Cos'è la toxoplasmosi

È noto che la toxoplasmosi è una malattia infettiva, i cui agenti causali sono parassiti. Ha una lunga lista di sintomi e manifestazioni. La toxoplasmosi è particolarmente pericolosa per una donna e il suo bambino non ancora nato durante la gravidanza. Tutti dovrebbero conoscere tutte le caratteristiche di questa malattia.

Come è la toxoplasmosi

L'agente eziologico della malattia è il parassita Toxoplasma. Si moltiplica nell'intestino degli animali in modi sessuali e asessuati. Nel primo caso, si formano le cisti che, entrando nell'ambiente, trasmettono l'infezione ad altri organismi. La riproduzione sessuale del parassita è possibile solo nell'intestino di gatti domestici e selvatici, sebbene viva in molti uccelli e animali.

Nella maggior parte dei casi, le persone raccolgono l'infezione da animali malati, ma questo non significa che si possa essere infettati. Per conoscere cos'è la toxoplasmosi, per esperienza personale, chi mangia carne cruda o poco cotta. Il pericolo è la cura dei gatti infetti e di altri animali. La toxoplasmosi in donne in gravidanza è pericolosa possibilità di infezione del feto. La vaccinazione contro la malattia non lo è.

Forme della malattia

La toxoplasmosi può essere congenita e acquisita, gli uomini colpisce meno spesso. In caso di una malattia del secondo tipo, ci sono tre forme del corso, che sono descritte in maggior dettaglio nella tabella:

  • il periodo di incubazione è di diverse settimane;
  • la malattia è grave, senza un trattamento tempestivo può portare alla morte;
  • la durata va da una settimana a diversi mesi;
  • il pieno recupero non si verifica, in un adulto ci sono patologie di diversa gravità.
  • questa forma è caratterizzata da aggravamenti persistenti, ma procede quasi senza sintomi;
  • remissione incompleta, breve;
  • esacerbazioni si verificano con infezioni virali respiratorie acute, influenza, assunzione di immunosoppressori, citostatici.
  • completa assenza di sintomi;
  • La toxoplasmosi non può essere rilevata.

Sintomi e segni di toxoplasmosi nell'uomo

Le manifestazioni della malattia dipendono dalla sua forma. Sai già cos'è la toxoplasmosi, quindi dovresti capire che solo i tipi acuti e cronici hanno sintomi. L'infezione varia in vario modo su tutti i tessuti e gli organi, quindi l'elenco dei segni della sua presenza nel corpo dipende da quale di essi è più danneggiato. Separatamente è necessario dire sulla malattia congenita. Se un bambino non muore con esso durante la gravidanza, nasce con deformità fisiche, affetto di tutti i sistemi corporei.

Qual è la toxoplasmosi acuta e quali sono i suoi sintomi:

  1. Durante il periodo di incubazione, una persona può lamentare debolezza, malessere generale, dolore muscolare.
  2. I linfonodi sono ingranditi. Di regola, i colpi appaiono sul collo, sul collo, a volte sotto le ascelle, all'inguine. Hanno fatto male, ma non molto. Nella taglia non superano un centimetro e mezzo.
  3. Spesso compaiono sintomi di meningoencefalite o encefalite.
  4. Il corpo appare brevemente eruzione cutanea, macchie.
  5. Se il tessuto muscolare è interessato, allora è possibile lo sviluppo della miosite, la miocardite.
  6. Sono probabili un ingrossamento del fegato e della milza.
  7. Disturbi dell'apparato muscolo-scheletrico e visione.
  8. La testa sta roteando e dolorante.

Sintomi di toxoplasmosi cronica:

  1. La temperatura sale al subfebrile (sopra i 37 gradi) e dura per diversi mesi di seguito. Brividi possibili
  2. Una persona si sente debole e impotente anche al mattino. Indebolisce la memoria, sviluppa l'apatia Di conseguenza, il paziente diventa nervoso e irritabile.
  3. C'è un mal di testa sordo.
  4. Dolori muscolari e articolari, che impedisce il movimento.
  5. I linfonodi sono ingrossati, il fegato e la milza diventano anche più grandi.
  6. Se l'infezione è penetrata negli organi del tratto digerente, allora lo stomaco fa male, l'appetito cade.
  7. Con la sconfitta delle cadute di pressione del cuore, nel petto c'è un dolore sordo.
  8. La miopia e la corioretinite focale si sviluppano.
  9. Nelle donne si verifica annessite. Con questa infiammazione dei genitali, si sviluppa la sterilità.

Come hai notato, l'elenco dei sintomi è così ampio che la toxoplasmosi è difficile da identificare e non essere confusa con un'altra malattia. Per questo motivo, alcune persone non vanno da un dottore per un lungo periodo o addirittura seguono le tattiche di trattamento sbagliate. Ci sono un certo numero di segni, la cui totalità può indicare che hai preso la toxoplasmosi nei gatti:

  • spesso la temperatura sale sopra la norma, brividi;
  • ti senti debole e letargico quasi tutto il tempo;
  • i linfonodi si fecero più pronunciati sul collo e sul collo;
  • il tuo fegato e la milza cominciarono a disturbarti;
  • senti dolore alle articolazioni, ai muscoli;
  • vedi peggio.

Come fare un test per la toxoplasmosi

La malattia non può essere diagnosticata solo dopo aver intervistato il paziente. È indispensabile condurre un'analisi di laboratorio. Attualmente ci sono diversi metodi. Potrebbe essere richiesto di donare il sangue per la toxoplasmosi, l'urina. In alcuni casi, per l'analisi eseguire il campionamento del liquido amniotico o la biopsia. Metodi di materiale di ricerca di laboratorio:

  1. Sierologica. Viene eseguito un saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA) da una vena per determinare se ci sono anticorpi contro la toxoplasmosi nel corpo umano. Prendi una trascrizione con indicatori negativi o positivi.
  2. Parasite. Nei tessuti raccolti per l'analisi, viene rilevata la presenza di agenti patogeni di Toxoplasma. Di regola, fanno la diagnostica per la reazione a catena della polimerasi (CRP).
  3. Hardware. Viene eseguito solo con una complicazione.

ELISA e HRC sono i metodi diagnostici più affidabili. Il primo è volto alla ricerca di anticorpi nel sangue IgG e IgM. Più precisamente, si scopre il loro rapporto. Gli anticorpi del gruppo IgM compaiono nel corpo nella fase iniziale della malattia e scompaiono dopo un mese o due. Le IgG raggiungono la massima concentrazione entro questo tempo. Successivamente, gli anticorpi IgM vengono trasformati e la persona sviluppa l'immunità alla toxoplasmosi. Io urino al CRP per confermare i risultati dell'ELISA, per chiarire per quanto tempo è iniziata la malattia o sviluppato l'immunità.

Come trattare la toxoplasmosi negli esseri umani

La terapia non è obbligatoria solo per i portatori della malattia. La forma acuta richiede un trattamento immediato. La necessità di toxoplasmosi cronica è determinata tenendo conto della gravità dei sintomi e degli organi interessati. Le donne incinte nell'identificare la malattia devono necessariamente imparare come curare la toxoplasmosi nell'uomo. Per determinare il piano di trattamento, prendere in considerazione la forma della malattia, i sintomi, la gravità della lesione e le complicanze.

Farmaci prescritti nel trattamento della toxoplasmosi:

  1. Antibiotici macrolidi (Rovamycin), farmaci con pirimetamina (Fansidar), sulfonamidi (Biseptol).
  2. Immunotropes (Licopid, Cycloferon).
  3. Ormoni naturali del timo e sostituti sintetici (Taktivin, Timalin, Timogen).

Qual è la toxoplasmosi pericolosa durante la gravidanza

La malattia deve essere temuta da tutte le donne che stanno pianificando di diventare madri. Le donne incinte non dovrebbero solo scoprire cos'è la toxoplasmosi, ma anche superare i test per la sua presenza. Puoi combattere la malattia solo se il secondo trimestre di gravidanza è già iniziato. Se viene rilevata una forma grave di toxoplasmosi, si consiglia un aborto. Se l'infezione penetra nel feto, cosa che accade nel 15% dei casi, il bambino può non essere nato affatto o essere nato con gravi conseguenze: idrocefalo, corioretinite, epatosplenomegalia, trombocitopenia, microftalmia.

