Toxoplasma gondii: cos'è? Infezione da Toxoplasma gondii, sintomi e trattamento della toxoplasmosi nell'uomo

Una malattia infettiva causata dal microrganismo Toxoplasma gondii (gondii) è chiamata toxoplasmosi. La malattia ha una forma cronica o acuta, dal momento che il parassita unicellulare vive a lungo nel corpo umano. La prevalenza della toxoplasmosi è elevata, perché le persone di qualsiasi fascia di età sono infette.

Cos'è il toxoplasma

Il toxoplasma gondii (gondii) colpisce umani e mammiferi. Il toxoplasma è un parassita unicellulare del tipo di protozoi. I proprietari finali sono rappresentanti della famiglia di gatti. Molte persone hanno paura di toccare i gatti a causa del pericolo di infezione, ma solo le feci di gatto possono contenere Toxoplasma. La toxoplasmosi può essere trasmessa attraverso carne cruda, animali colpiti o dopo trasfusione di sangue da una persona infetta a una persona sana. Talvolta il toxoplasma viene trasmesso intrauterino dalla madre al feto. La principale via di infezione è orale.

Struttura del toxoplasma

La forma del microrganismo assomiglia a una mezzaluna e può raggiungere i 12 micron. Una punta appuntita ha un conoide - un dispositivo mediante il quale un microorganismo viene risucchiato sui tessuti dell'ospite. Il toxoplasma non ha organelli che contribuiscano al suo movimento, ma non ne ha bisogno. Il parassita è avvitato nella gabbia come un cavatappi, poiché ha una planata perfetta. La struttura del toxoplasma è un classico per il più semplice. Invece di uno stomaco, ha un apparato di Golgi, dove vengono processate le proteine ​​assorbite. Il parassita è molto resistente, quindi vive a lungo nel corpo della vittima.

Cisti di toxoplasma

L'agente eziologico della toxoplasmosi si moltiplica dividendo le cellule (longitudinali). Ogni cisti di Toxoplasma si trova in una capsula speciale, che è formata dai resti dei corpi cellulari distrutti. Hanno una forma rotonda e dimensioni fino a 100 micron di diametro. Una singola cisti può contenere fino a 5.000 parassiti. La forma temporanea è resistente alle basse e alte temperature, perfettamente conservata nel terreno. Muore alla temperatura di + 56 gradi. La morfologia del toxoplasma è simile al parassita Encephalitozoon cuniculi.

Il ciclo di vita di Toxoplasma gondii

La fase di vita di un organismo può essere descritta in due fasi: essere in un corpo di gatto (gatto) e uscire nell'ambiente esterno. Il ciclo di vita di Toxoplasma gondii consiste in forme acquisite successivamente. Crescente verifica diversi anni in cui l'agente patogeno passa attraverso quattro fasi: la trofozoita, pseudocisti, poi tessuto cisti e quindi diventa un uovo fecondato (oocisti).

La fase asessuale procede in un ospite intermedio, che può essere un gatto, un uccello, un rettile o un altro animale. Una volta nel corpo, i trofozoiti vengono introdotti nelle cellule del cervello e dei muscoli, dove formano vacuoli, che si trasformano in pseudocisti. Le cisti tissutali possono infettare un gatto attraverso un uccello o un topo catturato. Dopo aver attraversato lo stomaco, i parassiti si infiltrano nell'epitelio dell'intestino tenue, dove crescono. Dopo che le persone adulte si riproducono sessualmente.

Sintomi di toxoplasmosi

Il parassita colpisce uomini e donne di qualsiasi età, ma più spesso i bambini sono malati. I medici secernono una toxoplasmosi congenita o acquisita. Il bambino riceve la prima forma mentre si trova nel grembo di una madre infetta. Malattia acquisita che una persona riceve durante la vita. Dopo 2-3 settimane di ingestione del patogeno nel corpo (periodo di incubazione), la fase acuta appare, si sviluppa molto rapidamente e assomiglia a meningite o encefalite. I principali segni di toxoplasmosi negli esseri umani nella fase cronica della malattia:

  • febbre alta;
  • febbre;
  • infiammazione dell'occhio;
  • appetito disturbato e sonno;
  • perdita di memoria;
  • mancanza di respiro;
  • aumento della pressione intracranica;
  • crescita del fegato (epatosplenomegalia);
  • crescita della milza;
  • crisi vascolari;
  • tachicardia;
  • intorpidimento degli arti;
  • linfonodi ingrossati;
  • eruzione del corpo;
  • debolezza generale;
  • dolori al petto;
  • stanchezza;
  • mal di testa di diversa localizzazione;
  • sviluppo di polmonite, neurotossoplasmosi, meningoencefalite, vasculite, toxodermatosi.

Toxoplasma gondii durante la gravidanza

Tra tutte le infezioni intrauterine, la toxoplasmosi è in primo luogo. Il toxoplasma gondii nelle donne in gravidanza è pericoloso perché porta a varie complicazioni: aborto, natimortalità, comparsa di malformazioni e altri. Il più grande pericolo durante la gravidanza è la fase acuta della malattia. Nella metà delle donne infette si osservano danni al fegato, linfoadenopatia, falsi sintomi meningei, danni al sistema nervoso e ai vasi oculari. Per identificare l'infezione aiuterà l'analisi biochimica e il sangue per la toxoplasmosi.

Norma di toxoplasma nel sangue

Non esiste una cosa come la norma del toxoplasma nel sangue, perché è una malattia parassitaria e non una sostanza prodotta nel corpo. Teoricamente, il parassita non dovrebbe essere affatto nell'uomo, quindi la sua assenza assoluta è considerata normale. Tuttavia, molte persone sono ammalate di toxoplasmosi, senza nemmeno saperlo. Quando il sistema immunitario affronta la malattia, gli anticorpi rimangono nel sangue che forniscono alla persona un'ulteriore protezione contro le infezioni.

Anticorpi di toxoplasma

Le cellule del sistema immunitario, rilevando il patogeno, producono immediatamente anticorpi per eliminare il Toxoplasma. Questi assistenti sono chiamati - immunoglobuline del gruppo IgG. Trovando l'agente patogeno, si legano ad esso, distruggendo la struttura. Se ingerito con Toxoplasma gondii (gondia), gli anticorpi anti toxoplasma si sviluppano dopo l'infezione il terzo giorno e persistono per il resto della loro vita. Per questo motivo, le persone che hanno mai subito la toxoplasmosi non si infettano una seconda volta.

Toxoplasma IgM

Nella prima settimana di infezione, gli anticorpi della classe IgM appaiono, raggiungendo un picco a 2-3 settimane dopo l'infezione. Scompaiono in 2-3 mesi. Se il toxoplasma IgM è negativo nelle analisi, consente di escludere lo stadio acuto della malattia. Tuttavia, questo fatto non significa che una persona non abbia la toxoplasmosi cronica. Il tasso di IgM dipende principalmente dal tipo di reagente utilizzato in laboratorio. In media, meno di 0,8 è un risultato negativo e più di 1,1 U / ml è positivo.

Toxoplasma lgG

Se il test IgM ha mostrato un risultato positivo, allora la persona ha la toxoplasmosi. Tuttavia, se un risultato positivo è stato determinato nell'analisi di Toxoplasma lgG, allora questo suggerisce che esiste una forte immunità alle infezioni. Il tasso igg medio è maggiore di 12 (positivo). Un risultato negativo è inferiore a 9,0 U / ml. Cioè, la norma viene presa in considerazione quando viene rilevata l'assenza di anticorpi igg e la presenza di IgM durante la decodifica dell'analisi.

Trattamento di Toxoplasma gondii

Come si è scoperto, la terapia diventa obbligatoria per le persone con alti livelli di anticorpi IgM. Il regime di trattamento della gondia Toxoplasma dipende dalla gravità dei sintomi e dallo stadio della malattia. Se l'infezione è nella fase cronica, allora non può essere curata. In questo caso, il trattamento della toxoplasmosi ha lo scopo di rafforzare il sistema immunitario - attraverso la somministrazione intracutanea di Toxoplasmina. Se le analisi di laboratorio hanno mostrato un aumento del livello di IgM, i medici prescrivono farmaci antibatterici (pirimetacina, sulfadiazina), insieme ad antibiotici (Claritromicina, Spiramicina).

