se sono pericolosi per l'uomo o meno. Se i vermi si trovano in un pesce appena congelato acquistato presso il negozio, non essere intimidito. Smontalo, lavalo e riscaldalo bene. Dopodiché, anche i parassiti che rimangono nella carcassa saranno resi innocui.

Quale pesce può essere verme


Il pesce è un prodotto preferito da tanti. Durante il digiuno che precede la Pasqua, il suo consumo aumenta. Succede che quando si prepara il pesce per cucinare, si trovano vermi nei pesci, le cui foto possono essere viste su una moltitudine di risorse sul World Wide Web. Naturalmente, sorge spontanea la domanda se sia possibile mangiare tali pesci, quali saranno le conseguenze, se possono nuocere alla salute umana, ecc.

Quali parassiti possono vivere nei pesci

Voglio solo ricordare che i parassiti possono essere infettati mangiando pesce solo nei casi in cui il pesce fresco crudo viene utilizzato per cucinare. Questi piatti sono particolarmente apprezzati nei paesi dell'Estremo Oriente e dell'Asia, dove provengono da tutti i tipi di sushi, panini e altri piatti della cucina giapponese, cinese e asiatica. Leggi le caratteristiche dell'invasione elmintica nei gatti.

Che aspetto hanno i vermi nel pesce dipende dal tipo di parassiti a cui appartengono. I vermi parassiti più comuni nei pesci sono:

Pesci attraverso i quali puoi prendere

Due punti

Piccoli vermi da ombra (7-12 mm) di colore biancastro.

Diversi tipi di carpe, orate, rudd, ide, carpe,

Verme bianco lungo 9-16 mm

Amur ide e chebachok, carpa, pesciolino, gorchak, girasole

passere

0,52-0,58 mm, indistinguibile senza apparecchiature di ingrandimento, parassiti di colore grigio-giallo

Amor whitefish e shirokolobka, Malma, Kunja, Keta Taimen

da 1 a 2,5 mm di lunghezza e 0,4-0,7 mm di larghezza

Orata di Amur, carpa, trota, carassio, coregone di Ussuri

Gli adulti possono raggiungere una lunghezza di 12 m di colore bianco-grigiastro, con ispessimento dal lato della testa.

Salmone (Estremo Oriente), gorgiera, luccio, bottatrice, pesce persico

Verme bianco, lungo 1 - 1,2 metri

Orate, lasche, vobla, rudd, busters

Verme di colore grigio chiaro lungo 5-6,6 cm

Razze predatrici di pesci marini

È importante! Tutti questi parassiti possono essere infettati mangiando pesce che ha subito un trattamento termico insufficiente a temperature alte o basse, o di un certo tipo e durata di salatura. Presta attenzione ai principali sintomi dei vermi nel cane.

Come determinare la presenza di parassiti nei pesci

I parassiti, come è chiaro dal tavolo, possono vivere in quasi tutti i pesci a noi noti. Per determinare se ci sono vermi nel pesce, le cui foto sono disgustose, a volte la guardi abbastanza bene. Dovrebbe anche tenere conto del fatto che in alcuni tipi di pesce può solo stabilirsi e sviluppare determinati tipi di parassiti.

Molti credono che l'infestazione da verme porti a un cambiamento nel colore della carne dei pesci, che si trasformi in una tonalità più scura o diventi giallastra. Questo non è sempre vero. Dopo tutto, alcuni parassiti sono così insignificanti nelle loro dimensioni da non essere semplicemente visibili.

La risposta più affidabile alla domanda se i parassiti siano presenti nei pesci è data da un semplice test: il pesce deve essere tagliato. La maggior parte dei parassiti visibili, anche un piccolo numero di essi, sarà probabilmente nelle viscere del pesce. Se l'infestazione da parassiti è significativa, il ventre del pesce è cadente, capita che anche nei pesci vivi sia danneggiato.

Quando viene aperto, i vermi devono essere trovati. Questi sono individui adulti di parassiti. Sotto forma di piccole palle, anelli o spirali, le larve possono apparire in diverse fasi. Allo stesso tempo si trovano nell'intestino, sotto la pelle, nelle branchie o persino negli occhi del pesce.

La presenza di vermi nei pesci può indicare tumori in diverse parti del corpo, così come punti neri o protuberanze sulla bilancia. Questi ultimi sono molto caratteristici del pesce d'acqua dolce di medie dimensioni. Gli amanti di banchettare con il pescato fresco, bisogna ricordare che friggono, fanno bollire, cuociono al carbone o in carta stagnola, tali prede devono essere non meno di 20 minuti. Solo dopo ciò può essere considerato sicuro dalle invasioni elmintiche.

È importante! Gamberi che vivono in acqua dolce possono anche essere portatori di parassiti in diverse fasi, quindi è necessario cuocerli per almeno 20 minuti se non si vuole essere un paziente di un parassitologo. Caratteristiche dell'infestazione da vermi nei cani domestici.

