Toxocarosis nell'uomo: i primi sintomi e il regime di trattamento

Toksokaroz - un tipo di helminthiasis, l'agente causativo di cui è toxocar.

Questo elminto è un tipo di nematodi e appartiene al genere di toxcar. Questo tipo di vermi abita principalmente negli animali (cani, gatti, grandi bovini), quindi lo sviluppo della toxocariasis nell'uomo è raro.

Ma se l'infezione si verifica comunque, allora la larva non può svilupparsi all'interno del corpo umano - muore quasi immediatamente. Per questo motivo, la toxocarosi non viene trasmessa da una persona all'altra. Puoi essere infettato solo dal contatto con gli animali, e molto spesso i bambini piccoli soffrono della malattia.

Agente causale

L'agente eziologico della toxocariasis può essere:

  • nematodi canini o canis Toxocara;
  • toxocara di gatto, o Toxocara cati;
  • Toxocara di mucche, bufali o Toxocara vitulorum.

La maggior parte dei casi di infezione umana con toxocarosis sono associati a toxcarum canino. Questa varietà di vermi ha un colore giallastro e può raggiungere da 4 a 10 cm (maschi) o 6-18 cm (femmine). Hanno una coda curva e una bocca che si apre con 3 labbra. Alla fine della testa sono le cosiddette "ali laterali", che sono in realtà una cuticola gonfia. È la dimensione della diagnosi differenziale.

Le uova di questo tipo di elminti hanno una tonalità marrone chiaro o scuro. Hanno una forma e dimensioni rotonde, oscillanti tra 65 e 75 micron. Nonostante il fatto che siano più grandi delle uova di Ascaris, tuttavia, la loro struttura è quasi la stessa. All'interno dell'uovo maturo di un toxocar è una larva, che è abbastanza attiva e mobile. Se l'uovo non è maturo, al suo interno contiene un blastomero arrotondato. Le persone mature vivono principalmente nello stomaco di cani giovani o altri rappresentanti della fauna. Il ciclo della loro vita dura 4-6 mesi.

Durante il giorno, la femmina matura depone fino a 200 mila uova. In 1 g di feci animali contiene fino a 15.000 uova, quindi puoi immaginare quanti sono nel terreno. Dopo che le uova hanno colpito il terreno, iniziano a maturare. Questo processo richiede da 5 giorni a 1 mese. Le uova mature sono in grado di mantenere la vitalità nel terreno da diversi mesi a diversi anni.

Metodi di infezione da toxocarosis

Come la maggior parte dei tipi di elmintiasi, la toxocarosi si verifica a causa della non conformità con le regole di igiene. Se, dopo il contatto con animali contaminati o suolo contaminato, una persona trascura un lavaggio delle mani elementare, quindi quando toccano il cibo consumato, le uova di tokocar entrano in esso e quindi penetrano nel corpo umano. Questa via di trasmissione è chiamata fecale-orale.

Alcune condizioni sono necessarie per la penetrazione di toxocar nel corpo umano. Questi includono:

  • l'uso di prodotti infetti e acqua;
  • contatto con la polvere dove si trovano le uova di toksokar;
  • trascuratezza dell'igiene;
  • contatto con animali infetti;
  • uso di vari articoli per la casa.

A volte la toxocariasi può essere infettata mangiando la carne di animali infetti. È possibile una via d'infezione verticale (placentare), quando la patologia viene trasmessa dalla madre al nascituro attraverso la placenta e l'allattamento - attraverso il latte materno.

Lo sviluppo della malattia nell'uomo si verifica dopo che le larve di toxocar iniziano a muoversi in tutto il corpo. Possono stabilirsi in:

  • il fegato;
  • polmoni;
  • cuore;
  • gli occhi;
  • il cervello;
  • muscolo scheletrico;
  • pancreas.

I parassiti possono essere nel corpo umano per anni, senza mostrarsi. Con una diminuzione dell'immunità, si verifica lo sviluppo della patologia, ma con il suo decorso favorevole i parassiti stessi muoiono.

Classificazione e sintomi della malattia

Toksokaroz ha 3 forme:

  • manifestare con un quadro clinico pronunciato;
  • cancellato quando compaiono sintomi non specifici sfocati;
  • latente, quando la malattia non si manifesta.

La gravità della malattia dipende dalla categoria di età del paziente:

  • i bambini sotto i 12 anni soffrono di forme manifeste di patologia con gravità moderata o grave;
  • negli adulti, i sintomi sono cancellati, non chiari.

Se la malattia si verifica per 3 mesi, dopo di che passa, si chiama acuta. Con un corso più lungo stiamo parlando della cronologia del processo patologico con periodi di esacerbazione e remissione.

Le forme di toxocariasis a seconda delle manifestazioni cliniche sono le seguenti:

  • viscerale, quando vari organi interni sono coinvolti nel processo patologico;
  • occhio;
  • pelle;
  • neurologico.

Ovunque si trovano le larve di toxocar, stimolano il sistema immunitario, a seguito del quale le sue cellule diventano più aggressive. Il controllo attivo dei parassiti porta a reazioni allergiche, accompagnate da vari disturbi. Tra le forme più comuni di allergia alla toxocarosi, va notato:

  1. Eruzione epidermica, che in apparenza assomiglia a punture di zanzara. Le eruzioni possono essere a forma di anello e avere una localizzazione diversa. Anche la natura dell'eruzione è diversa: dal leggero disagio al prurito insopportabile.
  2. L'edema di Quincke è una condizione patologica molto pericolosa, accompagnata dalla spremitura della laringe. Nei casi estremamente gravi, vi è un restringimento del lume laringeo (stenosi) o addirittura lo sviluppo di shock anafilattico. Quando il paziente con edema di Quinck subisce un forte attacco di soffocamento e mancanza di aria, l'inalazione e l'espirazione sono molto più difficili. A causa della mancanza di ossigeno, il triangolo nasolabiale blu prima e poi tutto l'involucro della pelle. In assenza di assistenza medica qualificata, l'angioedema finisce quasi sempre con la morte di una persona.
  3. Asma bronchiale, il principale sintomo è una forte tosse secca con il rilascio di una piccola quantità di muco leggero. Accompagnato dagli attacchi di malattia della vena (soffocamento), causati da un improvviso restringimento del lume bronchiale (broncospasmo). Trattamento sintomatico mirato ad alleviare un attacco di soffocamento e liquefazione dell'espettorato. Curare l'asma è estremamente difficile: può essere solo "superato" o trasferito in una fase di remissione prolungata.

Nella forma acuta o nel periodo di esacerbazione della toxocariasi cronica, il paziente ha febbre subfebrile o febbrile, debolezza generale, sudorazione eccessiva, perdita di appetito. Sintomi come dolori muscolari e dolori muscolari, che sono compagni costanti di alta temperatura, non si verificano quasi mai.

Con esacerbazione della toxocarosi, si verifica un aumento dei linfonodi - linfoadenopatia. Nonostante questo, rimangono mobili e indolori.

Forma viscerale

In quasi il 90% dei casi, la toxocarosi colpisce gli organi interni, quindi i sintomi della malattia dipendono direttamente da chi di loro è stato coinvolto nel processo patologico. Ma il quadro clinico di intossicazione e allergia non scompare. Quando le larve di toxocar penetrano nel fegato, anche altri organi del tratto gastrointestinale sono interessati.