Per il sollievo dei sintomi di anti Toxoplasma gondii (gondii), utilizzato la terapia patogenetica in cui i farmaci antistaminici somministrata ((Erius, Zyrtec), multivitaminico (Centrum, Vitrum), probiotici (Bifiform, Lineks), immunomodulatori e Immunostimolanti (Interferone Likopid). Per trattamento causale utilizzato Biseptol, Fansidar. il corso del trattamento a lungo, ma può essere trattata con successo in più fasi fino alle prove di toxoplasmosi non mostra l'assenza del patogeno.

Analisi del toxoplasma

La presenza di infezione nel sangue è determinata utilizzando una diagnostica moderna come l'analisi del toxoplasma mediante PCR (reazione a catena polimerica) e saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA). La PCR è molto sensibile alla presenza del DNA di Toxoplasma e di molte altre malattie infettive. Esaminare l'urina e il sangue del soggetto. Durante la gravidanza, la PCR è prescritta se la diagnosi è stata effettuata sulla base di ELISA. Quando viene confermato, alle donne incinte viene prescritto di sottoporsi a un test dell'indice di avidità per scoprire lo statuto delle limitazioni per l'infezione.

Prevenzione del toxoplasma

Inizialmente, le misure preventive dovrebbero mirare a limitare il contatto con i gatti. Se il tuo bambino è stato in contatto con un animale felino non familiare, sia lui che lei devono essere controllati per la presenza di toxoplasma per evitare l'infezione. La prevenzione del Toxoplasma comprende il cibo, che comporta il trattamento termico di qualsiasi carne, misure di igiene personale. Se si dispone di un gatto domestico, è necessario rivolgersi a un veterinario per verificare la presenza di un'infezione.

Video: come trattare la toxoplasmosi negli esseri umani

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Lo studio degli anticorpi igg al toxoplasma e la decodifica del risultato

Il toxoplasma gondii è un parassita microscopico che vive all'interno delle cellule, provocando la comparsa di toxoplasmosi. Questa è una malattia abbastanza comune che si sviluppa nel corpo di tutti gli animali a sangue caldo. Il proprietario finale del parassita sono i gatti, che sono infettati mangiando roditori, uccelli e carne infetta. I pazienti sono interessati a decifrare i test degli anticorpi del toxoplasma igg rilevati, cosa significa? Tale analisi viene presa più spesso durante la gravidanza o sospetta infezione da toxoplasmosi.

Infezione e andamento della malattia

Il ciclo di vita di Toxoplasma è limitato durante questo periodo, colpisce la persona. Come risultato della malattia, possono apparire cisti inattive, che si trovano principalmente negli occhi, nel cervello e nei muscoli di una persona.

Quando infetto da toxoplasmosi, dolore nei muscoli, aumentare i linfonodi. Tali sintomi si verificano entro un mese. Nelle persone con una forte immunità, l'infezione da Toxoplasma non si manifesta, l'infezione può essere nel corpo umano per tutta la vita.

In caso di infezione da HIV, dopo chemioterapia, trapianto di un cervello inerte o di organi, dopo l'uso di immunosoppressori, l'immunità umana è ridotta. In questi casi, la toxoplasmosi viene attivata, il quadro clinico è caratteristico della malattia e possono verificarsi complicanze.

La toxoplasmosi può causare un'interruzione del sistema nervoso umano. Provoca mal di testa, febbre, colpisce gli occhi. Il paziente soffre di perdita di coscienza e di coordinazione e può verificarsi infiammazione del cervello.

Toxoplasmosi in donne in gravidanza

Questa malattia è considerata una delle infezioni più pericolose tra TORCH in gravidanza. La malattia durante la gravidanza può comportare malformazioni congenite del neonato. L'abbreviazione TORCH significa la presenza di diversi agenti patogeni, tra questi il ​​Toxoplasma, l'herpes, la rosolia e il citomegalovirus.

Se l'infezione della donna incinta è primaria, la probabilità di complicanze del neonato è fino al 40%. I vizi sono piuttosto pesanti - ritardo mentale, aumento delle dimensioni della milza e del fegato. Ci sono casi noti in medicina in cui la morte del feto si è verificata a causa dell'infezione di una donna incinta. Se infettati nelle ultime fasi della gravidanza, i bambini presentano infezioni agli occhi, problemi di udito.

Il trattamento è prescritto per l'immunità depressa, perché una persona sana non ha sintomi della malattia.

Molte mamme non sanno cosa significhi quando la toxoplasmosi igg è positiva. Prima di trarre conclusioni premature, è necessario capire quale sia la presenza di anticorpi igg rispetto al toxoplasma.

Anticorpi Igg

La presenza di anticorpi igg al toxoplasma è possibile nelle forme acuta e subacuta, latente o cronica della malattia. La produzione di anticorpi (a.) Avviene 3-4 giorni dopo l'infezione, e quindi sono presenti nel sangue umano per tutta la vita.

Se il medico ha sospetti sulla fase attiva della malattia, il paziente viene inviato per una seconda analisi dopo 2-3 settimane. Se l'analisi mostra la crescita di anticorpi nel sangue - questo significa una forma acuta della malattia.

È difficile stabilire l'infezione da toxoplasmosi in un neonato. La presenza di anticorpi igg al toxoplasma nel sangue del bambino può essere il risultato della loro trasmissione dalla madre attraverso la placenta.

Metodi diagnostici

Con il metodo indiretto di ricerca può essere attribuito alla ricerca sierologica. Questa analisi è la più affidabile. La diagnosi si basa sulla rilevazione di anticorpi nel sangue e altri fluidi biologici del paziente. I risultati degli studi sierologici sono interpretati in modi diversi, dovresti prestare attenzione alle versioni più comuni:

  • La presenza di igg anti-toxoplasma nel corpo del paziente indica la presenza di un'infezione da toxoplasma.
  • Il numero di igg rilevato non indica la gravità della toxoplasmosi. Quando si sceglie un metodo di trattamento, questo indicatore non è fondamentale.
  • Un aumento del livello di AT non è un indicatore di fallimento del trattamento. Altri fattori possono anche influenzare un aumento degli anticorpi e la loro presenza nel corpo persiste per tutta la vita.
  • ELISA è il metodo più efficace per la diagnosi di toxoplasmosi.
  • Per ottenere risultati, è possibile esaminare non solo il siero del paziente. Per identificare gli anticorpi, è possibile utilizzare il liquido prelevato dal midollo spinale, il liquido amniotico della donna incinta e il corpo vitreo.

ELISA per la toxoplasmosi

Questo metodo diagnostico è più sensibile alla presenza di toxoplasmosi nel corpo. L'analisi consente di identificare gli anticorpi igm e igg dell'antigene di Toxoplasma. Non solo determina la presenza di anticorpi, ma anche il grado di avidità, che significa la densità della combinazione di anticorpi e l'antiossidante di Toxoplasma.

I principali indicatori nel decifrare l'analisi degli anticorpi igg e igm. Da quali anticorpi specifici sono stati rilevati come risultato del sondaggio, sarà chiaro se il corpo umano è immune alla malattia.

In base ai risultati dell'ELISA, è possibile determinare se l'infezione è primaria o non del tutto. Un aumento degli anticorpi non sarà necessariamente indicativo della gravità della malattia. Alcuni indicatori parlano dell'occorrenza della malattia, altri sull'immunità sviluppata dalla malattia.

Interpretazione dell'analisi ELISA durante la gravidanza

  • In assenza di igg e igm, si può affermare che la persona non ha un microrganismo parassitico e non è mai esistita prima. Le donne incinte dovrebbero essere esaminate regolarmente (una volta ogni 3 mesi).
  • Quando igg to toxoplasma è positivo, e igm negativo nel corpo di una donna, vi è l'immunità alla toxoplasmosi. Se la toxoplasmosi igg è positiva durante la gravidanza, è necessario determinare quando è stata sviluppata l'immunità, prima o dopo l'inizio della gravidanza. Per fare ciò, condurre l'analisi del DNA di Toxoplasma ed è determinato dal grado di avidità. Se il DNA non viene rilevato e il grado di avidità è elevato, questo indica l'acquisizione dell'immunità alla malattia prima della gravidanza. In questo caso, una donna incinta non ha bisogno di ulteriori test e farmaci.
  • Se igg è negativo e igm è positivo, significa che la malattia è nella fase attiva. Durante la gravidanza, questi indicatori sono molto pericolosi, si può verificare un'infezione del feto. Per confermare la diagnosi, vale la pena sottoporsi a un'analisi ripetuta in una settimana e, se i risultati sono positivi, iniziare immediatamente il trattamento.
  • Quando igm e igg to toxoplasmosi sono positivi, si può parlare di un'infezione primaria. L'Igm è presente fino a 2 anni nel corpo dopo aver sofferto di una malattia e anche l'igg per Toxoplasma è positivo. Un'analisi aggiuntiva del DNA del parassita viene data alla donna incinta e viene determinato il igg di avidità.