Video: come è la toxoplasmosi nei bambini? Dr. Komarovsky

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

toxoplasmosi

Come mai da allora
E tutto succede nella vita,
Si avvicina silenziosamente,
Quando non te lo aspetti affatto.
I. Irtenev

La toxoplasmosi è una malattia il cui agente patogeno non appartiene a virus o batteri. È causato da Toxoplasma - una "bestia" diffusa in natura, rappresentativa del tipo di protozoi.
La consapevolezza del pubblico di chi è il più semplice è, di regola, esaurito dalle informazioni ottenute nella scuola secondaria. Una ciglia-scarpa innocua e divertente è semplice, le ciglia si muovono bene e non causano altro che simpatia (specialmente se non devi spiegare all'insegnante cosa c'è dentro di lei).
Il toxoplasma, al microscopio, è anche piuttosto carino, ricorda, tuttavia, non una scarpa, ma una fetta d'arancia, ma è qui che finiscono tutti i confronti positivi. In latino, si chiama Toxoplasma gondii - in onore di un roditore che vive in Tunisia, o in Algeria, un roditore di Gondi, in cui il Toxoplasma fu scoperto per la prima volta nel 1908.
Da quel momento, è stato possibile conoscere quasi tutto sul Toxoplasma: come si moltiplica, come si trasmette l'infezione, come si sviluppa la malattia. Sintomi noti, metodi di trattamento e prevenzione. Ma i pazienti con toxoplasmosi non diventano meno - forse perché pochissimi hanno informazioni. Entriamo insieme nel ristretto circolo degli iniziati.

Il toxoplasma può moltiplicarsi in due modi: sessuale e asessuale. In entrambi i casi, vengono formate diverse forme intermedie e ogni forma ha il proprio nome. Perfino terribilmente dispiaciuti per pronunciare questi nomi - si ha l'impressione che essi (questi nomi) siano stati appositamente inventati per spaccare gli studenti di medicina, che diventano grigi e si deprimono al solo pensiero che l'esame di microbiologia allungherà un biglietto con la parola "toxoplasmosi" ".
Non credere - vedi di persona. Solo due citazioni dal libro di testo di microbiologia:
"parte dei parassiti penetra nelle cellule epiteliali dell'intestino, dove il processo di schizogony avviene con la formazione di 4-30 merozoiti e dopo diversi cicli di riproduzione si formano microgametociti e macrogametociti, a seguito dei quali si forma l'oocisti".
"All'interno delle oocisti, ci sono due sporocisti con quattro sporozoiti: nel processo di divisione multipla, sorgono i merozoiti".
E nel libro di testo scrivono di trofozoiti, tachizoiti e bradizoiti.
Bene, come? Penso che i commenti siano superflui - questo è il più semplice!
Perché è ancora importante sapere che esistono due modi di allevamento?
Il fatto è che, moltiplicando sessualmente nell'intestino, il Toxoplasma forma cisti che sono molto resistenti ai fattori ambientali. Lasciando l'intestino, rimangono vitali per lungo tempo, non hanno paura dell'essiccazione, delle basse e alte temperature e, di conseguenza, sono una fonte di infezione per altri organismi. Se la riproduzione è asessuata, la malattia si verifica, ma la "vittima" non è praticamente contagiosa per gli altri (le cisti stabili non si formano).
Molti animali sono malati di toxoplasmosi - sia selvatici che domestici (cani, gatti, conigli, scimmie, maiali, topi, roditori, polli, piccioni, ecc. - solo circa 300 specie di mammiferi e 60 specie di uccelli). Anche l'uomo è malato. Ma. La riproduzione sessuale del toxoplasma si verifica solo nell'intestino di gatti e altri membri della famiglia di gatti.
Questo è molto importante proprio perché, essendosi ammalati con la toxoplasmosi, né un uomo, né un cane, né un pollo, né una cavia diventeranno contagiosi. In breve, la toxoplasmosi è il problema individuale di un particolare individuo. Questo individuo non può letteralmente mangiare (cioè cannibalismo, la carne è la fonte dell'infezione), ma altrimenti puoi baciare, abbracciare, mangiare da un piatto, fare sesso con lui (questo individuo) La toxoplasmosi è praticamente zero. Non vale la pena, forse, trasfondere il sangue da esso e trapiantare gli organi - anche se in questo caso è molto problematico "prendere" la malattia.
E solo un gatto - carino, soffice, tenero e affascinante - è una potenziale fonte e principale distributore di infezioni. E se il bambino gioca nella sandbox scelta dai gatti, la toxoplasmosi per lui (il bambino) è garantita quasi al 100%. E se il tuo animale domestico miagola, a volte, lascia le pareti dell'appartamento, se almeno occasionalmente mangia carne cruda - ha la toxoplasmosi con il maggior grado possibile di probabilità.
Informazioni per la riflessione: in 15-20 giorni di malattia, un gatto rilascia nell'ambiente esterno circa 2 miliardi di cisti, che mantengono il loro contagio fino a due anni!
È possibile ottenere la toxoplasmosi mangiando carne, ad esempio, un coniglio infetto, un agnello, un maiale, ecc. La carne, ovviamente, deve essere cruda, poiché il minimo trattamento termico uccide il toxoplasma. La gente non mangia spesso carne cruda, ma leccare la lingua della cotoletta di carne macinata è una cosa comune. Di conseguenza, non c'è gatto e non c'era, e la toxoplasmosi è presente.
Un'altra forma di infezione - l'uso di verdure e frutta non lavate - nei giardini e negli orti, come sapete, ci sono molti rappresentanti della gloriosa famiglia di felini.
Fermati immediatamente! Non buttare il gatto fuori di casa! Non c'è bisogno di tirare fuori il bambino dalla sandbox! Non pulire le mele con l'alcol!
Comprendiamo ulteriormente.

Data la facilità dell'infezione (e i gatti e la frutta non lavata, le verdure nella nostra vita abbondano), non incontrare Toxoplasma per tutta la vita è molto difficile, ma non ci sono così tanti pazienti intorno a noi. Così si scopre che, infatti, la toxoplasmosi non è così male come potrebbe sembrare a prima vista.
Il fatto è che il corpo di una persona normale - sia che si tratti di un adulto o di un bambino - può facilmente affrontare il Toxoplasma. Dopo che il parassita entra nel tratto gastrointestinale, si verifica una risposta complessa, ma il risultato è quasi sempre predeterminato - la produzione di anticorpi che neutralizzano il Toxoplasma e la formazione di un'immunità persistente (per il resto della vita).
Un fatto interessante è che anche la primissima infezione, di solito accompagnata da una reazione piuttosto significativa del sistema immunitario, non causa alcun sintomo: la persona si sente completamente sana e, in effetti, lo è.
La conclusione logica è che la toxoplasmosi non è un problema significativo solo con una, ma una condizione obbligatoria - che una persona ha piena immunità. Non sorprende che nei pazienti con, ad esempio, l'AIDS, la toxoplasmosi, con infezione, si sviluppi quasi sempre. Pacificamente Toxoplasma dormiente nel corpo, può essere attivato e causare una grave malattia, contro ogni azione (irraggiamento, l'uso di farmaci deprimere il sistema immunitario) o di malattie (infezione da herpes, infezione da citomegalovirus, mononucleosi infettiva e m. P.), con conseguente riduzione delle immunità.
Vorrei richiamare l'attenzione sul fatto che per la comparsa della toxoplasmosi una diminuzione dell'immunità dovrebbe essere abbastanza consistente. Se un bambino ha regolarmente un moccio, se a un medico non piace l'analisi del sangue, se dopo un altro ORZ sono riusciti a "guadagnare" polmonite, ecc., Questo non è un motivo per essere ucciso, per farsi prendere dal panico e parlare con un gatto solo in guanti e maschere antigas.
Di nuovo, se a una persona è stata diagnosticata la toxoplasmosi, non solo il Toxoplasma oi suoi anticorpi, ma i sintomi specifici della malattia, dovresti sempre fare degli sforzi per trovare il fattore causale che ha causato una diminuzione così pronunciata della difesa immunitaria del corpo. Non sorprende che la toxoplasmosi rilevata sia una base seria e indispensabile per un esame approfondito, in particolare per l'infezione da HIV (il virus dell'immunodeficienza umana è l'agente causale dell'AIDS).
Se abbiamo menzionato i sintomi della malattia, notiamo che non sono specifici (tranne che per i danni agli occhi). Cioè, non esiste un segno clinico definito che ti permetta di diagnosticare con toxoplasmosi con certezza. Il toxoplasma con la circolazione sanguigna si diffonde dall'intestino ai linfonodi e agli organi interni, colpisce il sistema nervoso - è chiaro che i sintomi possono essere molto diversi.
Molto spesso, i sintomi sono limitati a un piccolo aumento dei linfonodi (solitamente cervicali). Ci possono essere febbre, fegato e milza ingrossati, faringite. Nei casi più gravi, l'infiammazione dei polmoni, colpito il cervello (encefalite), il rivestimento interno del cuore (endocardite), eventualmente specifico organo lesione della visione - infiammazione della retina e della coroide (corioretinite toxoplasmosi) e (o) infiammazione della uvea (uveite toxoplasmosi ).
Con una significativa diminuzione dell'immunità, le manifestazioni della malattia sono estremamente gravi - il danno cerebrale molto grave (encefalite necrotizzante) che si sviluppa più spesso, l'endocardite e la polmonite non sono infrequenti.