Dopo di ciò, le larve penetrano nei canalicoli della bile e nei dotti pancreatici, quindi nell'intestino tenue e nel duodeno. Per questo motivo, vi è una violazione del deflusso di bile e succo dal PZHZH, a seguito del quale la parete intestinale è ferita. Questo processo è accompagnato da:

  • pesantezza e disagio nell'ipocondrio destro;
  • distensione addominale;
  • flatulenza;
  • dolori di cucitura nell'ipocondrio destro;
  • amarezza in bocca;
  • violazione della sedia quando la stitichezza cede il posto alla diarrea;
  • periodi di nausea dopo aver mangiato;
  • dolore nell'addome;
  • perdita di peso drammatica.

I toxocars sono in grado di interrompere l'integrità delle pareti intestinali, il che porta a una perdita di sangue permanente. Anche se è piccolo, ma si verifica anemia emorragica sistematica. Accompagnato da debolezza di anemia, mal di testa e vertigini, pelle pallida, tremori agli arti, tinnito. In patologia grave, è possibile la sincope a breve termine (sincope).

Se il sistema respiratorio è interessato, si verificano i seguenti sintomi:

  • persistente tosse non produttiva con quantità minima o minima di espettorato;
  • mancanza di respiro;
  • allungamento e difficoltà di espirazione;
  • attacchi d'asma.

Se ignori i sintomi, la toxocarosi porta allo sviluppo dell'asma. A volte la malattia può causare polmonite, edema polmonare.

Nei casi più gravi, le larve penetrano nel cuore e si depositano sulle sue valvole, che causano l'endocardite. Le manifestazioni cliniche del processo patologico sono:

  • debolezza costante;
  • Dita blu e triangolo naso-labiale;
  • con la sconfitta della metà sinistra del cuore, il paziente ha una tosse e mancanza di respiro, soprattutto in posizione supina;
  • la formazione di edema simmetrico dei tessuti delle gambe; se il lato destro del cuore è danneggiato, anche l'addome si gonfia.

Forma dell'occhio (oftalmotoxocarosi)

La forma oculare di toxocariasis è molto meno comune di viscerale. Come nella maggior parte dei casi, la causa dello sviluppo della patologia è un'immunità debole, che non è in grado di prevenire l'ingresso di larve negli occhi. Di norma, la malattia colpisce solo un organo visivo. Quando le larve entrano, i granulomi si formano nella lente o nella retina.

La toxocarias oculare porta allo sviluppo di un processo infiammatorio cronico. La cheratite (infiammazione corneale), l'endoftalmite (infiammazione purulenta delle membrane oculari), il distacco della retina o la neurite del nervo ottico si sviluppano spesso sul terreno. Nei casi più gravi, possibile sviluppo della completa cecità.

Forma neurologica

Con la sconfitta delle larve del toxocar del cervello, si sviluppa la forma neurologica della toxocarosi. Allo stesso tempo, la membrana e i tessuti del GM sono interessati, così come il sistema nervoso centrale. La persona inizia a sperimentare difficoltà con il pensiero, il riconoscimento degli oggetti, la motilità.

Il quadro clinico della forma neurologica della toxocariasis consiste nei seguenti sintomi:

  • convulsioni simili all'epilessia;
  • sincope;
  • disturbi della coscienza;
  • cambiamenti di andatura;
  • disequilibrio;
  • fotofobia;
  • intolleranza ai suoni forti;
  • una forte reazione al tatto;
  • intenso mal di testa pulsante o pressante;
  • nausea con attacchi di vomito;
  • ipotonia muscolare (fino alla completa cessazione e funzionamento e immobilizzazione assoluta);
  • aggressione irragionevole, stati affettivi;
  • incapacità di far fronte a una situazione stressante.

In rari casi, lo sviluppo di concomitante toxocariasis è possibile quando una persona soffre contemporaneamente di diverse forme di patologia. Tuttavia, la scienza ha casi isolati di una tale deviazione.

Forma della pelle

Lo sviluppo di una reazione allergica, accompagnato da eruzioni epidermiche di varia intensità e localizzazione, è caratteristico della forma cutanea di toxocariasis. Una persona ha grave prurito, iperemia e gonfiore.

I sintomi possono manifestarsi in un punto, quindi spostarsi in un'altra area del corpo. Ciò è dovuto alla peculiarità del movimento delle larve nel corpo.

diagnostica

Una diagnosi preliminare viene fatta da un medico in base a diversi fattori. Sono:

  • presa della storia;
  • la presenza di sintomi pronunciati di patologia;
  • eosinofilia.

Tuttavia, la diagnosi finale viene effettuata solo sulla base dei risultati della biopsia. Se le larve di tokocar si trovano nel campione bioptico, il trattamento può essere iniziato.

Buoni risultati sono forniti da test sierologici che determinano la presenza e il livello nel sangue di anticorpi anti-tokos antigeni. Particolarmente efficace è il metodo ELISA, la cui accuratezza è del 95%. Se i titoli anticorpali sono nell'intervallo 1: 200-1: 400, questo indica la presenza di invasione parassitaria. Quando si titola l'anticorpo in 1: 800, possiamo parlare dello sviluppo di una malattia a tutti gli effetti. Tali risultati di ricerca suggeriscono la necessità di terapia. Lo sviluppo di un regime di trattamento è individuale per ogni persona, ma con particolare attenzione e responsabilità si avvicinano alla scelta del trattamento per i bambini piccoli.

Poiché i toxocar non vivono nell'intestino, è impossibile rilevare le loro larve nelle masse fecali. Pertanto, un'analisi delle feci è inappropriata. È anche impossibile seguire il movimento delle larve nel corpo, ma puoi prestare attenzione ai sintomi dell'invasione parassitaria, perché il sistema immunitario umano non ignora tale deviazione. Per questo motivo, nella diagnosi di toxocarosi, i test immunologici sono necessariamente eseguiti.

Se si sospetta una forma oftalmologica della malattia, viene eseguito un esame oculistico obbligatorio da parte di un optometrista. In questo caso, è impossibile basarsi sull'eosinofilia, poiché l'aumento del livello di eosinofili nel sangue in questo tipo di toxocarosi è insignificante. Lo stesso vale per i test immunologici.

È necessario tenere conto del fatto che i risultati degli studi sierologici e un quadro clinico pronunciato potrebbero non indicare sempre la presenza di toxocars nel corpo. Risultati positivi del test possono ben parlare dello sviluppo di altri tipi di elmintiasi e negativi - indicare una diversa localizzazione di toxcar e un piccolo numero di essi.

Come trattare la toxocarosi?

Non esiste un regime di trattamento specifico per la toxocarosi, ma non si può permettere che la situazione faccia il suo corso. I seguenti farmaci sono spesso prescritti da malattie infettive:

  1. Vermox - agente antielmintico, il cui principio attivo è il mebendazolo. Il dosaggio è di 100 mg due volte al giorno, un ciclo da 2 a 4 settimane. Il farmaco è sicuro, ma in rari casi possono verificarsi effetti collaterali come nausea e cefalea.
  2. Mintezol è un farmaco a base di tiabendazolo, il cui dosaggio è calcolato secondo lo schema da 50 mg per kg di peso una volta al giorno. Applicato per il trattamento della toxocariasis per 5-10 giorni. Il farmaco può causare effetti collaterali, ma passano abbastanza rapidamente.
  3. Ditrazina citrato, la cui sostanza attiva è la dietilcarbamazina. Il corso del trattamento varia da 14 a 28 giorni, 4 o 6 mg per 1 kg di peso corporeo al giorno. La dose è calcolata individualmente. Il farmaco può causare sintomi pronunciati di effetti collaterali e overdose. Si manifestano attraverso la comparsa di febbre, nausea, cefalea, vertigini.
  4. Nemozol è un farmaco antielmintico il cui principio attivo è l'albendazolo. Assegna 10 mg per chilogrammo di peso 1 volta al giorno in un corso di 10-20 giorni. Raramente, il paziente ha effetti collaterali sotto forma di disturbi alle feci, nausea, mal di testa. Il farmaco ha un effetto teratogeno, quindi il suo scopo in gravidanza non è praticato.