Decifra l'avidità

Questo indicatore indica la forza degli anticorpi del legamento, che appaiono come risultato della reazione del sistema immunitario all'antigene del parassita. Immediatamente dopo la comparsa di Toxoplasma nel corpo, si verifica la produzione di atomi di grado igm, e igg inizia a essere prodotto successivamente. Nelle fasi iniziali della malattia, a livello di igg non sono strettamente associati all'antigene del parassita, un basso grado di avidità è tipico per questo periodo.

Successivamente, il sistema immunitario inizia a produrre anticorpi igg più forti che legano bene gli antigeni. Ecco perché con un'immunità stabile alla toxoplasmosi, gli anticorpi di classe igg sono positivi e non ci sono anticorpi IgM. Quando igg non è affatto o l'indicatore è molto basso e igm è presente, possiamo parlare di infezione primaria. Il grado di avidità nella toxoplasmosi sono:

  • Basso avido (più o presto 40). Questo stadio è determinato in un paziente con un grado primario di toxoplasmosi. Per la gestazione è necessaria una PCR del sangue aggiuntiva.
  • Transizione (figura da 41 a 59). Tali valori parlano più di un risultato inaffidabile. È meglio condurre ulteriori ricerche.
  • Avidità elevata (60 o più). Tali figure indicano la presenza di immunità alla toxoplasmosi. Il paziente può agire come portatore di toxoplasmosi, con elevata avidità può verificarsi la forma cronica della malattia.

La tempestiva diagnosi di toxoplasmosi ti aiuterà a scegliere rapidamente e correttamente un metodo di trattamento e a valutare i rischi della malattia. È particolarmente importante condurre ricerche durante la pianificazione della gravidanza e quando appare. L'immunità al toxoplasma ha una grande parte della popolazione. Tuttavia, date le complicazioni del feto durante la fase attiva dell'infezione, è necessario condurre ricerche e adottare misure preventive nel tempo.

Le donne che non hanno precedentemente sofferto di toxoplasmosi e che non hanno formato un'immunità alla malattia dovrebbero essere testate ogni trimestre. Questo è necessario per ridurre il rischio di complicazioni durante la gravidanza e per prevenire la comparsa di anomalie fetali.

Diagnosi di laboratorio della toxoplasmosi: rilevanza, metodi e valutazione dei risultati

La toxoplasmosi è una malattia parassitaria. Il suo agente patogeno è il parassita protozoo intracellulare di Toxoplasma gondii. Abbiamo parlato delle informazioni generali sulla toxoplasmosi: il ciclo vitale del toxoplasma, i fattori e le modalità di trasmissione dell'infezione, le manifestazioni cliniche, il trattamento, in modo più dettagliato sul toxoplasma della gondia, il suo ciclo vitale e l'impatto sulla salute umana. Di seguito consideriamo in dettaglio i metodi di diagnosi di questa malattia.

1. Diagnosi di laboratorio

  1. 1 L'emocromo completo non è sufficientemente informativo per la toxoplasmosi, pertanto può essere utilizzato solo in combinazione con altri metodi diagnostici. Si possono osservare i seguenti cambiamenti: diminuzione del numero di leucociti (leucopenia), diminuzione del numero di neutrofili (neutropenia), aumento relativo del numero di linfociti (linfocitosi), aumento del livello di eosinofili (eosinofilia), anemia moderata.
  2. 2 Metodo parassitologico. Egli deve identificare l'agente patogeno nello studio con un microscopio di vari media. Possono essere macchiati strisci di sangue, contenuto di linfonodi, ottenuti da puntura, liquido cerebrospinale, centrifugato, tessuto placentare, nonché preparazioni di materiali cadaverici.
  3. 3 Metodi sierologici: cercando antigeni o anticorpi specifici nel siero del paziente. Sono basati su reazioni immunitarie. Quando gli antigeni (sostanze estranee) dell'agente causale della toxoplasmosi entrano nel corpo umano, cellule speciali del sistema immunitario iniziano a produrre anticorpi in grado di legare specificamente gli antigeni corrispondenti. Quando si valutano i risultati dei metodi diagnostici sierologici, è importante tenere conto del fatto che gli anticorpi anti-parassita nel corpo umano sono prodotti qualche tempo dopo (1-4 settimane). Pertanto, è necessario analizzare i risultati della ricerca in dinamica, almeno due volte. Si tratta di sierologia che viene solitamente indicata come analisi per la toxoplasmosi.

1.1. Complement Binding Reaction (RSK) con Toxoplasma Antigen

Questa reazione consiste di due fasi. Il primo è un'incubazione. Qui mischiano il siero del test, l'antigene e il complemento (complesso proteico). Nella seconda fase (indicatore), si aggiungono alla miscela risultante eritrociti di pecora e siero emolitico contenenti anticorpi ad essi. Quindi, c'è una rilevazione del complemento libero nella miscela originale. Ci sono 2 possibili risultati.

Nel caso della presenza di anticorpi (cioè il sangue viene prelevato da un paziente con toxoplasmosi), si forma un "antigene-anticorpo" immunitario complesso, che fissa il complemento, e non si verifica successiva emolisi (distruzione di globuli rossi). Tale reazione è definita positiva.

Se è stato usato il siero del sangue di una persona sana, il complesso immunitario non si forma, il complemento non è legato e nella seconda fase forma un composto con un complesso costituito da un eritrocito di pecora e un anticorpo anti-eritrocitario. L'emolisi si verifica e questa reazione sarà considerata negativa.

Un risultato positivo dell'RSK viene osservato dalla seconda settimana dopo l'infezione e raggiunge i valori massimi da due a quattro mesi. Dopo due o tre anni, la gravità della risposta immunitaria è ridotta.

1.2. Il metodo di immunofluorescenza indiretta (RNIF)

Questo metodo consiste nel rilevare un antigene in una preparazione di prova. Per fare questo, un siero di coniglio diagnostico contenente anticorpi viene applicato al siero umano. Se è presente un antigene, si forma un complesso immunitario e si lavano gli anticorpi non legati.

Il complesso risultante viene visualizzato usando il siero antiglobulina (a immunoglobuline di coniglio) marcato con fluorocromo. Un tale complesso sarà osservato in uno speciale microscopio a fluorescenza.

Il RNIF sarà positivo entro una settimana dall'esordio della malattia e entro il secondo - quarto mese raggiunge il massimo. Titoli bassi sui risultati di questa reazione possono essere rilevati per diversi anni (da 1 anno a 15 anni).

1.3. RNGA e IFA

Nell'emoagglutinazione indiretta, viene utilizzato un diagnostico antigene eritrocitario per rilevare gli anticorpi nel siero del paziente. Consiste di globuli rossi contenenti antigeni sulla loro superficie. Con una reazione positiva, gli anticorpi interagiscono con gli antigeni, gli eritrociti si attaccano e cadono sul fondo del tubo con sedimento. La reazione negativa si manifesta con la sedimentazione degli eritrociti sotto forma di un pulsante.

ELISA è un metodo per la rilevazione qualitativa e quantitativa di anticorpi o antigeni specifici, uno dei più usati oggi. Esistono diversi tipi di ricerca. Per la diagnosi di toxoplasmosi e la rilevazione di anticorpi (immunoglobuline - IgM, IgG), viene utilizzato ELISA in fase solida. Consiste in quanto segue: in speciali pozzetti di polistirene compresse l'antigene si lega alle pareti. Quando si aggiunge il mezzo di test (di norma, il siero del paziente) contenente specifiche molecole di anticorpi, si forma un complesso.