Riassumiamo i risultati preliminari.
La toxoplasmosi è una malattia diffusa nell'uomo e negli animali. A sostegno di ciò, citeremo il fatto che fino al 70% della popolazione potrebbe essere infetto da Toxoplasma e il 50% è quasi la norma. Con questo 99,99. La percentuale di quelli infetti non ha mai sperimentato, non ha esperienza e quasi mai sperimenta niente di male a questo riguardo.

Ora la cosa più importante.
Il pericolo reale, veramente reale, molto probabile e molto (!) Serio di toxoplasmosi è quando una donna che non è stata precedentemente in contatto con toxoplasma si infetta durante la gravidanza. Questo pericolo non si applica alla gravidanza, ma al feto. Il toxoplasma è in grado di penetrare la placenta e causare la malattia in un feto. La gravità del danno al feto è strettamente correlata alla durata della gravidanza: più giovane è il feto, più grave è la malattia, che si chiama toxoplasmosi congenita. La gravità della malattia (specialmente durante l'infezione nei primi tre mesi di gravidanza) è così grande che si verifica la morte del feto. Ma più spesso un bambino nasce con danni molto gravi al sistema nervoso (specialmente al cervello), agli occhi, al fegato, alla milza.
Essenziale è il fatto che la permeabilità della placenta per Toxoplasma cambia - (la permeabilità) è il più alto, più lunga è la gravidanza. Quindi, se infetto nei primi tre mesi di gravidanza, la probabilità che la placenta "non registri" e il toxoplasma colpiscano il feto, è circa del 15%. Nel secondo trimestre, il rischio aumenta al 25%, nel terzo - quasi il 70%.
La toxoplasmosi congenita ha forme diverse, a volte le sue manifestazioni dopo la nascita di un bambino sono assenti (più precisamente, non vengono rilevate), e un'ulteriore compromissione visiva e ritardo mentale (spesso molto pronunciato) pongono tristi punti di diagnosi su i.
Se durante la gravidanza a una donna viene diagnosticata un'infezione da Toxoplasma, allora, ovviamente, viene effettuato un trattamento di emergenza. Ma la toxoplasmosi congenita è molto tragica nelle sue conseguenze. E, purtroppo, qualsiasi trattamento riduce solo la probabilità di danni estremamente gravi al feto (circa due volte), ma non garantisce affatto che tutto andrà bene. Ci sono poche possibilità di dare alla luce una persona a tutti gli effetti - un bambino avrà braccia e gambe, ma non c'è quasi nessuna speranza di un cervello intatto e di occhi normali.
L'unica consolazione è il fatto che la toxoplasmosi del feto può verificarsi solo una volta (solo durante una gravidanza). Tutti i bambini successivi saranno già protetti in modo affidabile dagli anticorpi risultanti.
Non è sorprendente che la toxoplasmosi in donne in gravidanza, data la completa inutilità di trattamento di un bambino non ancora nato, sia considerata come un'indicazione diretta per il suo aborto (gravidanza), naturalmente, con il consenso della stessa donna incinta.
La natura stessa si prende attivamente cura di non permettere la nascita, con l'infezione precoce quasi sempre si verifica un aborto spontaneo. Ma con la minaccia di un crollo, i medici ora possono salvare quasi ogni gravidanza, e da qui è molto importante che durante il trattamento venga effettuato un esame adeguato.
Il sondaggio è generalmente un argomento separato, perché il numero di stress e minacce di insuccesso causato dall'interpretazione errata dei risultati è sorprendentemente ampio.
Ma in realtà, tutto non è così difficile.
Sono stati sviluppati molti metodi per la diagnosi di toxoplasmosi, ma il saggio di immunoassorbimento legato all'enzima (ELISA) è considerato il più affidabile. L'essenza di questo metodo è la determinazione di anticorpi specifici contro il toxoplasma, mentre non solo fornisce la risposta alla domanda - sono (anticorpi) o no, ma il loro numero (anticorpi) è determinato.
Per comprendere correttamente i risultati dell'ELISA, è necessario possedere conoscenze non particolarmente complesse nel campo della fisiologia. Il fatto è che subito dopo l'infezione, il corpo inizia a produrre anticorpi specifici (immunoglobuline), che sono chiamati IgM (sono anche chiamati anticorpi precoci). Vengono memorizzati (e rilevati) nel sangue per un massimo di un anno, ma spesso anche meno, e quindi scompaiono in modo che non vengano più visualizzati. Seguendo le IgM nel sangue compaiono le IgG, che persistono per tutta la vita umana successiva.
È facile capire che:

se viene rilevato IgM, la persona è stata recentemente infettata;

se viene rilevata l'IgG e l'IgM è assente, allora è una domanda che la persona ha già sviluppato l'immunità al Toxoplasma, poiché l'infezione si è verificata in passato;

sono possibili interpretazioni più complicate. Ad esempio, si trovano IgG e una piccola quantità di IgM. In questo caso, lo studio viene ripetuto dopo 2 settimane - se la quantità di IgG è aumentata, significa che la produzione attiva di immunità continua, se rimane allo stesso livello - significa che la malattia è già nel passato (solo nel passato non troppo lontano).

L'interpretazione dei risultati ELISA nei neonati ha le sue specifiche, ma, a sua volta, ci consente di rispondere alla domanda sulla presenza o l'assenza di toxoplasmosi congenita.
Teoricamente, in una società civile, la gravidanza è un fenomeno programmato. E il test per la toxoplasmosi "prima" è molto desiderabile e molto consigliabile. Perché l'intensità delle misure preventive dipende molto dalla relazione con il toxoplasma con l'organismo della futura madre.
Se viene rilevata una IgG, è un motivo per respirare con sollievo, perché durante la gravidanza il feto sarà protetto in modo affidabile. Se l'IgM è un'infezione "fresca", è necessario attendere con il concepimento. Se gli anticorpi non vengono rilevati - fai attenzione, afferri saldamente le misure per prevenire l'infezione e osservali rigorosamente.
Sfortunatamente, nel nostro spazio geografico, la pianificazione della gravidanza è l'eccezione piuttosto che la regola. Ma conoscere e comprendere il significato dei risultati dell'indagine sopra descritta non fa male anche durante una gravidanza che ha già avuto luogo. Solo ora, quando viene rilevata l'IgM, non è necessario aspettare, ma prendere decisioni molto responsabili e spesso molto spiacevoli.
Le misure preventive che abbiamo citato sono generalmente ovvie e seguono logicamente dai metodi di infezione già descritti. Allo stesso tempo, il loro elenco potrebbe rivelarsi lontano dal superfluo (che, in generale, è vero per qualsiasi infezione):

escludere la carne termicamente non cotta dal cibo;

non provare carne cruda macinata;

non risparmiando sapone e tempo per lavarsi le mani dopo aver lavorato con la carne, dopo aver lavorato in un giardino di campo;

lavare con cura verdure, frutta, erbe;

esaminare e, se necessario, trattare, e ancora più facile - rimuovere il gatto dalla casa.