Il trattamento della toxocariasi negli adulti è principalmente ambulatoriale. Solo con lo sviluppo di gravi complicanze, il paziente viene immediatamente ricoverato in ospedale. Quando le larve del toxcar iniziano a morire, il sistema immunitario produce una reazione acuta, manifestata sotto forma di allergia. Per questo motivo, gli antistaminici sono anche prescritti in parallelo con farmaci antiparassitari. Durante il corso della terapia, il paziente deve seguire una dieta che escluda verdure e frutta dai colori vivaci, vino, formaggio e spezie.

La toxocarosi richiede un approccio globale alla terapia, quindi insieme ai farmaci antiparassitari e antistaminici sono prescritti altri farmaci per il paziente. Aiuteranno a migliorare le condizioni generali della persona, oltre a contribuire al rapido recupero del corpo dopo una malattia.

I metodi di trattamento ausiliari includono:

  • causale;
  • patogenetico;
  • sintomatica.

Considerare brevemente ciascun approccio terapeutico separatamente.

Terapia etiotropica

La terapia etiotrope comporta l'uso di farmaci volti ad eliminare la causa della malattia. Cioè, la completa distruzione delle larve di toxocar. Usi spesso la droga:

  1. Mebendazole è un farmaco antielmintico approvato per l'uso da parte di adulti e bambini di età superiore a 2 anni.
  2. L'albendazolo è un altro antielmintico usato per trattare vari tipi di elmintiasi. Il farmaco è prescritto ai bambini di età compresa tra 1 anno e pazienti adulti.

Il dosaggio viene calcolato individualmente per ciascun paziente. Poiché molti farmaci antiparassitari hanno una serie di gravi effetti collaterali, in questo caso è meglio rifiutare l'autotrattamento.

Terapia patogenetica

Il trattamento patogenetico è volto a ripristinare il normale funzionamento del corpo, che è stato interrotto dalla malattia. Usa anche farmaci che bloccano i processi patologici e prevengono le loro possibili complicazioni. A tale scopo, applicare:

  1. Farmaci ormonali (glucocorticoidi): Prednisolone, desametasone. Hanno un potente effetto anti-infiammatorio e arrestano le reazioni allergiche causate dall'invasione parassitaria.
  2. Soluzioni elettrolitiche destinate alla somministrazione endovenosa in toxocariasi grave. Eliminano l'intossicazione del corpo e facilitano le condizioni generali del paziente. In questo caso, è consigliabile utilizzare soluzioni di cloruro di sodio, cloruro di potassio, acetato di sodio.
  3. Lacto-e bifidobatteri, volti a ripristinare la microflora intestinale e prevenire la disbiosi intestinale. Nominato con la forma viscerale di toxocariasis.
  4. Adsorbenti utilizzati per rimuovere le tossine dal corpo: Smecta, Enterol.

Terapia sintomatica

Tale trattamento ha lo scopo di eliminare i sintomi associati alla toxocariasi: febbre alta, nausea, vomito, ecc.

  1. Gli agenti antipiretici abbassano il calore e alleviano il dolore muscolare: ibuprofene, Nurofen, Paracetamolo.
  2. Gli antispasmodici smettono di vomitare e migliorano la funzione gastrointestinale: Papaverina, Drottaverina.
  3. Farmaci antiemetici: Reglan, Metoclopramide.
  4. Antistaminici, arresto delle manifestazioni di una reazione allergica: Cetrina, Loratadin, Fenkrol, Tavegil, ecc.

Il trattamento della toxocariasis ha i suoi criteri di efficacia, che sono:

  • rimozione del quadro clinico della toxocarosi, sintomi sia specifici che non specifici;
  • diminuzione del livello di eosinofilo;
  • riduzione del livello di antigeni toxocarosis a 1: 8000 e meno.

La durata e il numero terapeutico dei corsi dipende dalle dinamiche positive del trattamento. Nella maggior parte dei casi, la toxocariasi viene trattata con successo, ma in casi estremamente rari e gravi, la morte è possibile.

Conseguenze e miti sull'efficacia dell'automedicazione

Fondamentalmente, la malattia non causa gravi complicanze, ma in assenza di trattamento adeguato può svilupparsi:

  • lesioni tissutali di varia gravità;
  • processi infiammatori secondari;
  • emorragia;
  • necrosi tessutale.

Se le larve di toxocar sono colpite dall'occhio, può svilupparsi cecità unilaterale. Inoltre, con una prolungata assenza di terapia, i granulomi si possono formare nei tessuti di vari organi interni.

Per quanto riguarda l'efficacia dei rimedi popolari usati nella toxocarosi, tale terapia può solo temporaneamente eliminare i sintomi della malattia. Per curarlo completamente senza l'uso di farmaci antielmintici è impossibile, quindi, i metodi di medicina alternativa possono essere utilizzati solo in combinazione con farmaci.

prevenzione

Per evitare lo sviluppo di toxocariasis, che richiede un trattamento lungo ed estenuante, è necessario indirizzare tutti gli sforzi verso l'adozione di misure preventive. Per fare questo:

  • osservare attentamente l'igiene delle mani, soprattutto dopo aver visitato il bagno e il contatto con gli animali;
  • insegnare l'igiene dei bambini fin dalla prima infanzia;
  • condurre procedure preventive regolari volte a prevenire l'elmintiasi negli animali domestici;
  • lavare accuratamente frutta e verdura con sapone domestico;
  • assicurarsi che i prodotti a base di carne siano sottoposti a un trattamento termico completo.

È importante seguire queste regole per le persone a rischio di contrarre la toxocarosi. Tali persone sono:

  • bambini piccoli che amano giocare con sabbia e terra;
  • proprietari di animali domestici, in particolare cani e gatti;
  • residenti estivi e giardinieri;
  • veterinari.

Se si verificano i primi sintomi di toxocariasis, è necessario consultare immediatamente un medico e sottoporsi alle ricerche necessarie. Rifiutandosi di auto-curarsi, una persona può essere completamente sicura di non danneggiare la propria salute, e questa è la cosa più importante nel trattare non solo l'elmintiasi, ma anche qualsiasi altra, anche la più lieve, delle malattie.

Toxocarosis in adulti sintomi e trattamento

La toxocarosi negli adulti è una grave malattia parassitaria causata dalle larve di nematodi della toxocara migratoria. Questo elminto è atipico per gli esseri umani, l'intero ciclo di vita del suo sviluppo avviene solo negli animali: gatti o cani. Se le uova di elminto sono nel corpo umano, possono parassitizzare solo nello stadio larvale, poiché in questo caso non ci sono condizioni per il pieno sviluppo del parassita in un esemplare maturo in grado di riprodursi.