Successivamente, aggiungere il siero antiglobulina (contro una specifica immunoglobulina umana) etichettato con un enzima e un substrato per questo. Dopo ogni fase, i reagenti non legati vengono lavati. Come conseguenza della reazione positiva, il colore del substrato cambia, che viene rilevato dalla spettrofotometria. Il contenuto quantitativo di anticorpi specifici legati alle molecole antigene è determinato dall'intensità del colore.

1.4. Che cosa indica la presenza di anticorpi IgM e IgG?

Decifrare i risultati delle reazioni sierologiche alla toxoplasmosi richiede l'attenzione sia del medico che del paziente, poiché ci sono un certo numero di sfumature che influenzano la valutazione. Dovrebbe essere chiaro che non è sempre la rilevazione di anticorpi contro Toxoplasma significa la presenza di infezione.

Nel processo di formazione della risposta immunitaria del corpo umano all'introduzione dell'agente causale dell'infezione da parte dei linfociti, inizia la produzione di anticorpi specifici: in primo luogo, queste sono immunoglobuline di classe M e dopo alcuni anticorpi IgG specifici.

La rilevazione di IgM segnala lo stadio acuto della toxoplasmosi. Può essere rilevato nei primi 10-15 giorni di malattia nel siero. Si nota inoltre un aumento del titolo di IgG di 4 volte nei sieri accoppiati con un intervallo di 3-4 settimane.

Quando viene rilevata una IgG, è possibile parlare del periodo latente della toxoplasmosi cronica, il cui trattamento non è richiesto, o della presenza della memoria immunitaria del paziente rispetto alla precedente infezione. Nel caso di esacerbazione della toxoplasmosi cronica, si osserva un aumento del titolo di anticorpi IgG specifici.

Rilevamento di entrambi i segnali di IgG e IgM, di regola, sull'infezione che si è verificata per la prima volta e abbastanza recentemente, poiché gli anticorpi di classe M di solito scompaiono 3 mesi dopo l'insorgenza della malattia. Ma questo periodo è piuttosto individuale e variabile. Quindi, una certa quantità di anticorpi IgM contro Toxoplasma gondii può essere trovata dopo 18 mesi o più.

Particolare attenzione viene prestata all'esecuzione di test per la toxoplasmosi in donne in gravidanza (il più presto possibile) o alle donne che sono in fase di pianificazione della gravidanza. Ciò è dovuto al fatto che la toxoplasmosi è inclusa nel gruppo di infezioni che hanno un grande impatto sulla capacità riproduttiva di una persona, così come la crescita, lo sviluppo e la salute dei futuri bambini.

Il gruppo di tali infezioni è chiamato il complesso TORCH (un'abbreviazione dei nomi latini delle malattie: Toxoplasma, Altri (sifilide, HIV, epatite B e C, varicella, clamidia), rosolia (Rubella), Cytomegalovirus (infezione da citomegalovirus), Herpes (virus dell'herpes). L'infezione per la prima volta o l'esacerbazione delle forme croniche di queste malattie durante la gravidanza può essere piuttosto pericolosa per il feto.

Se in questo gruppo di donne vengono rilevate solo IgG, non vengono prese misure particolari, poiché, come è stato detto in precedenza, questo è un segno di toxoplasmosi precedentemente sperimentata e un incontro con l'agente patogeno. Nel caso di rilevazione di IgG e IgM o solo IgM, è necessario sottoporsi a ulteriori test utilizzando il metodo PCR, che sarà discusso di seguito, o per testare l'avidità degli anticorpi IgG per determinare il periodo di limitazione dell'infezione.

L'avidità si riferisce alla forza di legame caratteristica di un anticorpo con antigeni. Inizialmente, gli anticorpi IgG non sono strettamente legati agli antigeni, cioè hanno una bassa avidità. Nel corso dello sviluppo della risposta del sistema immunitario, i linfociti sintetizzano sempre più avidi anticorpi IgG, che hanno legami più forti con i corrispondenti antigeni.

Quindi, maggiore è l'avidità, maggiore è il periodo di limitazione dell'infezione. Questo test si basa sulla separazione degli anticorpi agendo sui complessi immunitari formati con una soluzione che distrugge le proteine. Dopo questo trattamento, gli anticorpi a bassa avidità perdono il contatto con l'antigene e gli anticorpi ad alto tenore si mantengono. Ciò si riflette nell'indice di avidità - il rapporto della concentrazione di anticorpi IgG rimasti legati alla loro concentrazione prima del trattamento.

Nella Tabella 1 qui sotto, puoi vedere quali sono gli anticorpi IgG e IgM positivi e le loro varie combinazioni. Positivo anti Toxoplasma gondii IgG, IgM sono contrassegnati nella tabella con un vantaggio, negativo - con un segno meno.

1.5. Possibilità di PCR in toxoplasmosi

Usando questa reazione, il DNA del patogeno viene rilevato nel sangue, nel liquido cerebrospinale o nel liquido amniotico nelle donne in gravidanza. La PCR consiste nel prolungare ripetutamente una piccola sezione di DNA con l'aiuto di enzimi in condizioni artificiali. Il risultato è una trama necessaria per lo studio e la conferma visiva della presenza dell'agente patogeno. Il metodo PCR ha dato prova di sé perché ha un gran numero di vantaggi rispetto ad altri metodi, la sua specificità raggiunge il 100%.

1.6. Campione biologico

Durante il test, topi bianchi vengono iniettati per via intraperitoneale con plasma sanguigno o liquido cerebrospinale del test, infettando così l'animale in caso di malattia nel paziente. Dopo 5-6 giorni, il topo viene sezionato per esaminare i materiali di organi e strisci dall'essudato peritoneale (fluido infiammatorio prodotto dal peritoneo).

1.7. Test allergico intradermico con toxoplasmina

Toxoplasmin è una preparazione contenente un complesso di antigeni di toxoplasma ottenuti in laboratorio.

Questo test viene eseguito come segue. Il paziente viene iniettato con 0,1 ml di siringa toxoplasmina nella pelle sulla superficie dell'avambraccio, con il lato del palmo. Nelle persone con sensibilità al toxoplasmina, nel sito di iniezione dell'allergene appare arrossamento e indurimento - infiltrazione. La reazione sarà considerata positiva se, un giorno dopo l'introduzione, il diametro di formazione non è inferiore a 10 mm e non diminuisce dopo due giorni.

Questo test è positivo dalla quarta settimana di malattia e può persistere per diversi anni. Ma questo non significa che il paziente studiato sia malato. La positività del campione può indicare una precedente infezione e indica la necessità di studi clinici e di laboratorio in dinamica. Questo metodo diagnostico è abbastanza specifico.

2. Metodi diagnostici strumentali

La diagnosi clinica di toxoplasmosi è piuttosto difficile a causa della grande varietà di varianti del corso, le forme di manifestazione di questa malattia. È necessario differenziare la toxoplasmosi con molte altre malattie con sintomi simili. Solo in combinazione con altri metodi diagnostici può essere fatta una diagnosi.

I sintomi principali della toxoplasmosi: subfebrillare prolungato (temperatura corporea per lungo tempo entro 37 - 37,5 ° C), sintomi di intossicazione cronica, linfonodi ingrossati, segni di danni al muscolo cardiaco, ingrossamento del fegato, milza, calcificazioni (accumuli di sali di calcio) nel cervello e tessuto muscolare, fuochi di corioretinite (processo infiammatorio nella coroide e retina). Esistono diverse forme di malattia in base alla lesione prevalente di alcuni organi, espressa clinicamente.

I metodi diagnostici strumentali vengono eseguiti secondo le indicazioni, in base ai reclami del paziente, i risultati dei test di laboratorio e le lesioni rivelate di organi e tessuti durante un esame obiettivo. Il loro spettro è abbastanza grande:

  • Esame a raggi X (del cranio e di altri organi colpiti).
  • Imaging a risonanza magnetica computerizzato (cervello).
  • Elettrocardiografia.
  • Studi oftalmologici.
  • Ultrasuoni del fegato, milza.
  • Ultrasuoni del feto nella dinamica.

La diagnosi di toxoplasmosi, così come molte altre malattie che hanno manifestazioni cliniche molto diverse, è difficile. Tuttavia, avendo nell'arsenale un numero sufficientemente ampio di metodi diversi, oltre a conoscere gli aspetti epidemiologici di questa malattia, un medico esperto sarà in grado di fare la diagnosi corretta e prendere la decisione appropriata sul trattamento e su un ulteriore esame medico del paziente.