Si tratta, per così dire, di misure preventive individuali che consentono a una donna che non ha l'immunità di proteggere il feto durante la gravidanza. Allo stesso tempo, anche altre azioni globali sono rilevanti, allo scopo di ridurre la diffusione del Toxoplasma in natura. Queste azioni sono strettamente correlate ai gatti. Questi ultimi sono divisi in casa e in strada. Gli animali vengono trattati ed esaminati, quelli di strada vengono catturati e, nonostante le proteste degli amanti degli animali, stanno cercando (ovviamente senza successo) di eliminarli come classe.
In relazione al Murka domestico - è utile escludere dalla dieta della carne cruda, è auspicabile (obbligatorio) disinfettare regolarmente il suo bagno di sabbia.
Poiché l'eliminazione definitiva dei gatti senzatetto è improbabile, è una buona idea prestare attenzione alle sabbiere per bambini. Teoricamente, le autorità sanitarie sono obbligate a indagare regolarmente e disinfettare la sabbia, ma è più corretto non affidarsi a una zia in camice bianco, ma organizzare sacchi di sabbia da coprire con un involucro di plastica o scudi di legno (se i bambini appaiono e i gatti non sono presenti, la copertura può essere rimossa).
Qualche parola sul trattamento. Alcuni farmaci (antibiotici, sulfonamidi, ecc.) Hanno un'attività pronunciata contro il toxoplasma. Il numero di farmaci non è particolarmente grande, ma la scelta, tuttavia, è. Sia per gli uomini che per gli animali, sono stati sviluppati regimi terapeutici appropriati, che di solito durano a lungo: vengono utilizzati diversi corsi e determinate combinazioni di farmaci.
L'efficacia del trattamento è elevata solo nella toxoplasmosi acuta, ma lascia molto a desiderare (a dir poco) con infezione cronica, immunodeficienza concomitante, infezione intrauterina.
Da qui l'urgente necessità di pensare più spesso alle azioni preventive. Perché la toxoplasmosi congenita, che è terribile nelle sue conseguenze, è sorprendentemente facile da prevenire, e non è necessario farlo affatto - voler ricevere informazioni e seguire le regole elementari dell'igiene personale.

Toxoplasmosi - trattamento nell'uomo

La toxoplasmosi ora ha circa il 75% della popolazione di persone e scorre piuttosto difficile, anche se a volte può verificarsi in modo latente per un tempo molto lungo, distruggendo miliardi di cellule in una persona. Toxoplasmosi: il trattamento nell'uomo è un argomento importante per chi ha animali domestici a casa, vale a dire i gatti.

Le conseguenze della toxoplasmosi per le donne incinte

Questa malattia merita una descrizione dettagliata, non solo perché è molto comune nei gatti (asintomatica e di solito va via senza trattamento), ma anche a causa del pericolo che pone ai bambini non ancora nati.

Se una donna incinta viene infettata da toxoplasmosi per la prima volta, porta alla nascita prematura, al cervello grave, agli occhi o ad altri organi nel feto o alla nascita di un bambino morto. È stato stabilito che negli Stati Uniti, ogni 1000 nascite, tra 2 e 6 bambini sono infetti da toxoplasmosi.

Caratteristiche della toxoplasmosi

Quindi, considera le caratteristiche generali di questa malattia. I microrganismi più semplici di Toxoplasma infettano quasi tutti i tipi di mammiferi e uccelli nel mondo. Il tasso di infezione varia dal 20 all'80 percento di tutti gli animali domestici, a seconda della posizione geografica dei loro animali domestici.

Negli Stati Uniti, fino all'80 per cento della popolazione è infetto da toxoplasmosi. Tuttavia, nonostante l'ampia diffusione di questo microrganismo, un numero molto piccolo di individui infetti si ammala effettivamente con la toxoplasmosi.

Chi ha la toxoplasmosi?

Le persone con toxoplasmosi di solito hanno un sistema immunitario debole a seguito di terapia farmacologica o come risultato di un intervento chirurgico o di un trapianto di organi, chemioterapia per cancro o radioterapia.

Le persone con malattie da immunodeficienza, in particolare l'AIDS, sono anche suscettibili alla toxoplasmosi.

Perché i gatti

I gatti sono unici nel senso che sono il rifugio principale per l'agente eziologico della toxoplasmosi, poiché radica meglio nei loro corpi rispetto a qualsiasi altro animale.

Sintomi di toxoplasmosi

I sintomi della toxoplasmosi comprendono diarrea con muco e sangue, febbre, epatite (infiammazione del fegato) o polmonite (difficoltà a respirare).

Di solito, la malattia si risolve da sola, producendo una forte immunità nel corpo che non consente che l'infezione si sviluppi in esso in futuro. Ma, di regola, l'infezione da toxoplasmosi sia nell'uomo che nel gatto è asintomatica.

Un grave pericolo di questa malattia è per il corpo durante la gravidanza, infezione della quale con la toxoplasmosi si verifica in questo modo: entro 1 o 3 settimane dopo l'infezione con toxoplasmosi, il gatto inizia a secernere oocisti in forma di uova.

Uno o due giorni dopo essere stati in feci o terreno caldo, le oocisti maturano e sono pronte a infettare altri individui. Un gatto è portatore di oocisti solo durante un periodo che di solito dura fino a due settimane, quando il suo corpo sviluppa l'immunità per questa infezione.

(Tuttavia, se c'è un disturbo nel sistema immunitario a causa della terapia soppressiva con farmaci come il cortisone, può verificarsi una recidiva di toxoplasmosi).

Se il corpo di una persona incinta non ha immunità contro questa malattia, può essere infettato da toxoplasmosi attraverso le uova. Pertanto, l'infezione entra nel feto e causa gravi disturbi nel suo sviluppo.

Modi di infezione

I metodi di infezione da toxoplasmosi nell'uomo comprendono:

  • Una piccola quantità di feci di un gatto con oocisti entra accidentalmente nel corpo umano.
  • Si sta lavorando su un appezzamento di terreno su cui un gatto infetto defeca per un anno e l'infezione penetra nel corpo umano attraverso le mani sporche.
  • La carne infettata o insufficientemente lavorata viene consumata.

Questo è il modo più comune in cui l'agente patogeno entra nel corpo di persone o gatti. Ma ricorda che se rifiuti di dare da mangiare a un gatto con carne cruda per prevenire la toxoplasmosi, non lo salverà dall'essere infetto da questa malattia a causa del consumo di carne cruda di un topo o di un uccello!

Quindi, i modi per diffondere la malattia sono molto ampi.

Ad esempio, mentre pulisci la toilette di un gatto, fai lavori di sterro in giardino, o pulisci un vassoio con la sabbia, puoi inavvertitamente toccarti la bocca alla bocca o alla fine del lavoro, senza lavarti le mani, prendere la frutta e mangiarla.

Ora rispondi alle domande: il tuo gatto cammina dopo lo sgabello sul tavolo della cucina, sulla tavola di cottura o sul tuo cuscino? Stai tagliando le verdure per l'insalata sulla stessa tavola in cui viene tagliata la carne?

È abbastanza ovvio perché così tante persone si infettano con l'agente eziologico di questa malattia.

Questa informazione non dovrebbe in alcun modo spaventarti. Se hai tra i 20 ei 39 anni e sei stato infettato da toxoplasmosi e, quindi, sei immune da esso, non hai motivo di preoccuparti. Una donna non infetterà il suo bambino non ancora nato con la toxoplasmosi, anche se è di nuovo infetta durante la gravidanza. Se necessario, è possibile superare un test sierologico per la presenza di immunità alla toxoplasmosi.