Pesce congelato e parassiti

Si ritiene che i più infetti da parassiti siano i pesci che vivono nell'acqua cosiddetta "stagnante", cioè in laghi o fiumi con un corso molto calmo, così come in zone paludose. Questo non è completamente vero.

Anche i pesci di mare, come gli altri abitanti degli elementi marini e oceanici, sono soggetti a invasione elmintica, sebbene nessuno di questi ultimi sia pericoloso per l'uomo. Questo perché, nella catena alimentare, l'uomo non è il cosiddetto "ultimo ospite". E questo significa quanto segue: i parassiti vitali, una volta nel corpo umano, alla fine muoiono e vengono espulsi con le feci. Nel frattempo, durante il periodo in cui riescono a passare nel corpo umano, possono offrire molti momenti spiacevoli.

Tra i sintomi che causano i parassiti, può comparire quanto segue:

  • Nausea, vomito e disturbi delle feci.
  • Aumento della temperatura a 38 gradi e oltre.
  • Tutti i tipi di reazioni allergiche - da rinite allergica e tosse, a rash sulla pelle sotto forma di orticaria e persino a angioedema.
  • Dolore addominale
  • Disturbi del sistema nervoso (sbalzi d'umore, paura infondata, insonnia, depressione, ecc.).
  • Perdita di peso acuta senza modificare la dieta quotidiana.
  • Strane preferenze di gusto, ecc.

I vermi nei pesci congelati possono anche essere trovati spesso. Questo perché il pesce appena pescato su navi speciali viene immediatamente congelato, perché la sua pesca viene spesso effettuata a molte miglia dalla costa. Secondo le norme adottate nell'industria alimentare e di trasformazione, il congelamento di tale pesce viene effettuato immediatamente dopo la cattura.

Da questo momento fino all'arrivo della nave nel porto a volte passano settimane. Per lo stesso motivo, che i parassiti delle loro uova e larve sono morti, non abbastanza tempo è sufficiente.

Le larve di Lentac muoiono a una temperatura
- 120С per 60-72 ore;
- 16-200С in 36 ore
- 270 С per 7-12 ore
- 30 e sotto in 4-6 ore.

Le larve dei trematodi e degli opistorci diventano innocui per gli esseri umani se i pesci sono congelati.
- 280С - in 32 ore;
- 350С - in 14 ore;
- 400С - 7 ore

Parassiti in pesci rossi

I vermi nel pesce rosso non sono meno frequenti, nonostante la sua "nobiltà" e delicatezza. Come nei casi di cui sopra, i parassiti possono essere presenti in carne, latte, caviale, fegato di pesce rosso, come in qualsiasi altro. Inoltre, in un solo pesce ce ne possono essere centinaia.

Se notate formazioni oblunghe simili a chicchi di riso con gusci trasparenti biancastri, allora molto probabilmente le larve della tenia sono larghe. Questo è un parassita che causa la difillobotrio nell'uomo.

La sua presenza nel corpo umano provoca sintomi come:

  • Nausea e frequente voglia di vomitare.
  • Sensazioni spiacevoli o dolore addominale sensibile.
  • Diarrea, alternando costipazione.
  • Problemi con l'appetito.
  • Anemia, debolezza e affaticamento rapido.
  • Prurito

Tale parassita può parassitizzare nel corpo umano per decenni, raggiungendo una lunghezza di 10 o anche 12 metri.

I salmoni (trematodi) una volta nel corpo umano, ai sintomi già descritti possono aggiungere un notevole aumento nel fegato o dolore nel pancreas. La presenza prolungata causa disturbi mentali fino all'insorgenza dell'epilessia.

Anikazidy da una specie di nematodi, può vivere non solo in un pesce rosso nobile. Gli infetti possono essere aringhe, merluzzi, merlani e altri abitanti dei mari, che pescano. Sotto forma di spirali traslucide bruno-rosate di questi parassiti possono essere facilmente rilevati in qualsiasi pesce marino. Se non trattati, questi parassiti si moltiplicano in quantità tali da causare ostruzione o perforazione dell'intestino, che causerà la peritonite con un trattamento a lungo termine.

Interessante! In molte fonti si sostiene che lo sterlet è l'unico pesce delle specie rosse che può essere consumato in modo sicuro crudo o salato.

Ai medici viene spesso chiesto cosa fare se sono stati scoperti mentre mangiavano vari piatti a base di pesce, il che mostra una foto raffigurante vermi nei pesci, vale la pena preoccuparsi della salute e dove andare? In questo caso, è necessario ricordare che è necessario cucinare e friggere pesce per almeno 20 minuti. Campioni particolarmente grandi prima di essere tagliati a strati o preparati sotto forma di filetti.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al fatto che dopo questo tempo nello spessore della polpa, i pesci non rimangono "sprecati" e, se necessario, devono essere estesi. Solo in questo caso, è possibile sperare che i parassiti, in nessuna delle fasi del loro sviluppo, non abbiano raggiunto la persona e non l'abbiano infettato.

Articoli Simili Su Parassiti

Analisi del sangue generale per i vermi
Sospensione Pyrantel - istruzioni ufficiali per l'uso
Grandi vermi negli umani