Per lo stesso motivo, la toxocarosi non viene trasmessa da una persona all'altra. Ma è caratterizzato da un lungo percorso recidivante, accompagnato da una varietà di sintomi clinici associati alla distribuzione delle larve in diversi organi e tessuti. Impariamo di più su come la malattia si manifesta, quali metodi sono utilizzati per diagnosticare un'infezione parassitaria e come trattare la toxocariasis negli adulti.

Modi di infezione da Toxocariasis

Il ciclo di sviluppo dell'agente patogeno è il seguente: le uova rilasciate di tokokar cadono nel terreno, dove, a seconda dell'umidità e della temperatura del terreno, maturano in 5-36 giorni, diventando infettive. Il contagio di uova persiste nel terreno per lungo tempo, in compost per diversi anni.

Il ciclo di vita di toxocars è complesso. Assegna il ciclo principale e due opzioni ausiliarie. Il ciclo principale avviene secondo lo schema: il proprietario finale (cani) - il terreno - il proprietario finale (cani). Il ciclo ausiliario (opzione 1) è transplacentare, in questo caso il parassita nello stadio larvale passa dalla femmina incinta al feto. Un cucciolo infetto diventa un ospite finale funzionalmente a tutti gli effetti, fonte di infezione.

Il ciclo ausiliario (opzione 2) viene effettuato lungo una catena: il proprietario finale (cani) - suolo - proprietario del serbatoio. L'ospite del serbatoio può essere roditori, maiali, pecore, uccelli, lombrichi. La persona agisce anche come ospite del reservoir, ma non è inclusa nel ciclo di trasmissione dell'infezione, essendo un vicolo cieco biologico per il parassita. L'ulteriore sviluppo dell'agente patogeno avviene a condizione che il proprietario del serbatoio venga mangiato da un cane o da un altro proprietario finale.

Nell'uomo, il ciclo di sviluppo dell'agente patogeno, la sua migrazione è la seguente. Dalle uova toxocar intrappolate nella bocca, poi le larve emergono nello stomaco e nell'intestino tenue, che attraverso la membrana mucosa penetrano nei vasi sanguigni e migrano attraverso il sistema delle vene ventrali al fegato, dove alcuni di loro si depositano e sono circondati dalla membrana infiammatoria. Parte delle larve nel sistema delle vene epatiche passa attraverso il filtro del fegato, entra nel cuore destro e attraverso l'arteria polmonare nei polmoni. Nei polmoni, anche una parte delle larve viene trattenuta, e parte, dopo aver attraversato il filtro dei polmoni, viene trasportata in vari organi lungo un ampio circolo di circolazione sanguigna, stabilendosi in essi. Le larve di Toksokar possono essere localizzate in vari organi e tessuti - reni, muscoli, ghiandola tiroidea, cervello, ecc. Nei tessuti, le larve rimangono vitali per molti anni e periodicamente, sotto l'influenza di vari fattori, riprendono la migrazione, causando recidive della malattia.

La toxocarosi è una malattia diffusa, è registrata in molti paesi.

La principale fonte di infezione per gli esseri umani sono i cani, in particolare i cuccioli. L'infezione da toxocarosi avviene per contatto diretto con un animale infetto, la cui lana è contaminata da uova o quando il terreno in cui sono state depositate uova di toxocar entra in bocca. I bambini sono particolarmente suscettibili alle infezioni mentre giocano sulla sabbia o con un cane. Gli adulti si infettano attraverso il contatto quotidiano con animali infetti o nel corso delle loro attività professionali (veterinari, allevatori di cani, operatori pubblici, autisti, escavatori, ecc.). Negli esseri umani, l'infezione è anche possibile quando si mangia carne cruda o elaborata male. Sono descritti casi di infezione da toxocarosi quando si mangia fegato di agnello.

Fasi e sintomi di toxocariasis

Clinicamente, la toxocarosi non ha segni specifici e i suoi sintomi sono per molti aspetti simili ai sintomi di altre infezioni da elminti nel periodo acuto.

Ci sono le seguenti fasi di toxocariasis:

  • toxocariasis acuto;
  • toxocariasis cronico;
  • toxocariasis latente.

Toxocariasis acuta
Di regola, la malattia inizia in modo acuto con le seguenti manifestazioni:

  • malessere generale;
  • aumento della temperatura corporea (può variare da 37 a 37,9 gradi);
  • perdita di appetito e peso corporeo;
  • cambiamenti nella composizione del sangue (eosinofilia, leucocitosi, accelerazione della VES);
  • dolore muscolare;
  • manifestazioni allergiche (ad esempio orticaria, angioedema, tosse);
  • linfonodi ingrossati.

Sebbene le principali manifestazioni cliniche variano a seconda del grado di danno agli organi interni, la caratteristica più comune della toxocariasis è l'eosinofilia cronica.

Toxocariasis cronica
Questo stadio della malattia è caratterizzato da un cambiamento di due periodi, esacerbazione e remissione. Durante il periodo di esacerbazione, il paziente ha sintomi identici come nel periodo acuto della malattia. Il periodo di remissione può essere asintomatico e con la conservazione di tali manifestazioni come aumento della temperatura corporea, diminuzione dell'appetito, ingrossamento dei linfonodi e del fegato. Inoltre, in questa fase della malattia, possono verificarsi manifestazioni allergiche della pelle.

Toxocariasis latente
È caratterizzato dall'assenza di segni clinici della malattia. Per rilevare la presenza di toxocariasis in questo caso è possibile solo quando si eseguono test di laboratorio (cambiando la composizione del sangue).

I sintomi della toxocariasi dipendono dai seguenti fattori:

  • migrazione larvale attraverso organi e tessuti interni;
  • il numero di larve nel corpo;
  • stato immunitario (la presenza costante di toxocar nel corpo riduce l'immunità).

La malattia può essere lieve, moderata o grave.

Sintomi allergici

Le larve, entrando nel corpo umano, cominciano a penetrare attivamente negli organi e nei tessuti - i medici chiamano questo stadio acuto. Durante questa fase, viene attivata l'immunità e, di conseguenza, si verificano reazioni allergiche.

Il corso di toxocariasis può essere accompagnato dalle seguenti manifestazioni allergiche:

  • orticaria;
  • eruzione cutanea;
  • prurito;
  • dispnea espiratoria (mancanza di respiro);
  • respirazione d'asma;
  • Quincke gonfiore.

Quando toxocarosis, come con altre invasioni helminthic, ci sono quattro fasi della comparsa della risposta immunitaria.

La sconfitta degli organi interni

Quando viene infettato da toxocariasis, la persona inizialmente ingoia le uova di toxocara, dopodiché, una volta nel corpo, le larve si schiudono da esse. Le larve entrano nel tratto gastrointestinale, quindi nel sistema circolatorio e si diffondono a vari organi e tessuti. I sintomi della toxocariasi dipenderanno da quali organi cadranno le larve. Cioè, a seconda di dove si manifesta l'azione del parassita, ci sono sintomi. Pertanto, l'aumento della temperatura corporea, i linfonodi ingrossati, la tosse, il dolore nell'addome e nei muscoli possono essere sintomi di toxocariasis.

Di norma, questa forma di toxocarosi si osserva nei bambini da uno a cinque anni, poiché è durante questo periodo che si trovano nel contatto più vicino con sabbia e terra.

  • dolore epigastrico;
  • nausea, vomito;
  • diarrea o stitichezza;
  • diminuzione dell'appetito;
  • flatulenza.