Inoltre, un'analisi simile può essere fatta in relazione al tuo gatto. Se il gatto è immune, non sarà un distributore di oocisti e quindi il rischio di contrarre la toxoplasmosi è ridotto.

Nel caso in cui né tu né il tuo animale domestico avete immunità alla toxoplasmosi al momento della gravidanza della donna, usare estrema cautela per i prossimi nove mesi. Non dare da mangiare alla carne cruda del gatto.

Se si consuma carne, tagliala su una tavola separata, in modo da non infettare i prodotti consumati crudi, ad esempio, per la preparazione dell'insalata. Lavarsi accuratamente le mani dopo aver maneggiato carne, carezzare i gatti, lavori in giardino, ecc.

Se non sai se un gatto ha l'immunità da toxoplasmosi, indossa sempre i guanti quando pulisci la lettiera, è meglio che una donna incinta non lo faccia. Non seppellire o gettare il contenuto del vassoio nel terreno. Per disinfettare la toilette con sciacquone con acqua bollente. Sbarazzati di mosche e scarafaggi, poiché sono portatori di oocisti dalle feci di gatto al cibo.

Trattamento umano

Se sei stato infettato da toxoplasmosi, allora avrai i seguenti segni: una temperatura di 37,0 - 37,2, una milza ingrossata, eosinofilia nel sangue e un'infiammazione dei linfonodi. Gli occhi saranno influenzati dall'infiammazione (corioretinite) con coinvolgimento della retina nel processo.

I muscoli si indeboliranno e la debolezza muscolare aumenterà. Nei casi più gravi, il sistema nervoso ne risentirà - a volte la toxoplasmosi causa convulsioni e meningoencefalite cerebrale. Una persona può perdere la vista a causa dell'atrofia dei nervi ottici e diventare sorda (sordità neurogena).

Prova di infezione con Toxoplasmosi può essere trovata in CT e / o calcoli RM nel cervello.

Se un bambino ha la toxoplasmosi intrauterina, allora avrà sintomi di paralisi cerebrale, così come danni agli occhi, sordità.

Sono condotti studi diagnostici sul sangue venoso per la determinazione degli anticorpi contro il patogeno e, come per le indagini, la presenza di un gatto in casa rende in effetti inutili vari test, poiché tali sintomi sono solitamente dati solo dalla toxoplasmosi.

Il trattamento nell'uomo viene effettuato secondo lo schema: rovamycina, acido folico, sulfonamidi (sulfadisina, sulfadimidina, co-trimoxazolo). E inoltre pirimetamina antiparassitaria farmaco. Immunomodulatori obbligatori.

Prevenzione della toxoplasmosi

La prevenzione dell'infezione da gatto con la toxoplasmosi (supponendo che non sia stata infettata prima) richiede un'azione di compromesso. La carne cruda, ad esempio, è molto più utile della carne lavorata, ma la prevenzione della toxoplasmosi richiede il consumo di solo cibo trasformato.

Inoltre, l'animale non deve essere autorizzato a cacciare topi e uccelli, e dovrebbe anche essere vietato avvicinarsi alle feci di altri gatti. Probabilmente l'unico modo possibile per rispettare queste restrizioni è di mantenere il gatto costantemente a casa, il che non è del tutto benefico per la sua salute.

Certamente, tu decidi come comportarti con un animale domestico, ma seguendo misure di sicurezza ragionevoli, ti metti a minor rischio di infezione. Ricorda che la toxoplasmosi è una malattia grave che può lasciare un difetto neurologico persistente, specialmente se stai pianificando una gravidanza adesso.

Toxoplasmosi nell'uomo

La toxoplasmosi è un nemico nascosto che può causare il maggior danno al corpo di una donna incinta e al suo feto. L'uomo mostra la toxoplasmosi nell'uomo in modi diversi. Spesso la diagnostica è possibile solo da laboratorio. L'agente patogeno è estremamente stabile nell'ambiente. Pertanto, l'infezione è possibile quasi ovunque. Tuttavia, in una speciale categoria di rischio sono quelle persone che amano i gatti.

C'è un'antica credenza secondo cui le donne incinte non possono giocare con i gatti e prenderli tra le loro braccia. Presumibilmente, allora il bambino avrà molti nemici. Si scopre che questo segno è nato non da zero.

Per vostra informazione

Bambini, giardinieri e giardinieri, abitanti del villaggio, cacciatori, lavoratori agricoli, amanti della carne non arrostiti e tutti quelli che vivono a casa con i gatti corrono il rischio di essere infettati da toxoplasmosi.

Cause della toxoplasmosi

I gatti tollerano la toxoplasmosi. Questa malattia causa Toxoplasma - protozoi condizionatamente patogeni che si depositano nelle cellule del corpo umano. Inoltre, l'agente causale può "arrampicarsi" in qualsiasi cellula e infettare qualsiasi organo, ad eccezione dei globuli rossi (cellule del sangue). Cause di toxoplasmosi - infezione del corpo con questi protozoi.

Come infettare la toxoplasmosi

Considera la questione di come la toxoplasmosi sia infetta. Con le feci, i protozoi o le loro cisti vengono rilasciati nell'ambiente esterno (più spesso nel terreno). Da lì, arrivano agli ospiti intermedi - animali che mangiano erba (mucche, pecore, capre).

La toxoplasmosi è diffusa in tutto il mondo, ma il più delle volte si ammalano nell'Europa occidentale (in Francia, Italia, Portogallo, Spagna, Norvegia, paesi scandinavi, Belgio).

Il fatto è che è in questi paesi che il consumo di prodotti a base di carne con sangue è molto diffuso. I cuochi sono cotti, carne di maiale, manzo e agnello. Di conseguenza, i buongustai sono spesso infetti da toxoplasmosi.

Come è la toxoplasmosi

La toxoplasmosi soffre di centinaia di specie animali. Ma il principale vettore di questa infezione per l'uomo è un gatto. Lei mangia roditori, carogne, carne cruda e quindi si infetta. In un gatto, Toxoplasma può vivere per mesi o addirittura una vita. Se rimane incinta nella fase acuta, anche i gattini nati malati saranno infettati, eventualmente morendo per disidratazione.

E ora per ulteriori informazioni su come viene trasmessa la toxoplasmosi. Come l'infezione entra nel corpo umano? Molte persone amano baciare i loro gatti nel naso, anche se sono appena tornati dalla strada. Ma l'animale domestico potrebbe catturare e mangiare un topo infetto.

Se permetti al tuo gatto di leccarti in faccia, allora sii preparato al fatto che può anche infettarti con la toxoplasmosi.

Puoi prendere la toxoplasmosi

Posso avere la toxoplasmosi senza un gatto? Un'infezione può essere causata da persone che sono abituate a mordersi le unghie, che non seguono le regole di igiene e non si toccano le mani dopo aver lavorato con la terra.

Ma la cosa più pericolosa è che la toxoplasmosi viene trasmessa da una donna incinta a suo figlio. In questo caso, il bambino nascerà con anomalie congenite, che sicuramente influenzeranno la sua salute.

Infezione con toxoplasmosi fetale durante la gravidanza

Possibile infezione intrauterina con toxoplasmosi. Il modo più semplice di passare dalla madre al bambino attraverso la placenta con il flusso sanguigno. Ma vale la pena notare che solo la donna che per primo ha incontrato la toxoplasmosi durante la gravidanza può trasmettere l'infezione al bambino.

Cioè, se l'infezione durante la gravidanza si verifica prima del concepimento di un bambino, non succederà nulla di terribile. Se la futura mamma si ammalava nelle prime fasi (nel primo trimestre), il rischio di trasmissione è molto basso.

La maggiore probabilità di infezione del feto nell'utero si verifica se l'infezione viene rilevata nel 2-3 ° trimestre. E se la toxoplasmosi nelle donne incinte si verifica in periodi tardivi, quando la placenta e la circolazione generale tra madre e feto si sono già formati, sfortunatamente, lo sviluppo della patologia non può essere evitato. Cioè, il bambino può ammalarsi subito dopo il parto.