Toxoplasma gondii igg positivo che significa

Lo studio degli anticorpi igg al toxoplasma e la decodifica del risultato

Il toxoplasma gondii è un parassita microscopico che vive all'interno delle cellule, provocando la comparsa di toxoplasmosi. Questa è una malattia abbastanza comune che si sviluppa nel corpo di tutti gli animali a sangue caldo. Il proprietario finale del parassita sono i gatti, che sono infettati mangiando roditori, uccelli e carne infetta. I pazienti sono interessati a decifrare i test degli anticorpi del toxoplasma igg rilevati, cosa significa? Tale analisi viene presa più spesso durante la gravidanza o sospetta infezione da toxoplasmosi.

Infezione e andamento della malattia

Stai attento

Secondo le statistiche, oltre 1 miliardo di persone sono infette da parassiti. Potresti anche non sospettare di essere diventato una vittima di parassiti.

Determinare la presenza di parassiti nel corpo è facile per un sintomo - un odore sgradevole dalla bocca. Chiedi ai tuoi cari se senti odore dalla bocca al mattino (prima di lavarti i denti). Se sì, allora con una probabilità del 99% sei infetto da parassiti.

L'infezione da parassiti porta a nevrosi, affaticamento, sbalzi d'umore improvvisi e quindi iniziano le malattie più gravi.

Negli uomini, i parassiti causano: prostatite, impotenza, adenoma, cistite, sabbia, calcoli nei reni e nella vescica.

Nelle donne: dolore e infiammazione delle ovaie. Si sviluppano fibroma, fibromi, mastopatia fibrocistica, infiammazione delle ghiandole surrenali, vescica e reni. Così come il cuore e il cancro.

Voglio solo avvertire che non è necessario correre in farmacia e comprare le medicine costosi, che, secondo i farmacisti, corrodono tutti i parassiti. La maggior parte dei farmaci sono estremamente inefficaci, inoltre causano gravi danni al corpo.

Cosa fare? Per cominciare, ti consigliamo di leggere l'articolo dall'istituto principale di parassitologia della Federazione Russa. Questo articolo rivela un metodo con cui puoi pulire il tuo corpo di parassiti in un solo rublo, senza danneggiare il corpo. Leggi l'articolo >>>

Il ciclo di vita di Toxoplasma è limitato durante questo periodo, colpisce la persona. Come risultato della malattia, possono apparire cisti inattive, che si trovano principalmente negli occhi, nel cervello e nei muscoli di una persona.

Quando infetto da toxoplasmosi, dolore nei muscoli, aumentare i linfonodi. Tali sintomi si verificano entro un mese. Nelle persone con una forte immunità, l'infezione da Toxoplasma non si manifesta, l'infezione può essere nel corpo umano per tutta la vita.

In caso di infezione da HIV, dopo chemioterapia, trapianto di un cervello inerte o di organi, dopo l'uso di immunosoppressori, l'immunità umana è ridotta. In questi casi, la toxoplasmosi viene attivata, il quadro clinico è caratteristico della malattia e possono verificarsi complicanze.

La toxoplasmosi può causare un'interruzione del sistema nervoso umano. Provoca mal di testa, febbre, colpisce gli occhi. Il paziente soffre di perdita di coscienza e di coordinazione e può verificarsi infiammazione del cervello.

Toxoplasmosi in donne in gravidanza

Quadro clinico

Cosa dicono i medici sui parassiti

Sono stato impegnato nel rilevamento e nel trattamento dei parassiti per molti anni. Posso dire con sicurezza che quasi tutti sono infetti da parassiti. Solo la maggior parte di essi è estremamente difficile da rilevare. Possono essere ovunque - nel sangue, nell'intestino, nei polmoni, nel cuore, nel cervello. I parassiti ti divorano letteralmente dall'interno, e allo stesso tempo intossicano il corpo. Di conseguenza, ci sono numerosi problemi di salute che riducono la vita di 15-25 anni.

L'errore principale - trascinandolo fuori! Prima inizi a rimuovere i parassiti, meglio è. Se parliamo di droghe, allora tutto è problematico. Oggi c'è solo un complesso antiparassitario veramente efficace, questo è Gelmline. Distrugge e spazza via dal corpo di tutti i parassiti conosciuti - dal cervello e dal cuore al fegato e all'intestino. Nessuno dei farmaci esistenti è più in grado di farlo.

Nell'ambito del Programma Federale, al momento della presentazione di una domanda fino a (incluso), ogni residente della Federazione Russa e della CSI può ordinare la Gelmilina ad un prezzo preferenziale di 1 rublo.

Questa malattia è considerata una delle infezioni più pericolose tra TORCH in gravidanza. La malattia durante la gravidanza può comportare malformazioni congenite del neonato. L'abbreviazione TORCH significa la presenza di diversi agenti patogeni, tra questi il ​​Toxoplasma, l'herpes, la rosolia e il citomegalovirus.

Se l'infezione della donna incinta è primaria, la probabilità di complicanze del neonato è fino al 40%. I vizi sono piuttosto pesanti - ritardo mentale, aumento delle dimensioni della milza e del fegato. Ci sono casi noti in medicina in cui la morte del feto si è verificata a causa dell'infezione di una donna incinta. Se infettati nelle ultime fasi della gravidanza, i bambini presentano infezioni agli occhi, problemi di udito.

Il trattamento è prescritto per l'immunità depressa, perché una persona sana non ha sintomi della malattia.

Molte mamme non sanno cosa significhi quando la toxoplasmosi igg è positiva. Prima di trarre conclusioni premature, è necessario capire quale sia la presenza di anticorpi igg rispetto al toxoplasma.

Anticorpi Igg

La presenza di anticorpi igg al toxoplasma è possibile nelle forme acuta e subacuta, latente o cronica della malattia. La produzione di anticorpi (a.) Avviene 3-4 giorni dopo l'infezione, e quindi sono presenti nel sangue umano per tutta la vita.

Se il medico ha sospetti sulla fase attiva della malattia, il paziente viene inviato per una seconda analisi dopo 2-3 settimane. Se l'analisi mostra la crescita di anticorpi nel sangue - questo significa una forma acuta della malattia.

È difficile stabilire l'infezione da toxoplasmosi in un neonato. La presenza di anticorpi igg al toxoplasma nel sangue del bambino può essere il risultato della loro trasmissione dalla madre attraverso la placenta.

Metodi diagnostici

Con il metodo indiretto di ricerca può essere attribuito alla ricerca sierologica. Questa analisi è la più affidabile. La diagnosi si basa sulla rilevazione di anticorpi nel sangue e altri fluidi biologici del paziente. I risultati degli studi sierologici sono interpretati in modi diversi, dovresti prestare attenzione alle versioni più comuni:

  • La presenza di igg anti-toxoplasma nel corpo del paziente indica la presenza di un'infezione da toxoplasma.
  • Il numero di igg rilevato non indica la gravità della toxoplasmosi. Quando si sceglie un metodo di trattamento, questo indicatore non è fondamentale.
  • Un aumento del livello di AT non è un indicatore di fallimento del trattamento. Altri fattori possono anche influenzare un aumento degli anticorpi e la loro presenza nel corpo persiste per tutta la vita.
  • ELISA è il metodo più efficace per la diagnosi di toxoplasmosi.
  • Per ottenere risultati, è possibile esaminare non solo il siero del paziente. Per identificare gli anticorpi, è possibile utilizzare il liquido prelevato dal midollo spinale, il liquido amniotico della donna incinta e il corpo vitreo.

ELISA per la toxoplasmosi

Questo metodo diagnostico è più sensibile alla presenza di toxoplasmosi nel corpo. L'analisi consente di identificare gli anticorpi igm e igg dell'antigene di Toxoplasma. Non solo determina la presenza di anticorpi, ma anche il grado di avidità, che significa la densità della combinazione di anticorpi e l'antiossidante di Toxoplasma.

I principali indicatori nel decifrare l'analisi degli anticorpi igg e igm. Da quali anticorpi specifici sono stati rilevati come risultato del sondaggio, sarà chiaro se il corpo umano è immune alla malattia.

In base ai risultati dell'ELISA, è possibile determinare se l'infezione è primaria o non del tutto. Un aumento degli anticorpi non sarà necessariamente indicativo della gravità della malattia. Alcuni indicatori parlano dell'occorrenza della malattia, altri sull'immunità sviluppata dalla malattia.