Nei pazienti, nella maggior parte dei casi (fino all'80%), con la palpazione si osserva un aumento delle dimensioni del fegato e della sua densità. Anche in alcuni casi si può osservare un ingrandimento della milza (fino al venti percento).

Se il sistema respiratorio è interessato, il paziente può manifestare i seguenti sintomi:

  • dispnea, generalmente espiratoria;
  • tosse secca, peggio di notte;
  • oppressione toracica;
  • cianosi (cianosi) della pelle.

L'auscultazione del torace indica la presenza di rantoli secchi e umidi di diverse dimensioni (a causa dell'accumulo di liquido nei polmoni). Quando si esegue un esame a raggi X del torace nella foto, si verifica un aumento del pattern polmonare, oltre alla presenza di infiltrati di struttura fuzzy.

Nella fase iniziale di questa malattia, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • aumento della temperatura corporea;
  • dolore al petto;
  • un aumento delle dimensioni del fegato;
  • guasto della valvola.

Inoltre, il paziente può sperimentare una diminuzione dell'appetito e del peso corporeo, tosse e lesioni cutanee.

Nella toxocariasi, anche il sistema muscolare può essere colpito. In questo caso, ci sarà una formazione di foche nei muscoli che causano dolore.

Danno al sistema nervoso centrale e agli occhi

Le larve, penetrando nella parete intestinale, migrano attraverso il sistema circolatorio fino ai muscoli, al fegato e ai polmoni, nonché agli occhi e al cervello.

Se le larve di toxocara entrano nel cervello con un flusso sanguigno, questo porta alla formazione di granulomi (infiammazione del cervello), e il paziente successivamente inizia a sviluppare sintomi neurologici.

Un paziente con lesioni del sistema nervoso centrale può manifestare i seguenti sintomi:

  • mal di testa;
  • convulsioni epilettiformi (in cui il paziente perde parzialmente coscienza);
  • paresi (indebolimento dei movimenti);
  • paralisi (completa perdita di movimento);
  • la debolezza;
  • condizione letargica (uno stato simile al sonno, ma senza la manifestazione dei principali segni della vita).

Va anche notato che a causa dell'effetto di toxocar sul sistema nervoso, una persona sviluppa una sindrome da stagnazione cronica.

La toxocariasi oculare è più comune nei bambini più grandi e negli adolescenti. Di norma, con questa forma di malattia viene colpito un occhio, che successivamente porta ad un'improvvisa perdita della vista.

In caso di toxocariasis oculare, il paziente può manifestare le seguenti manifestazioni cliniche:

  • ridotta acuità visiva;
  • distacco della retina;
  • strabismo;
  • uveite (anteriore e posteriore);
  • cheratite (infiammazione della cornea);
  • endoftalmite (malattia infiammatoria delle membrane interne del carattere purulento dell'occhio).

Con la sconfitta della retina, alcuni campi visivi cadono (gli scotomi si formano) e una persona inizia a perdere le aree visive.

Diagnosi di toxocariasis

È estremamente difficile sospettare la presenza di toxocar nel corpo per questi sintomi. Le larve non possono essere trovate nelle feci, in quanto non si parassitano nell'intestino crasso umano. Non è possibile isolarli dai tessuti in vivo, poiché tale procedura è estremamente dolorosa e traumatica. Il metodo più accurato per diagnosticare la toxocarosi consiste nel testare il sangue di un paziente per anticorpi specifici. Se il titolo degli anticorpi anti toxocarosi è 1: 8000 o superiore, questo indica un'alta probabilità della malattia. Inoltre, esaminare il livello di eosinofili nel sangue.

Il medico delle malattie infettive analizza i risultati di studi di laboratorio e manifestazioni cliniche e conduce diagnosi differenziale con le seguenti patologie:

  • Infezioni da elminti umani in una fase precoce (ascariasi, opistorsiasi, schistosomiasi);
  • Poliartrite non specifica;
  • cancro;
  • Miocardite fibroplastica;
  • la malattia di Hodgkin;
  • Sensibilizzazione ai farmaci

L'argomento decisivo nella raccolta dell'anamnesi può essere la presenza di un cane nella casa del paziente, il suo frequente contatto con il terreno e il lavoro sulla trama.

Ulteriori metodi diagnostici per la toxocarosi:

  • Un'analisi della biochimica del sangue - un aumento del livello di proteine ​​totali e di altri componenti del sangue;
  • Emocromo completo: diagnosticati segni di anemia (diminuzione della concentrazione di emoglobina e globuli rossi), ESR accelerata, aumento della conta dei globuli bianchi e degli eosinofili;
  • Esame dell'espettorato - nella forma viscerale della malattia, l'esame microscopico registra la presenza di vermi nelle vie aeree;
  • Ultrasuoni addominali: cattura un aumento delle dimensioni della milza e del fegato, un processo infiammatorio nel pancreas;
  • Esame radiografico del torace: l'immagine mostra l'aspetto di aree di tessuto compattato che migrano nel tempo;
  • CT, risonanza magnetica - fissare il tessuto specificamente modificato con aree di infiammazione contenenti le larve;
  • Oftalmoscopia - rilevamento di inclusioni estranee durante la visita oculistica.

Trattamento della toxocariasis

  • Vermoxum;
  • Mintezol;
  • Citrato di ditrazina;
  • Albendazole.

Trattamenti tradizionali per la toxocariasis

I metodi tradizionali per la toxocarosi sono usati come terapia di supporto e ausiliare, complementare ai principali metodi di trattamento. Prima di usarli, è necessario consultare il proprio medico per non provocare complicazioni.

La rimozione dei parassiti dal corpo contribuisce all'utilizzo di semi di zucca crudi. Hanno bisogno di mangiare insieme al film verde, che si trova direttamente sotto la pelle. Il giorno di un adulto, puoi mangiare non più di 150 g di semi di zucca.

Brodi e infusi di erbe contenenti amaro naturale (tanaceto, assenzio) aiuteranno a liberarsi delle larve, e le piante con un'azione fortificante e anti-infiammatoria (achillea, erba di San Giovanni) aiuteranno a ripristinare i tessuti colpiti.

  • Brodo di assenzio. Per cucinare il brodo 2 cucchiai. l. assenzio secco versare 600 ml di acqua bollente, infondere per un'ora, filtrare. Al brodo finito aggiungi 2 cucchiai. l. miele liquido, mescolare fino a quando non è completamente sciolto e prendere la miscela medicinale 50 ml tre volte al giorno prima dei pasti per 2 settimane;
  • Infusione di melograno Tritare la buccia di melograno essiccata (10 g), versare 150 ml di acqua bollente, lasciare per mezz'ora sotto il coperchio chiuso. Pronto filtro per infusione e prendi 1 cucchiaino. fino a 4 volte al giorno;
  • Infusione di cipolla Sbucciare la testa di cipolla, tagliarla, metterla in un barattolo di vetro, versare 200 ml di vodka e metterla in un luogo buio per 9 giorni. Filtra la tintura preparata e prendi 1 cucchiaino prima dei pasti;
  • Infusione di aglio Sbucciare e tagliare la testa d'aglio e versare il decotto bollente di camomilla (500 ml). La composizione infusa per 12 ore, quindi filtra e beva questo volume durante il giorno. Il trattamento è continuato per 10 giorni;
  • Brodi per clistere. Per la procedura di clistere invece di acqua, si consiglia di applicare un decotto di tanaceto, centauro o olivello spinoso. Le foglie di tanaceto (10 cucchiai) versarono 500 ml di acqua e bollirono a fuoco basso per 15 minuti. Il brodo finito viene raffreddato, filtrato e utilizzato per lo scopo previsto;
  • Per rimuovere completamente le larve di toxocara dal corpo, si raccomanda di seguire una certa dieta. Le basi della nutrizione medica dovrebbero essere verdure, frutta, erbe, noci, cereali. È utile usare aglio, cipolle, erbe speziate e nei piatti pronti aggiungere spezie e condimenti amari e caldi. Gli elminti non amano il pepe amaro, i chiodi di garofano, la curcuma, lo zenzero, il coriandolo, la senape. Ma l'uso regolare di queste spezie per le malattie gastrointestinali (gastrite, ulcere, colite) è controindicato, quindi, prima di utilizzare le ricette tradizionali, è necessario prima consultare il proprio medico.