Malattia di toxoplasmosi: come manifestarsi

La toxoplasmosi si sviluppa molto lentamente. Come si verifica la toxoplasmosi in questo momento? Assolutamente niente Le più semplici cellule immunitarie elude, quindi quando entrano nel corpo umano, nessuno le cattura. L'infezione si deposita nel corpo e, se il sistema immunitario non viene indebolito, il toxoplasma non causa particolari seccature. È molto difficile calcolare per quanto tempo durerà il periodo di incubazione, poiché una persona di solito non può dire quando è stato infettato.

Nelle persone con una buona immunità, la malattia toxoplasmosi procede di nascosto. Molti pazienti non sospettano nemmeno di aver avuto la toxoplasmosi e di scoprirlo per caso. I medici rilevano la malattia solo mediante dosaggio immunoenzimatico.

Segni e sintomi di toxoplasmosi nell'uomo

Un quadro clinico vivido emerge solo in persone con problemi di salute, ad esempio dopo gravi infezioni virali, con malattie croniche, elmintiasi e infezione da HIV. In questo caso, compaiono segni di toxplasmosi.

I linfonodi cervicali, ascellari (sotto le ascelle) e cubiti (gomito) aumentano, la temperatura subfebrillare dura a lungo, i cambiamenti si verificano nei polmoni (piccola polmonite focale), la cui causa non può essere stabilita da nessuno.

Inoltre, compaiono sintomi cardiaci di toxoplasmosi, questo è lo sviluppo di miocardite con focolai di necrosi, infiammazione nei reni e segni di epatite. Tutti questi sintomi della toxoplasmosi negli esseri umani sono rilevati simultaneamente.

Allo stadio manifesto della toxoplasmosi, il fegato, la milza, i linfonodi sono ingranditi. Appaiono cambiamenti nel miocardio e nei polmoni. A volte ci sono ittero e segni di epatite colestatica, quando una persona inizia a prudere, non capendo perché questo accade. Colpo arriva immediatamente a tutti gli organi.

Ma in caso di toxoplasmosi, la retina dell'occhio viene colpita molto raramente, la vista si deteriora.

Tuttavia, i protozoi possono causare danni al cervello: accumula il liquido in eccesso, si formano grandi cisti, si verifica una calcificazione rapida.

Nelle persone con un sistema immunitario gravemente indebolito, la toxoplasmosi può causare gravi complicazioni (perdita della vista, insufficienza renale ed epatica), fino al fallimento di alcuni organi e persino alla morte.

Come si sviluppa la toxoplasmosi congenita? Immediatamente dopo la nascita, la temperatura corporea del bambino aumenta, compare un rash cutaneo, il sistema nervoso centrale, il fegato ne è affetto e si possono sviluppare epatite e colestasi (deficit di escrezione della bile). Anche la retina degli occhi è danneggiata (viene diagnosticata la retinopatia), il cervello, il cuore (si sviluppa la miocardite).

Diagnosi di toxoplasmosi

Per determinare l'agente patogeno nel corpo può solo dalla presenza di anticorpi nel sangue. È impossibile vedere il Toxoplasma in modo diverso, poiché si nascondono all'interno di altre cellule. Il più semplice può essere trovato nei linfonodi, fegato, milza, cervello, muscoli. Cioè, è impossibile prendere materiale per analisi senza intervento chirurgico. Pertanto, quando la meningoencefalite, quando viene eseguita la puntura lombare, è sicuro di esaminare il liquido cerebrospinale per Toxoplasma.

Come trattare la toxoplasmosi? Prima di trattare la toxoplasmosi, è necessario consultare un medico di malattie infettive. Al paziente vengono prescritti farmaci antibatterici (macrolidi o sulfa) e terapia immunocorrettiva.

Trattamento della toxoplasmosi nell'uomo

Trattamento della toxoplasmosi per lungo tempo - 2 corsi con correzione immunitaria obbligatoria. Il primo corso dura 10 giorni, quindi una pausa per 10 giorni e viene trattato di nuovo per 10 giorni (in casi difficili, 21 giorni).

Toxoplasmosi oculare grave Qui è necessario effettuare analisi speciali per non confondere toxoplasmosis con tubercolosi. Il trattamento viene effettuato sotto la supervisione di un phthisiatrician. Per i danni agli occhi e al cervello, la toxoplasmosi viene curata solo in ospedale. È necessario essere in ospedale non meno di un mese. Dopo il trattamento della toxoplasmosi nell'uomo, sono necessari test di laboratorio ripetuti.

Qual è la prognosi per un bambino nato con toxoplasmosi congenita? Questa non è una frase per il bambino. I neonatologi sono impegnati nel trattamento. È vero, il bambino può rimanere una grave patologia. Molto spesso, i bambini con toxoplasmosi congenita sviluppano epilessia. L'infezione può anche influenzare le capacità mentali.

Prevenzione della toxoplasmosi

Possibile prevenzione non specifica della toxoplasmosi. Escludere i prodotti semilavorati, acquistare carne macinata e carne solo nei negozi controllati, seguire le regole di igiene, se un gatto vive in casa, è necessario lavare regolarmente il vassoio e utilizzare stucchi speciali. La lettiera per gatti incinta non può essere lavata.

Le donne che pianificano una gravidanza dovrebbero essere testate per la toxoplasmosi prima del concepimento. Se il risultato risulta negativo (ovvero, la donna non ha mai incontrato il Toxoplasma), deve essere sottoposta a test ogni 3 mesi durante la gravidanza.

Se una donna incinta ha animali domestici, dovrebbero anche essere esaminati. Se il gatto è malato, allora, purtroppo, dovrà liberarsene.

Se non vuoi che il tuo cane sia malato, non dargli carne cruda, non lasciar andare la strada, non permettere di cacciare topi e uccelli.

Inoltre, le donne incinte non dovrebbero essere in contatto con animali domestici di altre persone, e ancora di più in nessun caso possono accarezzare gatti randagi.

Toxoplasmosi che è malata

La toxoplasmosi è una malattia congenita o acquisita di natura parassitaria che colpisce il sistema nervoso, gli organi del sistema reticoloendoteliale, l'apparato visivo, il muscolo scheletrico e il miocardio.

Fino ad oggi, questa invasione parassitaria non perde la sua rilevanza e ogni anno, secondo l'OMS, decine di migliaia di persone ne vengono infettate. La registrazione estremamente frequente della malattia è associata al fatto che il patogeno della toxoplasmosi è distribuito quasi ovunque, e ogni anno il rischio di infezione aumenta dello 0,5-1%.

Nel caso in cui una piccola quantità di agente patogeno entri nel corpo di una persona sana, non rappresenta un grande pericolo, poiché è coperta da un guscio denso e si trasforma in una cisti. Secondo stime di esperti, circa mezzo miliardo di persone in tutto il mondo hanno anticorpi contro l'agente eziologico di questa malattia.

Molto spesso, la toxoplasmosi viene diagnosticata in regioni con un clima caldo e questo disturbo è caratteristico di alcuni gruppi professionali (spesso vengono infettati da persone che lavorano con carne cruda). Va anche notato che l'infezione delle donne è 2-3 volte superiore a quella degli uomini.

Sfortunatamente, a causa della mancanza della registrazione obbligatoria e delle difficoltà diagnostiche, è molto difficile giudicare il livello reale di prevalenza dell'infezione, poiché si verifica quasi ovunque sotto forma di malattie sporadiche e parassiti asintomatici.

Cause della toxoplasmosi

L'agente eziologico della malattia è il Toxoplasma (Toxoplasma gondi) appartenente al tipo dei protozoi (Protozoi), la classe delle controversie, l'ordine dei coccidi. Fu scoperto per la prima volta in Africa nel 1908 in cellule mononucleate di milza e nel fegato di un roditore nordamericano di gondi. Sotto la lente del microscopio, il Toxoplasma sembra una luna crescente o una fetta d'arancia (toxon in greco significa "arco").