Interpretazione dell'analisi ELISA durante la gravidanza

  • In assenza di igg e igm, si può affermare che la persona non ha un microrganismo parassitico e non è mai esistita prima. Le donne incinte dovrebbero essere esaminate regolarmente (una volta ogni 3 mesi).
  • Quando igg to toxoplasma è positivo, e igm negativo nel corpo di una donna, vi è l'immunità alla toxoplasmosi. Se la toxoplasmosi igg è positiva durante la gravidanza, è necessario determinare quando è stata sviluppata l'immunità, prima o dopo l'inizio della gravidanza. Per fare ciò, condurre l'analisi del DNA di Toxoplasma ed è determinato dal grado di avidità. Se il DNA non viene rilevato e il grado di avidità è elevato, questo indica l'acquisizione dell'immunità alla malattia prima della gravidanza. In questo caso, una donna incinta non ha bisogno di ulteriori test e farmaci.
  • Se igg è negativo e igm è positivo, significa che la malattia è nella fase attiva. Durante la gravidanza, questi indicatori sono molto pericolosi, si può verificare un'infezione del feto. Per confermare la diagnosi, vale la pena sottoporsi a un'analisi ripetuta in una settimana e, se i risultati sono positivi, iniziare immediatamente il trattamento.
  • Quando igm e igg to toxoplasmosi sono positivi, si può parlare di un'infezione primaria. L'Igm è presente fino a 2 anni nel corpo dopo aver sofferto di una malattia e anche l'igg per Toxoplasma è positivo. Un'analisi aggiuntiva del DNA del parassita viene data alla donna incinta e viene determinato il igg di avidità.

Decifra l'avidità

Questo indicatore indica la forza degli anticorpi del legamento, che appaiono come risultato della reazione del sistema immunitario all'antigene del parassita. Immediatamente dopo la comparsa di Toxoplasma nel corpo, si verifica la produzione di atomi di grado igm, e igg inizia a essere prodotto successivamente. Nelle fasi iniziali della malattia, a livello di igg non sono strettamente associati all'antigene del parassita, un basso grado di avidità è tipico per questo periodo.

Successivamente, il sistema immunitario inizia a produrre anticorpi igg più forti che legano bene gli antigeni. Ecco perché con un'immunità stabile alla toxoplasmosi, gli anticorpi di classe igg sono positivi e non ci sono anticorpi IgM. Quando igg non è affatto o l'indicatore è molto basso e igm è presente, possiamo parlare di infezione primaria. Il grado di avidità nella toxoplasmosi sono:

  • Basso avido (più o presto 40). Questo stadio è determinato in un paziente con un grado primario di toxoplasmosi. Per la gestazione è necessaria una PCR del sangue aggiuntiva.
  • Transizione (figura da 41 a 59). Tali valori parlano più di un risultato inaffidabile. È meglio condurre ulteriori ricerche.
  • Avidità elevata (60 o più). Tali figure indicano la presenza di immunità alla toxoplasmosi. Il paziente può agire come portatore di toxoplasmosi, con elevata avidità può verificarsi la forma cronica della malattia.

La tempestiva diagnosi di toxoplasmosi ti aiuterà a scegliere rapidamente e correttamente un metodo di trattamento e a valutare i rischi della malattia. È particolarmente importante condurre ricerche durante la pianificazione della gravidanza e quando appare. L'immunità al toxoplasma ha una grande parte della popolazione. Tuttavia, date le complicazioni del feto durante la fase attiva dell'infezione, è necessario condurre ricerche e adottare misure preventive nel tempo.

Le donne che non hanno precedentemente sofferto di toxoplasmosi e che non hanno formato un'immunità alla malattia dovrebbero essere testate ogni trimestre. Questo è necessario per ridurre il rischio di complicazioni durante la gravidanza e per prevenire la comparsa di anomalie fetali.

Toxoplasma gondii e cosa significa un test anticorpale IgG positivo?

I microrganismi parassitari come il Toxoplasma gondii possono causare gravi danni al sistema nervoso umano. Molto spesso, la malattia è abbastanza facile, ma la sconfitta delle donne incinte o delle persone con una ridotta protezione immunitaria porta a gravi conseguenze, persino alla morte. Questa patologia richiede l'attitudine più attenta, la rilevazione tempestiva e un trattamento adeguato.

Essenza della malattia

Toxoplasma gondii (Toxoplasma gondii) è l'organismo intracellulare semplice avente una particolare attrazione per i neuroni, microglia, navi, retina, e le cellule del sistema reticoloendoteliale. Questo parassita si moltiplica attivamente nell'intestino umano, in cui attraverso il sangue e sistema linfatico si diffonde a tutti gli organi.

L'attività vitale dell'agente patogeno nel corpo umano causa una malattia specifica - la toxoplasmosi. In linea di principio, questa patologia può essere provocata a qualsiasi età, ma è più comune nei bambini. Secondo il meccanismo eziologico, si distinguono le forme congenite e acquisite della malattia.

Il parassita non è a lungo nel sangue, ma durante questo periodo è in grado di infettare vari organi e interi sistemi, causando una reazione infiammatoria acuta. I più sensibili a tale lesione sono le cellule nervose, il fegato, il muscolo cardiaco, la retina, poiché in essi il Toxoplasma ha una sede intracellulare ed extracellulare. I microrganismi hanno una tendenza alla formazione di cisti nei tessuti degli organi, assicurando la presenza di infezione in forma latente.

Se una persona ha un sistema immunitario in buone condizioni, allora la toxoplasmosi procede abbastanza facilmente. L'attività eccessiva dell'agente patogeno è annotata in condizioni favorevoli ad esso e con una mancanza d'immunità. In tali casi, una grave compromissione del sistema nervoso si sviluppa a causa di un'infiammazione di natura focale (encefalite necrotizzante), anomalie della diarmolecolazione (con vasculite), blocco delle vie del liquido cerebrospinale con la provocazione di idrocefalo.

Fasi dello sviluppo dei parassiti

In relazione al Toxoplasma gondii, il corpo umano è un ospite intermedio in cui non è possibile mantenere l'intero ciclo di sviluppo del parassita. A questo proposito, l'infezione da persona a persona non si verifica.

L'ospite principale dell'agente patogeno sono i felini, compresi i gatti domestici. È nel loro corpo che si verifica l'intero ciclo di vita del Toxoplasma.

In generale, nello sviluppo del microrganismo in questione, ci sono 2 fasi principali. La fase sessuale del ciclo vitale del Toxoplasma può avvenire solo all'interno dell'ospite principale (gatto). Il secondo stadio - lo sviluppo asessuale - può procedere nell'organismo di un ospite intermedio (qualsiasi animale a sangue caldo e uomo).

Il ciclo di vita di Toxoplasma è il seguente. I gatti sono infettati dalla via alimentare (molto spesso quando mangiano roditori e uccelli), e nei loro corpi i parassiti si depositano nelle cellule intestinali, dove, dopo una serie di trasformazioni, si formano macrogameti. La fase sessuale si conclude con la formazione di strutture speciali: oocisti, che vengono escreti con escrementi. Sono loro che dopo 2-4 giorni diventano contagiosi, mentre la loro vitalità persiste per diversi mesi.

Una volta nel corpo umano, le oocisti continuano a svilupparsi, interessando le cellule dei tessuti. Nell'ospite intermedio, i parassiti possono essere in due forme: è trofozoite (provoca una reazione infiammatoria acuta) e cisti (infezione persistente e latente). Entrambe le forme danno origine a processi patologici, ma solo l'oocisti è una variante infettiva, che può verificarsi solo nel corpo felino.

Come puoi essere infettato

Un'infezione pericolosa può essere rilevata, prima di tutto, nei gatti domestici, ma è possibile che possa essere trovata in altri animali - cani, uccelli, bovini, pecore, topi, ecc. In linea di principio, sono possibili le seguenti modalità di infezione:

  • carne che non ha subito il trattamento termico necessario;
  • l'ingresso di particelle di escrementi felini nella cavità orale in violazione dell'igiene di base;
  • l'uso di verdure e frutta non lavate;
  • trasfusioni di sangue o trapianti di organi da una persona infetta;
  • infezione intrauterina del feto da una madre infetta.