Prevenzione della toxocarosi

Toksokaroz è sotto speciale controllo nella sorveglianza statale sanitaria ed epidemiologica. Ogni caso di questo tipo di elmintiasi viene registrato nel sistema di segnalazione. Per affrontare il problema medico e veterinario, vengono applicate misure preventive speciali:

  • Attività mirate direttamente alla fonte dell'invasione - sverminazione dei cani durante la gravidanza, trattamento preventivo dei cuccioli, esame annuale tempestivo dei cani e trattamento, limitazione del numero di individui trascurati, assegnazione di aree speciali per gli animali che camminano.
  • Misure contro la trasmissione dell'infezione: lavarsi accuratamente le mani dopo aver parlato con gli animali e aver lavorato con il terreno, elaborando frutta e verdura, proteggendo i parchi giochi per bambini e le sabbiere dagli animali in visita.
  • Misure volte a informare sul rischio di toxocariasis - informare le persone a rischio (allevatori di cani, genitori di bambini piccoli, cacciatori) sulle modalità di trasmissione dell'infezione, sui sostituti speciali per le persone inclini al picacismo (usando gesso, argilla).

Dopo aver sofferto di toxocariasis, il corpo sviluppa l'immunità locale contro la reinfezione. Attualmente vengono sviluppati vaccini, moderni metodi immunologici per l'ottenimento di farmaci protettivi altamente specifici per la prevenzione della toxocariasis.

Toxocarosis in esseri umani

Toxocariasi (toxocariasi) - è una malattia umana causata dalle larve di vermi Toxocara tipo di ascaridae distacco, parassita nel cane (Toxocara canis), cat (Toxocara cati), così come presunti bestiame (Toxocara vitulorum).

La toxocarosi è una malattia zoonotica. Ciò significa che gli agenti causali di una tale malattia (toxocara helminths) nel normale ciclo di vita vivono nell'organismo degli animali, ma, se entrano nel corpo umano, possono portare a gravi conseguenze.

Questi due tipi di toksokar T. Canis e T. Mystax sono probabilmente i vermi più comuni negli animali domestici (cani e gatti). Per questi parassiti, ci sono molti ospiti "casuali" (paratenici). Tra di loro ci sono umani, uccelli, maiali, roditori, capre, scimmie e conigli. In ospiti paratenici, le larve non maturano mai e rimangono nella seconda fase di sviluppo. Ma è interessante che nella loro adulta in base agli organismi principali ospita la maggior parte delle larve del parassita e non si sviluppa, e allo stesso modo incapsulato ( "si addormenta") e ri-attivato quando un seme, per infettarlo.

I segni dell'infezione da toxocarosi dipendono dal numero di larve che circolano nel sangue e dagli organi interessati, nonché dalla reazione dell'immunità dell'ospite. La toxocarosi è più difficile da riconoscere quando è asintomatica o i suoi sintomi non sono pronunciati. In questo caso, il flusso può essere piuttosto lungo, fino a diversi anni.

Agenti causali

Patogeni toxocariasi - due specie di nematodi parassiti genere Toxocara (Toxocara), che appartiene ad una classe di Ascaris (ascaridae). I rappresentanti della famiglia felina sono gli unici proprietari dei toxocara felini (T. Cati), e cani, volpi e altri canidi sono toxocara canini (T. Canis). Il principale agente causale della malattia nell'uomo è ancora considerato un cane toksokara, quindi è più comune.

Si presume inoltre che la toxocarosi possa causare toxocar del bovino (Toxocara vitulorum), sebbene non vi sia alcuna prova attendibile di ciò. I metodi di diagnosi della toxocariasis, che sono solitamente utilizzati, non consentono di determinare in modo specifico il tipo di parassita, le cui larve hanno causato la malattia.

trasferimento

La trasmissione di Toksokar all'uomo nella maggior parte dei casi avviene attraverso l'ingestione di uova invasive. Un cane toksokar è in grado di produrre circa 200 mila uova al giorno, mentre il cucciolo nelle feci può avere circa 100 mila uova per grammo.

Le uova degli agenti patogeni escono da cani e gatti, ma le feci simili a quelle del cane rendono il parassita toxocar in esse più comune e quindi più pericoloso per l'uomo.

Sia il gatto che il cane toksokar richiedono diverse settimane per la maturazione in condizioni umide e umide all'esterno dell'ospite, prima che le uova diventino infettive. Pertanto, recentemente rilasciato dalle uova degli animali non rappresentano alcun pericolo.

Cuccioli e gattini rappresentano il maggior rischio di infezione da toxocarosi. Si infettano con toxocara dalla madre e contengono uova nelle feci. Negli animali adulti, le larve nel corpo di solito incapsulano, non maturano nei vermi adulti.

La principale via di infezione. Molti oggetti e superfici possono essere contaminati da uova infettanti toxocar. Anche le mosche che si nutrono di feci sono in grado di diffonderle su altre superfici o alimenti, ma la maggior parte delle infezioni si verificano senza la loro partecipazione. I bambini piccoli spesso mettono in bocca oggetti contaminati o mangiano terra, a rischio di sviluppare toxocariasi. Le persone toccano anche prodotti contaminati, non lavarli e le mani prima di mangiare.

Ulteriore modalità di infezione. Poiché le persone non sono gli unici ospiti casuali di toxocar, c'è un altro modo che si infetterà. La carne di coniglio, pollo o pecora crudi può causare infezioni. Allo stesso tempo, le larve accumulate nella carne, quando rilasciate nell'uomo, hanno la capacità di riattivarsi e ri-migrare nel nuovo ospite, causando la toxocarosi. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla preparazione accurata di frattaglie e fegato per evitare la trasmissione.

Serbatoi per il parassita

Cani, volpi e altri cani sono un serbatoio naturale per Toxocara Canis, ma i cuccioli rappresentano il maggior rischio di diffusione di infezioni agli esseri umani. La malattia nella maggior parte dei cani adulti è caratterizzata dall'incertezza delle larve della seconda fase. Tuttavia, possono essere riattivati ​​in donne in gravidanza e infettare i cuccioli attraverso la barriera placentare. La trasmissione avviene anche attraverso il latte materno durante l'alimentazione. Le madri e i cuccioli infetti di età inferiore a cinque settimane producono molte uova nelle feci. Circa il 50% dei cuccioli e il 20% dei cani adulti sono infetti da toxocara.

I gatti sono un serbatoio per le toxocara di gatto. Come nel caso del cane, le larve chiuse del secondo stadio dei gatti in gravidanza o in allattamento vengono riattivate. Tuttavia, il trasferimento di gattini può verificarsi solo con l'allattamento al seno.