Questo parassita unicellulare ha un ciclo di sviluppo piuttosto complicato. Il suo principale proprietario sono i gatti. È nel loro corpo che il patogeno si trasforma in un individuo maturo. L'infezione di un gatto si verifica quando si mangia carne cruda di animali infetti, piccioni o roditori. Arrivando all'intestino dell'animale, il Toxoplasma inizia a moltiplicarsi e risaltare insieme alle feci nell'ambiente.

La persona viene infettata dal contatto con le feci feline ed è considerata l'ospite intermedio del parassita. Penetrando nel corpo umano, il Toxoplasma può circolare liberamente nel sangue, infiltrarsi nei linfonodi regionali, depositarsi nel cervello, negli occhi e nei muscoli, distruggere le cellule e formare cavità (cisti e pseudocisti). Tuttavia, dopo la morte del parassita, nel corpo umano possono formarsi calcinati (toxoplasmi morti imbevuti di sali di calcio).

In natura, ci sono diversi ceppi dell'agente patogeno. Il ceppo RH è caratterizzato da elevata virulenza e porta molto rapidamente alla morte di animali da laboratorio, e i ceppi avirulent, di regola, non causano alcuna manifestazione clinica della malattia.

Il toxoplasma è poco resistente a vari fattori esterni. Il parassita muore rapidamente sotto l'influenza di alta temperatura e reagenti chimici.

Fonti di infezione

1. I gatti domestici e randagi sono considerati le principali fonti di infezione, poiché il pieno sviluppo del parassita (tessuto e intestino) si verifica nel corpo di questi animali. Le feci feline possono persistere per un tempo molto lungo nell'ambiente esterno, ponendo un potenziale pericolo per altri animali e per l'uomo, ma più spesso l'infezione può verificarsi quando si pulisce il bagno del gatto.

2. Sabbia o terra. Molto spesso, il Toxoplasma entra nel corpo umano attraverso sabbia o terra contaminata (nel giardino, nel giardino, nel parco o nel parco giochi dotato di una sabbiera).

3. Carne e uova. Alcuni animali da fattoria e uccelli sono considerati ospiti intermedi del parassita. Va notato che non sono una fonte diretta di infezione, dal momento che il toxoplasma non forma una cisti nei loro corpi, ma, allo stesso tempo, l'agente patogeno può essere trovato nella carne (più spesso nell'agnello e nel maiale), così come nelle uova di uccello. In questo caso, l'infezione si verifica a causa di un trattamento termico insufficiente dei cibi sopra elencati.

4. Verdure e frutta non lavate. Se il cibo è contaminato da terreni infetti, il rischio di infezione è semplicemente enorme (dalle fonti letterarie è noto che un gatto in 2-3 settimane può rilasciare nell'ambiente esterno circa 2 miliardi di cisti che rimangono infettive fino a due anni).

5. Trasmissione dell'infezione dalla madre al feto. Questa via di trasmissione della toxoplasmosi è la più pericolosa. Tipicamente, questa infezione si verifica quando il parassita entra nel corpo di una donna precedentemente non infetta e quindi, attraverso la placenta, nel feto. In questo caso, le conseguenze per il nascituro possono essere le più catastrofiche e, pertanto, la toxoplasmosi durante la gravidanza è spesso un'indicazione per la sua interruzione artificiale.

Nota: Una persona infetta da toxoplasmosi non è pericolosa per gli altri, cioè, l'infezione diretta da persona a persona non si verifica in nessun contatto. Tuttavia, la trasfusione di sangue da un donatore infetto a un ricevente o un trapianto di organi rappresenta un certo pericolo, ma anche in questo caso, secondo gli esperti, il rischio di infezione è trascurabile.

Vie di trasmissione:

  • Orale, o alimentare (attraverso la bocca);
  • Percutanea (molto raro percorso di trasmissione);
  • transplacentare;
  • Gemotrasfuzionny.

Sintomi di toxoplasmosi

Nella fase acuta, la malattia colpisce quasi tutti i sistemi e gli organi del corpo. I pazienti si lamentano di debolezza, sonnolenza, brividi e febbre. Si nota l'ingiallimento della sclera e della pelle, si ingrandiscono la milza e il fegato e appare un'eruzione abbondante. Spesso, compare tono muscolare ridotto e strabismo.

Se il processo infiammatorio si sviluppa gradualmente, c'è un quadro clinico meno pronunciato. Allo stesso tempo, si osservano cambiamenti sulla parte dell'apparato visivo (annebbiamento della lente), e anche l'idropisia cerebrale si sviluppa passo dopo passo.

Per la forma cronica della malattia è caratterizzata da cambiamenti irreversibili nel sistema nervoso centrale (sviluppo mentale e completa cecità). Spesso, con il coinvolgimento nel processo patologico del sistema nervoso centrale, i pazienti sperimentano labilità emotiva, irritabilità e persino convulsioni neurasteniche. Nelle donne, il ciclo mestruale è disturbato, negli uomini si può sviluppare una disfunzione erettile o completa impotenza.

Forme di toxoplasmosi e caratteristiche del loro corso

Malattie acute

A seconda della sindrome clinica nella pratica medica, ci sono forme ghiandolari (linfogangliali), tifo (esantematiche), viscerali, meningoencefalitiche (cerebrali) e oculari della malattia.

Ipertrofia dei linfonodi (rimangono indolori), mal di testa, febbre, interruzione del sistema nervoso autonomo, danni al fegato, milza e tratto biliare sono caratteristici della forma ghiandolare (linfoclavione).

La forma tifoide (esante) è caratterizzata da un esordio acuto con febbre, brividi, mal di testa, dolori muscolari e articolari. Per 4-7 giorni dall'esordio della malattia sul corpo appare abbondante eruzione maculo-papulare. Si diffonde in tutto il corpo, ad eccezione della zona plantare e delle palme. I linfonodi, il fegato e la milza sono ingranditi, gli organi visivi e il sistema nervoso centrale sono interessati. Questa forma di toxoplasmosi è molto difficile e spesso fatale.

La forma viscerale deriva dalla generalizzazione dei parassiti per via ematogena e dal danno di vari organi da parte loro. In questo caso, i pazienti possono essere diagnosticati con polmonite interstiziale, epatite, miocardite e altri gravi danni cardiaci.

La forma cerebrospinale è caratterizzata da segni di meningoencefalite acuta e i sintomi dipendono dalla prevalenza di infiammazione nel cervello. In questo caso, anche la temperatura aumenta e talvolta c'è un rash caratteristico, oltre a sintomi meningei e grave intossicazione.

I pazienti possono sviluppare paralisi, paresi, psicosi, perdita dell'udito e della vista e la morte è possibile.

Nella forma oculare acuta della toxoplasmosi, le lesioni dell'apparato visivo si manifestano come iridociclite, coreoreetinite, retinite essudativa o sierosa e opacità vitreali.

Segni di intossicazione cronica sono caratteristici di questa forma della malattia. Esiste una lesione dei sistemi reticoloendoteliale, nervoso e cardiovascolare, dell'apparato muscolo-scheletrico, dell'apparato digerente e degli organi visivi.

Nota: durante l'esacerbazione del processo patologico c'è una parassitemia a breve termine (presenza dell'agente patogeno nel sangue periferico).

Questa forma può essere caratterizzata da varie manifestazioni cliniche e dalla gravità del corso. La malattia si verifica in entrambe le forme acute e croniche con esacerbazioni e remissioni. Allo stesso tempo, vari organi interni, organi visivi e uditivi e il sistema nervoso centrale sono coinvolti nel processo infiammatorio.

Questa forma è una conseguenza dell'infezione intrauterina del feto. Nel caso in cui la trasmissione transplacentare del patogeno da madre a figlio si verifica nel primo trimestre di gravidanza, spesso il feto muore. Se rimane in vita, di solito ha gravi lesioni al SNC, come idrocefalo, acrania, anencefalia, microcefalia, ecc.

In una successiva infezione intrauterina, i segni di idrocefalo, meningoencefalite e coreoreetinite vengono diagnosticati nel neonato.