L'aumento della frequenza di infezione dei bambini è spesso associato al loro troppo stretto contatto con i gatti, così come a giocare nelle sabbiere, dove possono esserci escrementi di gatto. L'infezione del bambino dalla madre malata può verificarsi nell'utero attraverso la placenta o durante il parto. Il rischio di sviluppare la toxoplasmosi viene valutato nelle diverse fasi della gravidanza come segue: 1 trimestre - fino al 17-18%, 2 trimestre - 26-28%, 3 trimestre - fino al 63%.

In generale, la capacità dannosa del toxoplasma dipende dallo stato della difesa immunitaria della persona. Tutti i fattori che portano a una diminuzione dell'immunità possono essere considerati come cause scatenanti della malattia. La forma attiva della malattia è rilevata nell'intervallo del 25-75% di tutte le persone infette, a seconda dell'età.

Manifestazioni sintomatiche della malattia

A seconda della localizzazione della lesione principale, dello stadio e della forma della malattia, si possono notare le manifestazioni più caratteristiche della patologia:

  1. Forma acuta di toxoplasmosi. Negli adulti, i sintomi della malattia possono non essere pronunciati, ma nei bambini la patologia è piuttosto acuta. Si notano i seguenti sintomi principali: linfoadenopatia nella regione ascellare (talvolta i linfonodi cervicali, sottomandibolari e inguinali possono gonfiarsi); aumento della temperatura corporea a + 38,5... + 39,5 ºС; debolezza generale; dolori muscolari; un aumento delle dimensioni del fegato e della milza con la comparsa di dolore nell'ipocondrio a destra.
  2. Malattia cerebrale Si sviluppa con la nascita del processo infiammatorio nel cervello. Con una ridotta immunità inizia il danno attivo alle cellule nervose. Possiamo distinguere i seguenti segni di questo tipo di toxoplasmosi: mal di testa; debolezza e vertigini; aumento della temperatura corporea; riduzione (fino alla completa perdita) della sensibilità di diversi organi; l'apparenza di "correre la pelle d'oca" sul corpo; paralisi di diversi siti; perdita di coscienza, fino al coma.
  3. Forma oftalmica di toxoplasmosi. Si sviluppa con danni alla retina dell'occhio. Molto spesso a causa del meccanismo innato della malattia, e quindi rilevato negli adolescenti e giovanissimi. Principali sintomi: dolore agli occhi; visione offuscata; l'apparenza della nebbia davanti ai tuoi occhi; lampi luminosi periodici; perdita progressiva della vista, fino alla completa cecità.
  4. Patologia congenita. Segni di infezione intrauterina possono essere osservati nel bambino entro pochi mesi dopo la nascita. Le manifestazioni più pericolose: corioretinite (infiammazione degli occhi); la sordità; segni di ittero sulla pelle, mucosa orale, sclera dell'occhio; eruzione cutanea su tutto il corpo sotto forma di noduli rossi; fegato e milza ingrossati; violazione della proporzione nella dimensione della testa di un neonato; un ritardo significativo nello sviluppo psicomotorio del bambino.
  5. Toxoplasmosi durante la gravidanza. Il toxoplasma in questo periodo è molto pericoloso per il feto e durante la gravidanza. Durante l'infezione primaria nel 1 ° trimestre, aumenta il rischio di aborto spontaneo e morte fetale a causa della sconfitta dei trofoblasti. Nel 2 ° trimestre di gravidanza, l'infezione può causare la nascita di un bambino morto o di un bambino con tali anomalie come l'encefalite, la meningoencefalite, la microcefalia, l'idrocefalo, la miocardite, la microftalmia, la corioretinite. La sconfitta nel 3 ° trimestre minaccia il futuro sviluppo anormale del neonato - questa è una violazione della vista e dell'udito, ritardo nello sviluppo psicomotorio.
  6. Forma comune o generalizzata. Si sviluppa con una significativa mancanza di immunità, comprese le patologie dell'HIV. L'infiammazione colpisce contemporaneamente molti organi, in particolare il muscolo cardiaco, i polmoni, ecc.

Infettando il sistema nervoso, il toxoplasma può modificare in modo significativo le caratteristiche personali. Ci sono tali possibili violazioni come:

  • sete di eventi rischiosi;
  • reazione ritardata;
  • incidenti frequenti durante la guida;
  • ansia costante;
  • nevrosi.

Una dipendenza diretta dello sviluppo di schizofrenia e paranoia sull'infezione con Toxoplasma gondii è stata trovata.

Principi della diagnosi immunologica della patologia

Il metodo principale per diagnosticare la toxoplasmosi è il saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA). Il principio di questo studio si basa sul fatto che in risposta alla penetrazione di agenti patogeni esterni (antigeni), il corpo umano inizia a produrre anticorpi progettati per resistere all'invasione di "ospiti non invitati". Qualsiasi antigene corrisponde ad un anticorpo specifico. Naturalmente, con la patologia in esame, vengono prodotti anticorpi contro il toxoplasma. Va notato che l'anti-toxoplasma può avere 2 varietà principali:

  1. Le IgM sono anticorpi che compaiono dopo l'infezione e, di regola, indicano una fase acuta della patologia. Si trovano nel sangue in 12-14 giorni dopo la penetrazione del patogeno, quindi c'è un graduale aumento del loro numero fino a un certo massimo. lgM scende a quasi 0 a 50-70 giorni dopo l'infezione. Quindi, quando vengono rilevati gli anticorpi M, possiamo parlare della presenza di toxoplasmosi.
  2. Gli anticorpi di classe G per Toxoplasma (Toxoplasma gondii IgG) appaiono molto più tardi e durano più a lungo nel sangue. Dicono che il corpo ha già incontrato questa infezione e può riconoscerlo. Inoltre, le IgG positive possono anche indicare la presenza di un'infezione cronica. In particolare, il rilevamento sia di IgG che di IgM significa che l'infezione si è verificata 10-12 mesi fa.

Oltre a rilevare la presenza di Toxoplasma igG e IgM, ELISA consente di rilevare la cosiddetta avidità, ovvero la comparsa di complessi antigene-anticorpo legati. Cosa significa? Prima iniziava la lotta contro l'infezione, più questo indicatore è alto. Al centro, avidità indica la capacità di un anticorpo di legare un antigene.

Decifrare i risultati dell'analisi

I risultati dell'ELISA richiedono la decodifica di uno specialista esperto. Una valutazione positiva del livello di rilevamento degli anticorpi, significativamente superiore al normale. La loro assenza è definita come un risultato negativo. Tuttavia, va ricordato in merito alle possibili condizioni al contorno: si tratta di un risultato dubbio quando sono necessari ulteriori studi.

Ad esempio, considera i risultati della determinazione di lgG. La velocità è impostata su 1,6 U / ml. Se il valore ottenuto è inferiore a questa concentrazione, il risultato è considerato negativo. Il livello superiore a 3 U / ml è valutato positivamente. Infine, l'intervallo di valori di 1,6-2,9 U / ml è difficile da stimare in modo univoco, e quindi questo risultato è considerato discutibile. L'analisi viene ripetuta dopo 13-15 giorni.

L'avidità è determinata dal numero di anticorpi legati, o meglio dal rapporto tra il loro volume e il numero totale. La bassa avidità è fissa quando il numero di tali elementi non è superiore al 30%. Con complessi associati ad alta avidità superano il 40%. L'intervallo del 30-40% è considerato un'area grigia quando è meglio effettuare una valutazione su altri risultati.

Principi di trattamento della patologia

I risultati di ELISA, soprattutto a livello dubbio, è consigliabile confermare effettuando la diagnostica strumentale. Riconosciuto come la PCR più accurata. Per identificare l'entità del danno cerebrale, sono necessari la tomografia computerizzata e il metodo di risonanza magnetica nucleare. Una biopsia può essere eseguita per garantire che sia Toxoplasma.

Nella maggior parte dei casi, il sistema immunitario umano stesso affronta l'infezione e ha semplicemente bisogno di essere aiutato in questo, fornendo terapia vitaminica, nutrizione potenziata, normalizzazione dei processi metabolici. Il trattamento di toxoplasmosis è il più spesso effettuato dall'appuntamento dei seguenti farmaci:

  1. Pirimetamina o Daraprim. È applicato, di regola, insieme con Sulfadiazin. Il corso del trattamento è di 25-30 giorni.
  2. Clindamicina. Particolarmente efficace nell'uso di questi farmaci.
  3. Prednisolone. Appartiene al gruppo dei glucocorticosteroidi e viene assegnato per eliminare la risposta infiammatoria. Particolarmente importante in presenza di tali complicanze come la corioretinite.
  4. Spiramicina. Questo strumento è destinato al trattamento delle donne in gravidanza ed è in grado di prevenire l'infezione del feto.