Ciclo di vita

Gatti e cani possono essere infettati da toxocara mangiando uova o trasferendo larve dalla loro madre alla loro prole. La trasmissione può anche verificarsi quando le larve degli ospiti infetti infetti - lombrichi, scarafaggi, roditori, conigli, galline, pecore - sono cadute.

Lo sviluppo ulteriore è simile all'ascaris umano. All'interno dell'intestino, le larve si schiudono nel secondo stadio di sviluppo. Sebbene ci siano dispute sull'aspetto della seconda o terza forma larvale. Entrano nel flusso sanguigno e migrano verso i polmoni, dove tossiscono e deglutiscono. Dopo questo, maturano negli adulti all'interno dell'intestino tenue di un gatto o di un cane. L'accoppiamento e la muratura avvengono lì. Le uova escono con le feci e diventano contagiose solo dopo alcune settimane fuori dall'ospite. Durante questo periodo, lo sviluppo avviene dal primo al secondo (e forse il terzo) stadio delle larve all'interno dell'uovo, cioè la maturazione.

Nella maggior parte dei cani e gatti adulti, l'intero ciclo di vita non si verifica, ma allo stesso tempo, le larve del secondo stadio di sviluppo si incapsulano dopo un periodo di migrazione dal corpo. Le larve attive si trovano solo in cani e gatti in gravidanza o in allattamento. Il ciclo di vita completo di solito si verifica solo all'interno di tali femmine e della loro progenie.

Anche la seconda forma di larve si schiude nell'intestino tenue di un ospite casuale, come un essere umano, dopo aver preso le uova invasive. Poi migrano attraverso organi e tessuti - più spesso ai polmoni, al fegato, agli occhi e al cervello. Poiché le larve non possono maturare nei corpi di ospiti casuali, dopo la loro migrazione rimangono bloccate nei vasi sanguigni e penetrano nei tessuti vicini, dove sono incapsulate.

morfologia

Entrambe le specie producono uova marroni con una superficie irregolare. Le uova di T. Canis hanno dimensioni di 75-90 micron in forma sferica, mentre le uova di T. Mystax hanno un diametro di 65-70 micron e di forma oblunga. Nella seconda fase, le larve si schiudono da queste uova e hanno dimensioni di circa 0,5 mm in lunghezza e 0,02 mm in larghezza. Gli adulti di entrambe le specie hanno un apparato digerente completamente formato e tre labbra attorno all'apertura della bocca.

Il verme adulto T. Canis si trova solo negli organismi di cani e altri canidi (lupi, volpi, ecc.). I maschi hanno una lunghezza di 4-6 cm con una parte posteriore curva. Ciascuno ha due spicole (parti retrattili dell'apparato riproduttivo) e un testicolo tubulare. Le femmine possono raggiungere i 15 cm, contenere una vulva che si estende per un terzo del corpo. Non hanno una parte posteriore curva.

Le femmine adulta di T. Cati sono lunghe circa 10 cm, mentre i maschi sono 6 cm o meno. I vermi adulti vivono solo in organismi felini. Anche il maschio di questa specie, a differenza della femmina, ha una parte posteriore curva.

Forme di toxocariasis

Ci sono 3 forme principali di toxocarosis basate sugli organi interessati e sulla manifestazione dei sintomi in questo caso:

  • Forma viscerale - include malattie associate agli organi principali. Questa è una gamma abbastanza ampia, quindi a volte il danno alla pelle, il sistema nervoso centrale viene effettuato separatamente.
  • Forma nascosta - è l'essenza della precedente, ma i sintomi sono più miti o assenti.
  • Forma oculare - Un effetto patologico colpisce gli occhi e i nervi ottici.

Sintomi nell'uomo

Le risposte fisiologiche alla distribuzione delle larve di toxocar in tutto il corpo dipendono dalla risposta immunitaria dell'ospite e dal carico parassitario. I sintomi possono comparire solo al secondo stadio - quando inizia la migrazione. Nella maggior parte dei casi, la toxocariasi è asintomatica, specialmente negli adulti.

Forma viscerale

Il tipo più comune di malattia è quando una quantità relativamente grande di toxocar entra nel corpo. Spesso influenzano i polmoni, il fegato, il sistema cardiovascolare. I sintomi classici includono:

  • febbre, spesso a 37,5 gradi, ma può essere più alta, brividi (soprattutto se i polmoni sono infetti);
  • debolezza generale, letargia;
  • dolore addominale, vomito, diarrea;
  • sensazione di mal di gola, tosse, mancanza di respiro, fino a bronchite o broncopolmonite;
  • eruzione cutanea sulla pelle;
  • possono anche aumentare l'ingrandimento del fegato, le sensazioni dolorose nell'ipocondrio destro e la milza;
  • linfonodi ingrossati.

Se la malattia è prolungata, può verificarsi anemia (diminuzione dell'emoglobina nel sangue).

Toxocariasis oculare

È molto meno comune della forma viscerale (circa 10 volte). Si presume che la causa sia una mancanza di risposta immunitaria, incapace di impedire l'ingresso di larve negli occhi. In questa forma, un occhio è più spesso colpito. Le larve, entrando nella coroide del bulbo oculare, formano granulomi caratteristici (noduli) nella retina o nella lente. C'è sempre infiammazione dell'organo ottico, e procede in una forma cronica. La cheratite (infiammazione corneale), l'endoftalmite (infiammazione purulenta delle membrane oculari), il distacco della retina, la neurite ottica o la cecità totale possono svilupparsi.

Granulomi (larve di toxocar saccolate) all'interno del bulbo oculare

Forma della pelle

È caratterizzato da una reazione allergica, che può manifestarsi sotto forma di orticaria, eczema. Allo stesso tempo, una persona avverte un forte prurito, arrossamento della pelle, gonfiore. I sintomi possono essere osservati prima in un posto e poi in un altro, che è associato alla migrazione delle larve.

Toxocariasis neurologico

Appare quando gli elminti penetrano in parti del sistema nervoso centrale. Questa è una forma pericolosa di infezione, in quanto può portare a infiammazione del tessuto cerebrale. Produce anche granulomi. I primi sintomi sono mal di testa e crampi.

Altri segni di questa forma della malattia sono cambiamenti nel comportamento e nell'umore di una persona, irritabilità, disturbi della memoria. Potrebbe esserci difficoltà nel provare a leggere qualcosa, a focalizzare l'attenzione. In alcuni casi, ci sono convulsioni e crisi epilettiche. Senza trattamento, gli effetti sono più gravi.