L'infezione nell'ultimo trimestre di gravidanza porta alla nascita di un bambino con i sintomi di un'infezione generalizzata e danni a molti organi interni.

Toxoplasmosi, gravidanza e allattamento

Nel caso in cui l'infezione della donna incinta si sia verificata più di 6 mesi prima dell'inizio della gravidanza, l'infezione non viene trasmessa al bambino. Con un periodo di tempo minore c'è il rischio di infezione del feto, anche se, secondo gli esperti, è insignificante.

È possibile parlare di infezione intrauterina con toxoplasmosi quando il patogeno stesso oi suoi anticorpi vengono rilevati nel sangue di una donna incinta, così come quando vengono rilevati parassiti negli organi interni della madre e del liquido amniotico. Se si sospetta un'infezione primaria da Toxoplasmosi, è necessaria la consulenza di uno specialista in malattie infettive, seguita da un'analisi ripetuta dopo 2-3 settimane.

Solo quando la diagnosi è confermata, può essere effettuato un trattamento specifico, riducendo il rischio di un'infezione congenita. Tuttavia, questo tipo di terapia non esclude completamente le conseguenze negative e, quindi, il più delle volte, i medici raccomandano l'aborto.

Se la toxoplasmosi viene rilevata nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, alla donna viene prescritta una terapia etiotropica e il liquido amniotico viene studiato contemporaneamente.

Nota: È caratteristico che un bambino con toxoplasma congenito nasca alla stessa donna solo una volta, e tutte le sue successive gravidanze procedano normalmente e finiscono con la nascita di un bambino sano.

Se, durante il periodo dell'allattamento al seno, la madre che allatta non identifica forme attive di toxoplasmosi, l'infezione attraverso il latte materno è praticamente impossibile. Tuttavia, se ci sono erosioni o crepe sanguinanti sui capezzoli nella fase acuta (attiva) della malattia, in cui l'agente patogeno si trova nel sangue periferico, il bambino può essere infettato. In tutte le altre situazioni, quando nel sangue materno vengono rilevati solo i segni di una precedente malattia, puoi allattare senza timore.

Toxoplasmosi in infezione da HIV

Molto spesso, la toxoplasmosi si sviluppa sullo sfondo di un'immunità indebolita, e quindi può essere trovata in pazienti con infezione da HIV e in terapia immunosoppressiva. Tipicamente, questa predisposizione è associata all'attivazione di un'infezione latente. Secondo le statistiche, nel 95% dei casi la forma cerebrospinale della toxoplasmosi viene rilevata in pazienti con infezione da HIV.

I sintomi della toxoplasmosi acuta in presenza di immunodeficienza umana sono principalmente dovuti al danno al SNC. La maggior parte dei pazienti soffre di cervello e si possono osservare i segni clinici focali e cerebrali della malattia. Nel 75% dei pazienti si notano disturbi mentali nel 33% delle crisi epilettiche e nel 10-72% dei casi, febbre e mal di testa.

L'agente patogeno, penetrando nel cervello, provoca la necrosi del tessuto cerebrale e provoca anche lo sviluppo di tali patologie secondarie come emorragia, edema o vasculite. Spesso, la malattia è caratterizzata da un inizio graduale, quando i sintomi aumentano nel corso di diverse settimane. Tuttavia, ci sono casi in cui la toxoplasmosi inizia in modo acuto, con improvvisa confusione, cefalea locale e sviluppo fulminante di sintomi focali (perdita di campi visivi, emiparesi, emiplegia, crisi epilettiche parziali). In questo caso, il tronco cerebrale, l'ipofisi, i nuclei basali e il confine tra la sostanza bianca e la corteccia sono più spesso interessati.

Diagnosi di toxoplasmosi

Quando si effettua una diagnosi, prima di tutto, si scopre la natura del flusso del processo infettivo (portatore o malattia).

A causa dell'enorme varietà di forme cliniche della malattia, la sua diagnosi differenziale è molto più complicata. Pertanto, nel caso di un quadro clinico poco chiaro, al paziente deve essere prescritto uno studio per la presenza dell'agente patogeno nel corpo.

A tale scopo, nella pratica di laboratorio viene utilizzato un metodo sierologico di ricerca, basato sull'applicazione della reazione di legare un complimento con la colorazione speciale di Sabin-Feldman. Quando si ottiene un risultato negativo, la toxoplasmosi è esclusa e quando si ottiene un risultato positivo, la diagnosi può essere confermata solo se vi sono sintomi clinici.

Tuttavia, quando si effettua una diagnosi, è possibile utilizzare un test intradermico che utilizza toxoplasmina, una reazione di emoagglutinazione indiretta, un metodo di immunofluorescenza e una reazione di danno ai leucociti neutrofila.

La conferma assoluta della diagnosi è lo studio parassitologico in vivo e post mortem. Comporta l'isolamento dell'agente causale della toxoplasmosi da vari fluidi biologici del corpo.

Nella differenziazione del processo di malattia acuta e cronica, vengono determinate le classi di immunoglobuline (anticorpi della classe IgM).

Trattamento della toxoplasmosi

La toxoplasmosi è un'infezione parassitaria che non ha sempre bisogno di cure. Sfortunatamente, non è possibile distruggere completamente l'agente patogeno, quindi una piccola quantità del parassita e degli anticorpi a esso rimangono nel corpo umano fino alla fine della sua vita.

Tuttavia, nella pratica clinica, c'erano casi isolati in cui i pazienti erano completamente guariti dalla malattia. Tuttavia, questo è accaduto solo quando è stata prescritta una terapia adeguata nei primissimi giorni dopo l'infezione.

Dopo che è trascorso un tempo molto breve da quando il patogeno è entrato nell'organismo ospite, il Toxoplasma forma cisti altamente resistenti, anche ai farmaci. Ecco perché, quando gli anticorpi del parassita si trovano nel corpo umano in assenza di segni clinici di malattia, il trattamento della toxoplasmosi di solito non viene effettuato. Le eccezioni sono donne in gravidanza, neonati e persone con immunodeficienza.

La terapia farmacologica nella forma acuta della malattia comporta l'uso di farmaci antibatterici e prodotti farmaceutici di origine chimica (chemioterapia). Va notato che il loro uso riduce l'immunità del paziente, che spesso porta a esacerbare la malattia. Questo è il motivo per cui il trattamento della toxoplasmosi non dovrebbe essere diretto alla completa distruzione del parassita, ma a prevenire lo sviluppo di un decorso grave, accompagnato da danni agli organi interni. Di norma, è prescritto per un quadro clinico pronunciato della malattia, danni al sistema nervoso centrale, polmoni, cuore e altri organi vitali.

Va sottolineato che il trattamento della toxoplasmosi è un processo complesso e lungo, condotto in diversi corsi con l'uso di agenti etiotropici e antibiotici.

I pazienti con la forma cronica di toxoplasmosi in fase acuta ricevono un ciclo di chemioterapia di una settimana e la desensibilizzazione viene eseguita anche in parallelo con l'uso di corticosteroidi e antistaminici. Alla fine, si raccomanda un ciclo di terapia immunomodulatoria, che contribuisce al miglioramento della risposta immunitaria del corpo.

Per ogni paziente, il trattamento della toxoplasmosi viene assegnato individualmente e dura fino a quando tutte le manifestazioni cliniche della malattia, peggiorando la qualità della vita umana, vengono eliminate.

Prevenzione della toxoplasmosi

La prevenzione delle malattie è la stretta osservanza delle regole di igiene personale e pubblica. Le donne incinte non sono raccomandate al contatto con i gatti, ma anche, se possibile, non dovrebbero permettere agli animali nelle sabbiere e in altri luoghi in cui i bambini giocano. È categoricamente inaccettabile assaggiare carne macinata cruda e mangiare carne termicamente cruda, oltre a bere uova crude e latte.

Articoli Simili Su Parassiti

Cosa succede se il bambino ha dei vermi?
Perché ci sono vermi dal sushi?
Sintomi e trattamento della tricomoniasi negli uomini