Il toxoplasma può essere una grave patologia con ridotta immunità. Particolarmente pericolosa è la malattia per le donne durante la gravidanza. La malattia non deve essere iniziata, anche quando è asintomatica. Il trattamento tempestivo e di qualità aiuterà a liberarsi facilmente di questo problema infettivo.

  • Recensioni del farmaco Gelmifort - medicina parassita
  • L'uso di analoghi del farmaco Intoxic da parassiti
  • Recensioni dei pazienti su Anti Toxin Nano
  • Analoghi efficaci del farmaco Bactefort

© Copyright 2014-2017, vseoparazitah.ru
La copia di materiali da questo sito è possibile senza previa approvazione.
in caso di installazione del link indicizzato attivo al nostro sito.

Attenzione! Le informazioni pubblicate sul sito sono solo a scopo informativo e non costituiscono una raccomandazione per l'uso. Assicurati di consultare il tuo medico!

  • categorie
  • nematodi
  • vermi
  • Giardia
  • Opistorchiasi
  • ossiuri
  • parassiti
  • miscellanea
  • altro
  • Contattaci
  • Domande all'esperto
  • gli inserzionisti
  • cliente
    accordo

Base di conoscenza: Toxoplasma gondii, IgG (quantitativamente)

La toxoplasmosi è una malattia parassitaria causata da un rappresentante del più semplice Toxoplasma gondii. È il più pericoloso per le donne incinte, in quanto può portare a uno sviluppo anormale del feto e persino alla sua morte.

Anticorpi di classe IgG contro Toxoplasma gondii.

Antitoxo-IgG, toxoplasma gondii Anticorpi, IgG, anticorpi della toxoplasmosi, IgG.

ELISA chemiluminescente in fase solida (metodo sandwich).

IU / ml (unità internazionale per millilitro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi per lo studio?

Non fumare per 30 minuti prima di donare il sangue.

Informazioni generali sullo studio

T. gondii è un parassita microscopico il cui principale proprietario è un gatto. Può anche essere trovato nel terreno.

Nella maggior parte delle persone sane, questa infezione non causa alcuna manifestazione o si presenta sotto forma di lievi malattie simil-influenzali. In un feto infettato dalla madre o in una persona con un sistema immunitario indebolito, il Gondii può portare a gravi complicazioni.

T. gondii è molto comune. Si trova in tutto il mondo e in alcuni paesi il 95% della popolazione è infetto. Secondo l'OMS, circa il 23% delle persone su 12 soffre di toxoplasmosi. L'infezione si verifica quando si mangia cibo contaminato (specialmente carne scarsamente cotta) o acqua, oltre a pulire lettiere per gatti, durante la trasmissione da madre a figlio, e in rari casi durante il trapianto di organi o la trasfusione di sangue.

I proprietari finali di T. Gondii sono gatti selvatici e domestici. Dopo che i gatti sono stati contagiati mangiando uccelli infetti, roditori o carne cruda, le colonie subiscono il ciclo di sviluppo sessuale, che porta alla formazione di uova racchiuse in una guaina protettiva (oocisti). Durante l'attività del patogeno, milioni di microscopiche oocisti possono essere rilasciate in un gatto con feci per diverse settimane. Divengono infettivi entro due giorni e possono rimanere vitali per diversi mesi. In tutti gli altri ospiti, inclusi gli umani, i Gondii passano solo una parte limitata del loro ciclo vitale e quindi formano cisti inattive nei muscoli, nel cervello e negli occhi. Il sistema immunitario dell'ospite protegge il corpo umano da ulteriori infezioni. Il periodo di latenza può durare per tutta la vita dell'ospite, fino a quando l'immunità non viene ridotta.

Primaria o re-infezione di T. gondii porta a sintomi pronunciati della malattia in persone con un sistema immunitario indebolito, per esempio, in pazienti con HIV / AIDS sottoposti a chemioterapia, pazienti dopo trapianto di organi o in terapia con immunosoppressori. Gli occhi e il sistema nervoso possono essere colpiti, causando mal di testa, crampi, confusione, febbre, encefalite, perdita di coordinazione e visione offuscata.

Quando una donna incinta viene infettata, la probabilità che l'infezione venga trasmessa al nascituro è del 30-40%. Inoltre, se l'infezione si verifica all'inizio della gravidanza, può causare aborti, natimortalità o complicanze gravi nei neonati, tra cui ritardo mentale, convulsioni, cecità e ingrossamento del fegato o della milza. Molti bambini infetti, in particolare quelli infetti più vicini alla nascita, nascono sani, ma dopo alcuni anni sviluppano gravi infezioni oculari, perdita dell'udito e ritardo mentale.

Quando una persona entra in contatto con T. gondii, il suo sistema immunitario reagisce producendo anticorpi contro il parassita. Due tipi di anticorpi contro il toxolplasm possono essere rilevati nel sangue: IgM e IgG.

Gli anticorpi IgG sono prodotti dall'organismo diverse settimane dopo l'infezione iniziale al fine di fornire una protezione a lungo termine. Il livello di IgG aumenta durante l'attività dell'infezione e quindi si stabilizza non appena la malattia passa e il parassita diventa inattivo. Una volta affrontato tale gondii, una persona per tutta la sua vita avrà alcune quantità misurate di anticorpi IgG nel sangue.

Questo test può essere utilizzato, insieme a un test IgM, per aiutare a confermare la presenza di infezione da Toxoplasma acuta o pregressa.

A cosa serve la ricerca?

  • Per determinare se una donna che pianifica una gravidanza è stata infettata da T. gondii e se è immune a questa infezione. Durante la gravidanza, la ricerca è necessaria se si sospetta una possibile infezione.
  • Per rilevare infezioni in persone con un'immunità indebolita, che sono sospettati di toxoplasmosi, o quelli che hanno i suoi sintomi gravi.

Quando è programmato uno studio?

  • Con sintomi di toxoplasmosi.
  • Se il paziente è stato in contatto con feci di gatto, carne cruda (cotta male) o acqua contaminata.
  • Se il medico vuole determinare se una donna ha avuto toxoplasmosi prima.
  • Nella fase di preparazione alla gravidanza per determinare l'intensità dell'immunità a questa infezione.
  • Con sintomi di malattia simil-influenzale in persone con sistema immunitario indebolito.

Cosa significano i risultati?

Fonti: http://bezparazitow.ru/parazity-cheloveka/toksoplazma-igg-antitela/, http://vseoparazitah.ru/parazity/toxoplasma-gondii.html, http://www.helix.ru/kb/item / 401

Come eliminare definitivamente i parassiti?

Se stai leggendo queste righe, possiamo concludere che tutti i tuoi tentativi di combattere i parassiti non hanno avuto successo...

Stai ancora studiando le informazioni, leggendo di farmaci progettati per sconfiggere l'infezione, ma che cosa si deve fare esattamente?

Dopo tutto, i vermi sono mortali per gli esseri umani: sono in grado di moltiplicarsi molto rapidamente e vivere a lungo, e le malattie che causano sono difficili, con frequenti ricadute.

Alitosi, eruzioni cutanee, borse sotto gli occhi, mal di testa, stitichezza o diarrea, raffreddori frequenti, stanchezza cronica. Sicuramente conosci questi sintomi in prima persona. Ma poche persone sanno che nel tempo i parassiti portano anche a malattie più gravi, come infarti, ictus e persino un oncologo!

Cosa fare? Come sconfiggere l'infezione e allo stesso tempo non farti del male? Capo dell'Istituto di ricerca di parassitologia medica Gandelman G.Sh. Ha parlato del metodo domestico più efficace per la rimozione dei parassiti che costa solo 1 rublo! Leggi l'articolo >>>

Articoli Simili Su Parassiti

Prevenzione dei vermi in un bambino: folk e farmaci
Che tipo di pesce è l'opistococcosi: peled, guancia, luccio, trota, coregone, pyzhyan e altre specie di pesci
Verme: recensioni Komarovsky e parassitologi