Forma nascosta

Il toksokaroz nascosto è il meno serio, ma ha un corso cronico. Segni e sintomi includono tosse, febbre, dolori addominali, mal di testa, cambiamenti comportamentali e disturbi del sonno. All'esame si riscontrano spesso sibili, epatomegalia (ingrossamento del fegato) e linfoadenopatia (ingrossamento dei linfonodi).

diagnostica

Per diagnosticare una malattia, condurre le seguenti attività:

  1. I sintomi clinici sono valutati - reazione del sistema broncopolmonare, manifestazioni allergiche, ecc.
  2. È obbligatorio eseguire un esame del sangue generale che, in presenza di toxocariasis, possa mostrare un aumento di leucociti, eosinofili, ESR, una diminuzione del contenuto di emoglobina, ma tali dati non sono in grado di indicare la gravità della malattia o confermarne l'attuale presenza, in quanto i risultati possono essere causati da toxocar prima nel corpo.
  3. Se si sospetta una malattia, al fine di identificarla in modo affidabile, viene eseguito un saggio immunoenzimatico (ELISA, anche ELISA) per studiare la reazione di anticorpi specifici. Pertanto, i titoli anticorpali di 1: 1200 - 1: 1400 indicano già infezione con elminti, ma non significano la malattia stessa (poiché i toxocar hanno la capacità di incapsulare e poi morire all'interno della capsula, ma gli anticorpi rimarranno nel sangue ancora per qualche tempo). Un titolo anticorpale di 1: 1400 può indicare una toxocarcosi dell'occhio o un alleviamento dei sintomi della forma viscerale della malattia dopo il trattamento. Il titolo 1: 1800 e sopra indica il decorso nascosto della malattia da toxocarcosi.
  4. In alcuni casi, le reazioni agli anticorpi possono essere false (gravi disturbi nel sistema immunitario). Per diagnosticare in modo più preciso la toxocarosi, la biopsia dei tessuti colpiti aiuta in questa situazione. Così si trovano le larve stesse. Di norma, se il cervello o il fegato sono interessati, questo metodo di diagnosi, tra l'altro, è insostituibile.
  5. Per identificare la toxocariasi oculare, vengono eseguiti esami oftalmologici e il fondo viene valutato.
  6. Inoltre, gli specialisti possono eseguire l'ecografia addominale, la risonanza magnetica e la risonanza magnetica della testa.

Trattamento della toxocariasis

La toxocarosi spesso va via da sola, poiché le larve di toxocar non sono in grado di maturare all'interno del corpo umano. I corticosteroidi sono prescritti nei casi gravi di viscerale o di toxocariasite oculare.

Talvolta i granulomi vengono rimossi chirurgicamente. La coagulazione laser e la criopessia possono essere utilizzate per distruggere granulomi oftalmici.

I farmaci anti-toxocar più usati includono albedanazolo (il più preferito), mebendazolo (Vermox) e medamin. Questi farmaci sono generalmente efficaci nella lotta ai toxocar migratori, ma hanno scarso effetto se i granulomi si formano nei tessuti.
In media, i farmaci vengono presi per 1-3 settimane. Dipende dalla droga stessa, dalla forma e dalla gravità della malattia. Nella maggior parte dei casi, il trattamento ha successo. A volte è ripetuto in diversi corsi ad intervalli di 2-4 mesi. Allo stesso tempo, il successo del trattamento è stimato da una diminuzione degli eosinofili nel sangue, del titolo anticorpale e di una diminuzione dei sintomi clinici o della loro assenza.
Per migliorare le condizioni del paziente e facilitare il processo di guarigione, vengono prescritti vari farmaci sintomatici: antiallergico, antinfiammatorio, stimolante del sistema immunitario, ecc.
In generale, la terapia corretta e prescritta conduce a un risultato positivo. Ma con un'infezione estesa e la mancanza di un trattamento adeguato, la malattia può essere fatale.
E dobbiamo ricordare che solo un medico può prescrivere un corso speciale di trattamento.

epidemiologia

Sebbene gli umani siano ospiti casuali per toxocar, ma la toxocarosi si trova in tutto il mondo. Nella maggior parte dei casi, è osservato nelle persone di età inferiore ai venti anni. La diffusione della malattia, la cosiddetta sieroprevalenza, è più elevata nei paesi in via di sviluppo, ma può anche essere significativa nei paesi economicamente sviluppati.

In Russia, dove le malattie elmintiche sono diffuse, la toxocarosi secondo le statistiche è al sesto posto tra queste. A causa del livello di sviluppo della medicina, il numero di casi della sua diagnosi è in aumento. Secondo la ricerca sanitaria in Russia e Ucraina, il 67-70% dei cani domestici, oltre il 95% dei senzatetto è infetto da toxocarosi [fonte inaffidabile].

Negli Stati Uniti fino al 2007, si pensava che fino al 5% dei bambini si ammalasse in diverse fasi della loro vita. Ma, come si è scoperto dopo, questa cifra è del 14% per la popolazione generale. Circa 10.000 casi clinici sono osservati ogni anno negli Stati Uniti, dove il 10% cade sulla toxocariasis oculare. La perdita permanente della vista si verifica in 700 di questi casi.

I bambini piccoli sono più a rischio perché giocano fuori e spesso mettono in bocca oggetti e sporcizia contaminati. La manutenzione del cane è un altro noto fattore di rischio per l'infezione da toxocaria. Esiste anche una correlazione significativa tra alti tassi di titolo di anticorpi tokocar nel sangue ed epilessia nei bambini.

Nell'uomo sono stati osservati carichi parassitari che raggiungono 300 larve per grammo. Si presume che quando un numero minore di larve entra nel corpo, il sistema immunitario ha una reazione più debole, che consente alle larve di raggiungere gli organi visivi e causare la toxocariasis oculare. Nel 1981, fu avanzata la teoria che questo punto di svolta tra lo sviluppo della toxocariasite oculare e viscerale è tra il numero di 100-200 larve nel corpo. Ma c'è anche un'opinione che questo numero è più individuale e dipende dal proprietario specifico.

Secondo i dati statistici, i bambini di età compresa tra 1 e 4 anni soffrono più spesso di toxocariasis viscerale e di 7-8 anni - con gli occhi. In alcuni paesi, come la Colombia, fino all'81% dei bambini sono infetti da toxocara canina.

Misure preventive

  1. È molto importante eseguire la sverminazione tempestiva degli animali domestici.
  2. Non permettere ai bambini di entrare in contatto con animali sconosciuti.
  3. È necessario isolare le sabbiere e i campi da gioco per bambini dagli animali (teli impermeabili, recinzioni).
  4. Sostituire periodicamente la sabbia nella sandbox.
  5. I proprietari di cani quando camminano per strada ripuliscono gli animali dopo la spazzatura.
  6. Insegnare ai bambini a lavarsi sempre le mani prima di mangiare, dopo la strada, soprattutto se c'è stato contatto con l'animale.
  7. Insegnare regole igieniche generali.
  8. Anche gli adulti non dimenticano di seguire le regole dell'igiene personale.
  9. Un bambino ha bisogno di tagliare le unghie nel tempo in modo che nessuno sporco venga raccolto sotto di loro.
  10. Le persone che sono in contatto con il terreno, impegnate in lavori di terra devono lavorare con i guanti. Lavarsi sempre le mani accuratamente dopo il lavoro.
  11. Verdure e frutta prima del consumo devono essere lavati sotto l'acqua corrente. Ed è meglio versare acqua bollente.
  12. Durante la passeggiata, giocando nei campi da gioco, è consigliabile non dare da mangiare al bambino. Proibire mani sporche in bocca, e c'è qualcosa con tali mani.
  13. La luce solare diretta sul terreno o la sabbiera per bambini è un modo naturale di pulizia. Anche piazzare campi da gioco in un'area illuminata è una misura preventiva.

Oltre a quanto sopra, è molto importante la distribuzione di massa dei metodi di prevenzione per escludere l'infezione da toxocarosi. Pertanto, il compito principale è informare la popolazione, il che porterà indubbiamente a una diminuzione del numero di malattie.

Articoli Simili Su Parassiti

Esame del sangue per i parassiti
Medicina parassitaria per bambini
delagil